ANNO 1943 (provvisorio)

Quanta ambiguità e impudicizia, nello stesso giorno e nella stessa pagina. Possibile che nessuno se ne rese conto? Incredibile ma vero! E cosa capirono gli Italiani?
Mentre usciva il mattino del 9 questo giornale, tutto lo Stato Maggiore e il RE erano in fuga.
NELLA STESSA PAGINA, SI PARLA DI ARMISTIZIO (CHE ERA POI UNA RESA INCONDIZIONATA E NON UNA SOSPENSIONE) E POI SI PARLA DI "FORMAZIONI AVVERSARIE",  "ABBATTUTI DALLA CACCIA ITALO-TEDESCA",  "REPARTI ITALIANI E GERMANICI HANNO RITARDATO L'AVANZATA DELLE TRUPPE BRITANNICHE".

UN ITALIANO IN ARMI COSA POTEVA CAPIRE SULLA STESSA PAGINA DI GIORNALE ?
CON CHI GLI ITALIANI DOVEVANO "REAGIRE" ?
GOLDONIANO ANCHE L'ARTICOLO A FIANCO; PARLA DI "CONCRETO"! PIU' IRREALE DI COSI'!
A LEGGERLO SI SCOPPIA DAL RIDERE, ANCHE SE C'ERA DA PIANGERE!

è la pagina più assurda e falsa della storia d'Italia!

  Inoltre il testo diramato da Eisenhower nel mondo era ben diverso 
da quello di un "Armistizio"

" The Italian Government has surrendered its Armed Forces unconditionally"
"Il Governo italiano ha dato ordine alle sue forze armate di arrendersi senza condizioni"
Non parla di alzare le classiche mani, ma parla di consegnare armi, navi e aerei!

(Questo discorso di Eisenhower lo abbiamo in originale. Lo metteremo in seguito).

Se poi qualcuno sbagliava a comperare il giornale, i dubbi erano tanti; gli ALLEATI chi erano, quelli che sbarcavano in Calabria, quelli che bombardavano Frascati ancora l'8 settembre oppure gli altri?


Nel bollettino N. 1197, appariva chiaro chi era il nemico.



  ALLA PAGINA PRECEDENTE

< < ritorno inizio ANNO 1943