HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

ANNO 1957
SECONDA PARTE  -  Scoperte/Scienza  -  Cultura/Costume

4 Ottobre. Dallo spazio, improvvisamente, un Bip...Bip...Bip

Bip Bip
(dallo spazio bip..bip..bip..)

(richiede plug-in RealAudio® o RealPlayer®)

INIZIO "ERA"SPAZIALE
4 Ottobre
bip-bip- Lo SPUTNIK-1, russo, è il PRIMO SATELLITE che il mattino di questo memorabile giorno inizia a girare attorno alla Terra lanciando agli attoniti terrestri il suo intermittente bip bip dallo spazio; il primo oggetto costruito dall'uomo che sfidava la forza di gravità della Terra e si poneva in orbita. Un'impresa che mise KO gli americani; che ebbero appena il tempo di sbalordirsi che già sulle loro teste.....

Il 3 Novembre si mise a girare lo SPUTNIK 2° con la CAGNETTA LAIKA, 1° essere vivente nello spazio- La quinta marcia in più dell'umanità dopo la ruota, il treno, l'automobile, l'aereo. Al pari di queste collateralmente alcune tecnologie sono progredite a passi da giganti, ma come al solito hanno toccato solo minoranze opulente, altre invece aspettano invano la soluzione dei loro problemi, soprattutto quelli che lottano ancora per la sopravvivenza pur avendo sui loro territori immense ricchezze di materie prime.

(Altre considerazioni di carattere politico le trovi il 4 ottobre, qui sotto)

(vedi anche la STORIA DI VON BRAUN - da Hitler alla Nasa)

 

Ma procediamo con i fatti in ordine cronologico:

1° GENNAIO - Defezioni di un gruppo di intellettuali dal partito comunista italiano per l'atteggiamento assunto sui fatti d'Ungheria (e per atteggiamento si intende l'intervento di Togliatti che non ha convinto, ma si è solo barcamenato con tanto imbarazzo).

11 GENNAIO - Enrico Mattei, fra mille contrasti e invidie, con la sua ENI riesce a far promulgare una legge che concede a questo ente l'esclusiva della ricerca e dello sfruttamento degli idrocarburi su tutto il territorio nazionale. Il curioso di questa legge è che si escludeva come territorio italiano la Sicilia. Proprio dove stanno sorgendo importanti impianti petroliferi (di raffineria però).

15 GENNAIO - Viene modificata la Scala Mobile per adeguare i salari al costo della vita. Viene preso un paniere di prodotti di largo consumo dove la variazioni di prezzo dei medesimi determinano un coefficiente di punti e in base al numero di questi si procede all'aumento della contingenza nella busta paga dei lavoratori. In pratica per annullare la spirale dell'inflazione su alcuni generi ritenuti di prima necessità, che formano appunto il "paniere".
La decisione più importante in Italia è formare questo paniere della Scala Mobile per adeguare il costo della vita ai salari malgrado il boom dei prodotti durevoli. Nei negozi di alimentari l' 80 % della clientela "prende" ancora questi prodotti di prima necessità a credito, facendo "segnare" su un libretto e poi paga (ma non sempre tutto) a fine mese con lo stipendio appena bastante alla magra alimentazione di una famiglia: infatti circa il 50-65% della paga di un operaio viene utilizzata per la spesa alimentare di una famiglia composta da tre persone.
(in Germania basta il 28%. In Usa 26%. In Francia 39%
Il reddito in $ : Italia 927, Germania 1.770, Francia 1.490, Svezia 2.161, G.Bretagna 1.668, USA 3.221, Africa (poco meno dell'Italia) 846.

Sopra il tavolo della sua mensa famigliare l'italiano mette all'anno pro-capite kg.:
(il 1995 in parentesi)
Zucchero 9,8 (27,5).- Carne 8,5 (27,5). - Mais 17,5 (0,6)
Frutta 40 (88,5). - Latte 43 (88,5). - Pasta/Pane 48 (80).

19 GENNAIO - Tutti assolti gli imputati del delitto Montesi. La morte della ragazza rimarrà un mistero impenetrabile. Anzi pagarono tutti coloro che si erano permessi di dare delle testimonianze, nel presentare dei memoriali, accusare i potenti con articoli che furono ritenuti diffamatori, colpire insomma chi aveva osato entrare nel "Palazzo" puntando il dito sui colpevoli.

6 FEBBRAIO - Colpi di scena al Congresso del PSI a Venezia. NENNI afferma che si è esaurita la collaborazione con il PCI e propone la collaborazione al PSDI. Il comitato accetta la proposta ma è proprio Nenni ad entrare in minoranza. Il 13 febbraio riesce a ricomporre una maggioranza composita che lo eleggerà nuovamente segretario. Ma SANDRO PERTINI che è rimasto invece fermo nell'idea di volere un patto di collaborazione viene escluso dalla direzione, dove invece troviamo FRANCESCO DE MARTINO, LELIO BASSO, TULLIO VECCHIETTI, GUIDO MAZZOLI.

A Venezia - e questo suscita sorpresa nel mondo cattolico mentre in Vaticano sono letteralmente sconcertati - arriva un messaggio di augurio ai congressisti socialisti del Patriarca della città lagunare: Angelo Roncalli il futuro Papa di cui presto sentiremo parlare.

5 MARZO - In un suo discorso, PIO XII (dopo l'intervento sul film Poveri ma belli- vedi sotto in Costume e Cultura) critica la Corte Costituzionale che con le sue blande sentenze negli interventi di censura esaminati negli ultimi tempi "espanderebbe in modo eccessivo il diritto alla libertà d'espressione", e che queste accomodanti sentenze "turbano profondamente le coscienze".
Alcuni magistrati lo ascoltano e zelantemente fanno scattare in tutta Italia drastici interventi censori su televisione, cinema, stampa, editoria in generale e spettacoli di ogni genere, compresi quelli lirici, dove a Napoli al San Carlo è stato impedito di calcare le scene (fu sospeso lo spettacolo) alla ballerina protagonista che interpretava il San Sebastiano di Debussy, per il solo fatto che la ballerina era di origine russa; é "una senza Dio" e non poteva interpretare un personaggio religioso.

19 MARZO - Un altro attacco alla politica viene dall' Osservatore Romano, che invia un messaggio chiaro agli uomini politici (ma anche indirettamente un chiaro rimprovero al Patriarca di Venezia, quello che sarà stranamente  il prossimo anno Papa: Roncalli) dichiarando che la Chiesa è contro ogni apertura ai socialisti "da noi non verrà mai un invito a partecipare", e riconferma ai cattolici che in fatto di problemi sociali "non abbiamo nulla da mutuare da socialisti che consideriamo sempre un partito classista marxista, pari al comunismo materialista marxista".

23 MARZO - Dopo varie difficoltà politiche protrattisi per anni, a Roma in questo giorno si costituisce l'Euratom e la CEE, (Comunita' Economica Europea) che terranno la loro prima assemblea al Parlamento Europeo a Strasburgo nel marzo del prossimo anno; De Gaulle si opporrà all'entrata nella comunità degli odiati Inglesi, e farà sedia vuota fino al 1973.

26 MARZO - Il Presidente della Corte Costituzionale ENRICO DE NICOLA, clamorosamente si dimette per i gravi ostacoli che il governo in carica gli crea e i pesanti attacchi esterni che ritiene gratuiti. Infatti non gli è piaciuto proprio per nulla il richiamo di Pio XII del 5 marzo che indirettamente lo ha attaccato, e non gli è piaciuta la nota del Vaticano sull' Osservatore Romano, che De Nicola considera una grave ingerenza nei fatti politici italiani. Al suo posto verra' nominato GAETANO AZZARITI. Noto perchè al tempo del fascismo presiedeva il Tribunale della Razza.

17 APRILE - Si tenta ancora una unificazione del PSDI con il PSI. Ma ci sono polemiche, MATTEO MATTEOTTI , proprio il segretario del PSDI, alla fine si dimetterà e al suo posto viene  eletto MARIO TANASSI che subito detta le severissime condizioni al PSI per l'unificazione. Li vuole a favore del Patto Atlantico, quindi vicini alla politica estera che sta attuando il governo in carica; li vuole con un orientamento di democrazia (!), pretende da loro la rottura netta con il PCI e non solo con il partito ma con tutti gli organismi di massa, quindi comprese le confederazioni sindacali della CGIL.
Inoltre nelle giunte chiede l'uscita immediata da tutte quelle amministrazioni cittadine fatte con le alleanze dei comunisti. (queste condizioni verranno ancora riproposte a fine anni '80 da Zaccagnini)
Il PSI rifiuta ritenendo il diktat inaccettabile. Ricordiamo che il PSI ha avuto nelle ultime elezioni politiche il 12,7% (ha 75 seggi) mentre il PSDI solo il 4,5% (19 seggi).
Le dimissioni del segretario MATTEOTTI portano il PSDI il.....

6 MAGGIO ....a dimettersi dal governo e a sua volta SEGNI che lo guida; è costretto a rimettere il mandato non essendoci nella maggioranza i decisivi 19 voti del PSDI. Ricevuto il nuovo incarico il ...

3 GIUGNO.... a formare il nuovo governo monocolore è ADONE ZOLI, che ottiene poi la fiducia al Senato con 132 si (DC, MSI, PNM) e 93 no (PCI, PSI, PSDI, PRI, PLI).
Di anomalo a sostenere il governo DC troviamo il MSI, ma anomalo è il fatto che lo stesso Zoli ha molti suoi vecchi amici contro. Questo provoca un incidente quando alla camera - alla conta - ci si accorge (la DC sosteneva che non erano stati influenti i voti della destra) che il nuovo governo monocolore sta in piedi proprio per un voto decisivo di scarto, e quindi appare chiaro che è sostenuto dalla destra.
Zoli rifiuta il sostegno degli ex fascisti, rimette il mandato al Presidente della Repubblica . Dopo due tentativi a vuoto di Fanfani e di Merzagora a formare un governo, Gronchi il ......

22 GIUGNO ....richiama ZOLI invitandolo a ritirare le dimissioni e conservare il suo governo. DON STURZO infuriato denuncia che tale provvedimento e tale prassi seguita da un presidente della Repubblica è contro la Costituzione, ma il governo Zoli va avanti per la sua strada come se non fosse successo nulla.

13-14 LUGLIO - Ma non solo in casa socialista lottano le correnti. Alla DC al suo Consiglio nazionale di Vallombrosa, Fanfani ci ripensa, e intende aprirsi nei confronti del PSI, ma chiede anche lui delle garanzie non molto diverse da quelle chieste dal PSDI il 17 aprile scorso che abbiamo letto sopra. Ma i dissensi nelle altre correnti democristiane non mancano, e fra queste CARLO RUSSO, MARIANO RUMOR, EMILIO TAVIANI, EMILIO COLOMBO ed altri; gli votano contro per affossarlo, ma Fanfani rimane a galla con i voti delle correnti di sinistra di base.

23 LUGLIO - Defezioni anche in casa del PCI dove si dimette ANTONIO GIOLITTI che emigra nel PSI. Molti altri intellettuali seguiranno il suo esempio.

22 AGOSTO - Fanfani viene duramente criticato dall'Osservatore Romano, per aver detto in un discorso celebrativo di De Gasperi: "la DC è autonoma, e non è legata alla gerarchia ecclesiastica". Il giornale del Vaticano ribadisce: "la politica è subordinata alla morale, e la morale è insegnata dalla chiesa". In sostanza dove non c'è la Chiesa ma un laico, là non esiste la morale.

29 AGOSTO - MUSSOLINI non riposa in pace. La sua salma che era stata trafugata nel maggio del 1946 e fino ad oggi mai stata ritrovata, viene rinvenuta nel convento di Cerro Maggiore che da quella data in gran segreto l'aveva custodita. Viene dunque restituita ai familiari e gli viene data sepoltura a Predappio.

4 OTTOBRE - Dal cosmodromo russo parte il satellite artificiale per lo spazio. L'impatto sulla scena mondiale è enorme, soprattutto dopo i fatti dello scorso anno a Suez, dove l'Urss aveva minacciato Francia e Inghilterra con i missili balistici nucleari, e dopo i fatti di Ungheria che aveva spaccato in due il mondo comunista e rimesso in discussione tutta l'ideologia marxista.
A distanza di anni lo Sputnik ci sembra inoffensivo, quasi un giocattolo, ma nel clima di questi anni, dopo che la Nato aveva avviato il progetto dell'installazione dei missili in Europa, il satellite russo diede l'idea di una superiorità missilistica sovietica straordinaria, stupefacente, dirompente. Nell'immaginario collettivo di tutto il mondo questa superiorità era più che evidente, sopra le teste c'era un oggetto che girava intorno alla Terra ogni 94 minuti e la cui presenza era testimoniata da una radio che trasmetteva un debole e incessante bip... bip...bip, quasi banale ma mentalmente era fragoroso e rimbombante in tutte le sedute dei governi di tutto il mondo. Significava che ogni gittata missilistica fino a quel momento conosciuta era ormai obsoleta. E che dall'alto veniva spiata ogni mossa degli avversari. Pochi sapevano come era fatto, che funzioni aveva, a cosa serviva, quanto era grande. Chi faceva il catastrofico affermava che a bordo c'erano delle bombe atomiche pronte a essere sganciate quando si voleva e dove si voleva.

L'ammiraglio americano Rawson Bennett, fu invece poco realista oltre che impietoso, considerò lo Sputnik "un pezzo di ferro che chiunque potrebbe lanciare".

Poi ancora più tremendo fu l'impatto dopo pochi giorni (il 3 novembre) il volo di Sputnik 2 con la cagnetta Laika a bordo: un essere vivente. Era ora chiaro. Ancora un piccolo passo e un uomo a bordo controllerà tutto il pianeta. Perfino la borghesia di tutto il mondo più che il bip...bip, sentì un brivido nella schiena. Mentre i comunisti si potevano prendere il lusso, ora, di schernire tutto e tutti. E perfino alcuni intellettuali, che dopo i fatti d'Ungheria avevano preso le distanze, ritornarono a fare i panegirici del "più forte". L'intellettuale (sempre!!) monta subito sul carro di chi "fa la storia". Non va mai controcorrente. Non vuole rimanere ai margini nè essere assente.

Gli americani tentarono di riprendere il primato in una affannosa corsa. Il 31 gennaio del '58 riuscirono a imitare l'impresa russa con il satellite Explorer 1, ma gia' il 2 gennaio i russi inviavano sulla Luna il Lunik 1, e il 12 settembre dello stesso anno Lunik 2 raggiungeva la superficie del nostro satellite. Ma non finiva li', il 12 aprile del 1961 gia' andava in orbita (fece un orbita, + 1 ora e 48 minuti) Gagarin con la Vostok 1, rincorso dagli americani, che il successivo 5 maggio mandarono a fare nemmeno un giro intorno al pianeta l'astronauta  Sheppard (esattamente 15 minuti e 22 secondi). Poca cosa, perchè il 6-7 agosto sempre dello stesso anno, Titov con Vostok 2 ne compierà 16 di giri, orbitando intorno alla Terra ogni 90 minuti. Solo il 20 febbraio 1962 l'americano John Glenn - con la Mercury-Atlas 6 - riuscira a compiere 3 giri orbitali intorno alla Terra (in 4 h, 55 min, 22 sec).

Furono insomma questi anni 1957-1962 per gli americani un rincorrere la tecnologia spaziale russa. Tutto il prestigio mondiale dell'America era stato messo in discussione, sembrava che tutta la loro supremazia fosse stata cancellata da quell'assordante bip..bip.
Per i cattolici era l'"Apocalisse rossa" che veniva dal "cielo"; così si fecero in mille e mille chiese, novene di preghiere, tridui, messe continue, funzioni, processioni. 
Nulla da fare: il bip..bip non cessava.

Tutto questo accadeva verso la fine di quest'anno 1957, che rimarrà storico.

6 SETTEMBRE - Enrico Mattei sta muovendo le montagne, accompagna il presidente della Repubblica in Iran dallo Scià di Persia. Mattei conclude un importante accordo petrolifero per lo sfruttamento del sottosuolo iraniano. Scavalca le "sette sorelle" del monopolio mondiale dei prodotti petroliferi. Trattando quindi direttamente e fuori dai vincoli delle grandi compagnie, ottiene forniture a prezzi molto più bassi e concessioni sulle estrazioni che gli permetteranno di abbassare in futuro ulteriormente i prezzi. Ma queste manovre mettono in allarme le grandi compagnie e gli stessi Stati Uniti chiamati a intervenire. Dai giornali arrivano segnali di insofferenza, dove si dice senza mezzi termini che l'Italia si sta comportando da pirata, e non ha quella gratitudine che dovrebbe invece avere dopo i tanti aiuti americani fatti ai governi italiani.

15 NOVEMBRE - Si istituisce il Ministero delle Partecipazioni Statali (che è ormai un "carrozzone" enorme). Il progetto è quello di sganciare dalla Confindustria e gestire in proprio tutte quelle aziende statali e parastatali; dalle forniture fino alle trattative sindacali che verranno d'ora in avanti risolte in proprio. E' il primo passo di quel lungo percorso dove poi nasceranno, infiltrandosi i commissari governativi nei vari settori produttivi in difficoltà, che verranno sì aiutati ma anche assorbiti, i grandi o i piccoli complessi industriali, veri centri di potere immensi, dove all'interno, al vertice (presidenti, direttori, consiglieri di amministrazione) siederanno uomini nominati dai partiti di governo, creando così delle vere centrali elettorali con i riconoscenti dipendenti. Più che aziende (la produzione diventerà una cosa secondaria) alcune diventeranno delle vere e proprie fabbriche di contenitori di tessere di partito, distribuite fino all'ultimo operaio dalle varie piccole correnti all'interno dei partiti stessi, che si contenderanno il territorio provinciale; mentre quelle più potenti quello nazionale.

Inoltre, servili e poco ortodosse amministrazioni, creeranno fantomatici bilanci e in modo occulto con i vari fiumi e torrenti di denaro pubblico riusciranno a finanziare le correnti dei partiti referenti. Non dimenticandosi di far finire anche nelle loro tasche personali o in quelle dei boiardi una buona parte di queste somme di denaro, che, prima di ogni altro, non fidandosi della stabilità dell'economia nazionale, andranno a depositare i loro forzieri all'estero. Compresi alcuni uomini di governo (ministri del Tesoro e delle Finanze) che creeranno delle vere e proprie banche personali in Svizzera. 

16 NOVEMBRE - Si apre a Parigi con il Presidente americano Eisenhower la conferenza dei Paesi aderenti al Patto Atlantico.

Si decide l'installazione delle basi missilistiche in Europa, ma il clima è di sconforto. Il 4 ottobre come abbiamo già accennato sopra, era andato in orbita lo Sputnik 1,  e il 3 novembre a pochi giorni dalla Conferenza, lo Sputnik 2 con la cagnetta Laika.
Si invia comunque un messaggio molto chiaro ai russi, il......

 < < inizio ANNO 1957       Continua

(pagine in continuo sviluppo -(sono graditi altri contributi o rettifiche)