HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

ANNO 1958 
SECONDA PARTE  Scoperte/Scienza  -  Cultura/Costume

28 Ottobre - Elezione di PAPA GIOVANNI XXIII

Il mondo e' ancora con il naso all'insu' con lo Sputnik
e Modugno lancia il suo gioioso, primordiale "Volare".
Ed è  anche il "volo" surreale dell'economia italiana
















realaudio.gif - 2,94 K
la voce di Papa Giovanni
(richiede plug-in RealAudio® o RealPlayer®)

( LA SUA BIOGRAFIA QUI )

E' l'anno in cui viene eletto GIOVANNI XXIII che andrà a sconvolgere la Chiesa con le sue aperture a sinistra. Sembrava un mite e disarmato curato di campagna e invece mise nello scompiglio tutto l'episcopato, quando propose il Concilio. Fu il primo papa a uscire fuori dalle mura. Fu quello che con il suo carisma fin dal primo istante conquistò la popolazione, e la sua affabilità sul video fu debordante. Fu il Papa che indicò "il segno dei tempi", il Papa che fece crollare muraglie secolari, preconcetti inveterati, altezzose preclusioni.
In San Pietro - provocando un vero "terremoto"- ricevette il genero del capo del comunismo mondiale, facendo crollare anche qui una muraglia; poi si rivolse ai credenti e li invitò a "cercare collaborazione anche nei non credenti".
La sua "Pacem in terris" é l'enciclica del Secolo XX.
"il segno dei tempi"
O meglio quella che è già l'etichetta del Terzo Millennio.

E' l'anno in cui in Italia domina il "tuttofare" FANFANI con il suo centrosinistra. E' Presidente del Consiglio, è Segretario della DC, contemporaneamente tiene per se' anche il ministero degli Esteri, e infine è lui a rafforzare lo Stato nell'impresa pubblica.
E' l'anno dove Fanfani diventa l'uomo piu' potente d'Italia, mai nessun democristiano era salito così in alto; lui inoltre domina la scena con il suo dinamismo in Italia e all'Estero, e ovviamente provoca invidie, tradimenti, perfino dalla Chiesa arrivano severi moniti.
Quello dello scorso anno ne è un esempio:
Il 22 AGOSTO 1957 - Fanfani viene duramente criticato dall'Osservatore Romano, per aver detto in un discorso celebrativo di De Gasperi: "la DC è autonoma, e non è legata alla gerarchia ecclesiastica". Il giornale del Vaticano ribadì: "la politica è subordinata alla morale, e la morale è insegnata dalla chiesa". In sostanza dove non c'è la Chiesa ma un laico, là non esiste la morale.

E' l'anno delle elezioni politiche che nonostante tutto (Ungheria) tengono ancora in piedi la sinistra, anche se le riflessioni e gli accesi scontri all'interno delle loro segreterie non mancano.

E' l'anno dove si ritorna negli anni del medioevo, con le censure a destra e a manca, ma c'è anche  un banchiere, GIUFFRE', che non censurano affatto, lui si dichiara il "Banchiere di Dio" e moltiplica nelle Parrocchie invece che i pani e i pesci, i biglietti di banca. E gli credono!

Ed è l'anno dove, dopo il lieve volare basso di "Vola Colomba" arriva il surreale "Volare" alto nei "cieli infiniti" di Modugno, uno squillo che farà decollare il "Miracolo Economico Italiano", ma proprio perchè questo squillo era surreale nel '63 finirà anche il sogno.


Ma andiamo per ordine cronologico:

1° GENNAIO - Entrano in vigore i trattati che istituiscono la CEE (Comunita' Economica Europea e Euratom). L'Obiettivo della Cee e' quello di realizzare un mercato comune integrato delle merci, dei capitali e della forza lavoro, tagliando (riduzioni doganali) ogni ostacolo per gli scambi e intervenendo congiuntamente qualora si dovessero verificare squilibri in particolari territori dei sei Paesi o superare particolari difficoltà economiche settoriali o sociali. A farne parte sono la Gran Bretagna, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo e Italia. Una nota stonata sarà quella di assegnare tutte le cariche alla Cee a uomini appartenenti solo alla DC con la totale esclusione dei partiti laici.

21 GENNAIO - Traditori! - Al vetriolo l'attacco del Cardinale Ottaviani (che è Segretario del Sant'Uffizio). Grida e spara a zero su due esponenti politici, che è facile individuare, ritenuti "... falsi e ipocriti, hanno più a cuore la loro ambizione, le loro fortune politiche che non quel mondo migliore al quale la Chiesa vuole condurre l'umanità". Apertamente dunque accusa di "tradimento" gli uomini della DC che si alleano con "... chi non solo offende, ma addirittura massacra la Chiesa". L'attacco è durissimo, tanto che lo stesso Vaticano minimizzerà l'esternazione dell'alto prelato.

12 FEBBRAIO - Dura la risposta del Presidente del Consiglio, il democristiano ADONE ZOLI, che accusa la Chiesa di ingerenza nella vita politica italiana. "Sul piano morale capisco, ma non verro' mai meno nel far rispettare la Costituzione".

27 FEBBRAIO - Dopo Biella (vedi in Costume, la prima rapina in pieno giorno in una banca) far west anche a Milano; qui i banditi assaltano un furgone portavalori di una banca. 114 milioni il bottino. Tre minuti di terrore sconvolgono una strada di Milano, quella che verrà ricordata come la "banda di Via Osoppo". Ma e' la prima, poi Milano nei seguenti mesi conoscera' ben altro. I gangster non si vedono solo nei cinema, si moltiplicano ora nel tessuto della societa', girano soldi e c'e' gente che per farli diventa, quelli che ora, non si chiamano più banditi o briganti, ma "rapinatori".

17 MARZO - Viene bocciato il progetto di legge costituzionale per le riforme dell'Assemblea di Palazzo Madama. Gronchi il Presidente della Repubblica, scioglie anticipatamente Camera e Senato.

24 MARZO - Viene istituito il Consiglio Superiore della magistratura (CSM) . Un autogoverno dei magistrati composto da 21 membri, 14 magistrati e 7 laici. Rimane in carica tre anni e viene presieduto dal Presidente della Repubblica.

1° MAGGIO - Lo scrittore DANILO DOLCI è nuovamente al centro della cronaca italiana (dopo il 2 febbraio '56). In una intervista sosteneva che la popolazione della Sicilia veniva tenuta nella miseria e nell'ignoranza deliberatamente, e che i responsabili erano i Parroci, la Polizia, e i rappresentanti dello Stato. Verrà denunciato per vilipendio al Governo, alla Religione, e alle Forze Armate. Ma non si va a fondo. Polemiche sui giornali, si riporta la condanna e finisce tutto lì.

2 MAGGIO - Siamo, dopo lo scioglimento delle Camere, in piena campagna elettorale e tutta la politica e' in fibrillazione per le elezioni che si terranno fra 23 giorni. Ma ecco arrivare il messaggio (elettorale propagandistico) della Conferenza Episcopale, ed incarica i vescovi a diffonderlo ai fedeli; ovviamente suscita vivaci reazioni delle forze politiche che la considera una ingerenza nella vita italiana inammissibile.
In sostanza i vescovi ricordavano il dovere dell'obbedienza e quindi di "votare in conformità dei principi della religione cattolica e attenersi ai decreti della Chiesa, per costituire un valido argine per i gravissimi pericoli che gravano sulla vita cristiana del paese".

Si protesta, scandalizzati si fanno inviti al governo provvisorio di intervenire, ma non vi e' nulla da fare, il vecchio governo rifiuta, e afferma che "...i vescovi sono cittadini italiani e possono dire al pari degli altri quello che vogliono. Loro difendono la morale cristiana, mentre altri difendono la morale atea del comunismo. Siamo pari!"

25-26 MAGGIO - ITALIA ELEZIONI POLITICHE
DC 42,3% - PCI 22,7% - PSI 14,2% - PSDI 4,6%
PRI 1,4% - PLI 3,5% -MSI 4,8%
PNM 4,8 - Altri 1,3 -
Elezioni politiche ma questa volta senza tante sorprese, pochi i cambiamenti rispetto a quelle precedenti, salvo nelle correnti che ormai sono diventate "partiti dentro il partito". Non si risparmiano gli attacchi, i tradimenti, le defezioni, i riciclamenti, le estreme alleanze. Si punta al potere non ai principii. E ai principii solo se il potere non si ha.

Gli appoggi più forti (nonostante gli anatemi di Ottaviani in persona, nonostante i Vescovi che minacciano scomuniche e ricordano che quella del 1949 non è stata mai cancellata dal San'Uffizio) vanno alla corrente di sinistra, dove Fanfani sta tessendo una tela del ragno, dove riesce a impigliare correnti e personaggi sia del suo partito sia in quello dei socialisti. E' la tela dove raccoglierà la sua linfa vitale per formare uno dei governi piu forti e lui stesso a diventare fortissimo.

E' la tela di quello che d'ora in avanti si chiamerà "esperienza"  del centrosinistra". Una svolta nella politica italiana. Condotta dando spallate a destra a sinistra e soprattutto al centro, perfino a quello più conservatore, più vicino alla Chiesa, meno progressista e forse anche meno attento " ai tempi". Dunque, il......

2 LUGLIO - FANFANI forma il suo governo bipartito (DC e PSDI), lo chiama (è la prima volta che lo si denomina cosi') di "centrosinistra". Molte sono le novità nei ministeri, e molti sono i personaggi che saliranno sulla scena politica italiana . GONELLA alla Giustizia, ANDREOTTI al Tesoro, MORO all'Istruzione, TOGNI ai Lavori P., SEGNI alla Difesa, AGGRADI all'Agricoltura, BO all'Industria, COLOMBO al Commercio estero, SPATARO alla Marina, con una sorpresa per tre dicasteri molto particolari che vanno proprio al PSDI, cioe' PRETI alle Finanze, VIGORELLI al Lavoro, STARNUTI alla Partecipazioni Statali.
Un'altra sorpresa, è il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Spettacolo EGIDIO ARIOSTO, fortemente contrastato dall'Azione Cattolica che si vede sfuggire dalle mani per la prima volta il controllo della famigerata censura.

17 LUGLIO - Dopo il Senato, che ha dato la fiducia al governo Fanfani con 128 sì contro 111 no e 2 astenuti, la Camera vota in un clima surriscaldato da PCI con 295 si e 287 no con 9 astenuti (PRI e SVP, Val d'Aosta). Fanfani viene insomma "incoronato".

13 AGOSTO - Dopo lo sbarco dei Marines nel Libano, si svolgono in varie parti d'Italia manifestazioni di protesta organizzate dalla sinistra. La Polizia interviene in varie citta', dove vengono arrestati denunciati e condannati diversi esponenti del PCI fra cui BONAZZI della segreteria comunista, CAPPONI deputata e medaglia d'oro della Resistenza. Altre sei pesanti condanne a sei comunisti nelle agitazioni a Napoli.

14 AGOSTO - In Italia viene istituito il Ministero della Sanità. L'Italia era uno degli ultimi Paesi occidentali a non avere un dicastero della Pubblica Sanità. Nella Repubblica della Serenissima lo si era creato nel 1300.

IL BANCHIERE DI DIO

20 AGOSTO - Scoppia il caso GIUFFRE'. Un finanziere con tante coperture e connivenze bancarie, aveva rastrellato colossali somme con i risparmi di gente che lui avvicinava soprattutto nelle parrocchie dove prometteva interessi annui del 100%, sostenendo che erano frutto dei miracoli della Divina Provvidenza. Riuscì così in questo singolare  modo a rastrellare miliardi.  Poi non rimborsando piu' nessuno disse che se li era portati via il Diavolo. 
Ci si meraviglia che un ministero delle Finanze abbia permesso che si operasse con tanta ciarlataneria, e viste le proporzioni sembrò impossibile che non vi fossero delle connivenze con le strutture statali delegate ai controlli di questa finanziaria di Dio che operava alla luce del sole, e con un messaggio alquanto singolare: "la Provvidenza".
Clamorosi furono dunque gli sviluppi che coinvolsero il ministro delle finanze PRETI e il suo predecessore ANDREOTTI, oltre i vari curati e monsignori che si erano fatti fotografare in varie occasioni accanto a Giuffrè trionfanti, veramente credendo che di miracolo si trattava e che i biglietti di banca si moltiplicavano in mano a quel pasciuto signore come i pani e i pesci di evangelica memoria. Forse non ebbero il minimo dubbio che Giuffrè fosse un ciarlatano, ma ne divennero comunque gli apostoli. Siamo nell'anno 1958.

Il caso investì dunque il Parlamento che istituì una commissione d'inchiesta dove le sinistre chiedevano di abolire (per questa precisa circostanza) il segreto d'ufficio dei bancari che erano stati palesemente coinvolti. Ma il ridicolo fu che DC e PSDI si opposero con 254 voti agli emendamenti presentati da tutti gli altri partiti con 252 voti.
Il "caso Giuffre'", rimase dunque un "miracolo" del "miracolo economico" dell'Italia 1958 fra i piu' misteriosi e singolari, cessarono le moltiplicazioni, ma questo - ci si affrettò a dire-  perchè non c'era più la fede nel "Banchiere di Dio".

20 SETTEMBRE - Entra in vigore la LEGGE MERLIN -  Chiusura delle Case di Tolleranza; che in effetti non abolì la prostituzione ma la liberalizzò. Paradossalmente non chiuse le case ma le aprì, permettendo di far venir fuori le "operatrici" del piacere che prima vi operavano. Erano in attività al momento della chiusura 560 case che ospitavano 2700 prostitute. CASE DI TOLLERANZA affidate al controllo sanitario dello Stato fin dal 1883. Da notare che si era esenti dal confessare al prete la frequentazione, perché questa non rientrava nella lista dei peccati di cui pentirsi. Non era insomma affatto immorale.
(A parte i ricordi personali, anche Gian Franco Venè, in Vola Colomba, pag. 244: "Il catalogo dei peccati da recitare in confessione non prevedeva la visita al casino di Stato")
Con la nuova legge, reato diventò lo sfruttamento e il favoreggiamento di terzi, ma non puniva affatto la vendita (senza trivialmente adescare) del proprio corpo a chicchessia. 
"Signori, da domani solo piu' puttane a borsa nera, nelle strade e a impestarvi" si congedò  l'amareggiata tenutaria. Infatti il fenomeno sempre più in crescendo si diffuse negli angoli delle strade con l'esercito di "passeggiatrici", tutto formato da clandestine a tempo pieno oppure saltuarie. 
 La civiltà dei consumi premeva e il mestiere più antico del mondo, liberalizzato, ora con tutta quella domanda, offriva a molte donne di facili costumi molte opportunità di guadagno. Incontri che non erano solo di natura biblica, o il darsi per un capretto (Bibbia) ma anche per molto meno, sufficienti a soddisfare i passeggeri mondani capricci. C'erano ora i "profumi e i balocchi" che la società dei consumi stimolava tutti a possedere. E ovviamente per le più spregiudicate, quella era la strada più facile.
(ma vedi in "Costume" sotto, e meglio ancora in "Costume" 1959 per altri particolari).

9 OTTOBRE - Muore papa PIO XII. Era nato a Roma il 2 marzo del 1876. (Vedi 1946 - Quarta Parte). La sua agonia fece scandalo. Ci fu lo sciacallaggio nell'informazione. Il medico curante pubblicò - per quattro soldi di compenso-  le foto del Papa in agonia mentre esalava il suo ultimo respiro. Gli imbalsamatori appena morto e dopo ancora diversi giorni si adoprarono più di un volta a intervenire sulle sue spoglie esposte in San Pietro. Fecero inorridire anche chi era ateo. Si era indubbiamente circondato questo papa di persone ignobili.

23 OTTOBRE - Primo attacco frontale a FANFANI dalle correnti DC piena di dissidenti. E' il primo clamoroso caso di "tradimento" degli elettori, che poi fece "scuola".
L'attacco viene dalla Sicilia, per l'elezione del Presidente della Regione. Protagonista SILVIO MILAZZO (DC) della corrente di SCELBA.  La DC dissidente,  pur di contrastare l'uomo che invece si era scelto Fanfani come padrino, non esitano a ricorrere per far eleggere Milazzo ai voti del PCI, PSI, PSDI. Milazzo verrà espulso da Fanfani (del resto è lui il segretario del partito). Ma naturalmente la cosa non finì quì.

28 OTTOBRE - Viene eletto papa GIOVANNI XIII (Angelo Roncalli), nato a Sotto il Monte (BG) il 25 novembre 1881. Nunzio a Parigi dal 1945 al 1953, cardinale e patriarca di Venezia dal 1953.
L'incoronazione avviene il 4 novembre e il nuovo papa rompe il cerimoniale tenendo un discorso senza tanti intellettualismi ma parlando come un semplice curato di campagna. E' il primo passo verso quella strada che andrà a rivoluzionare molte tradizioni della Chiesa.
Prima di tutte fu quella di uscire dalle mura, poi riesumando il concilio fece il resto.
Ma avremo modo di parlare nei seguenti anni di questo supposto mite, pacifico e bonario papa, che poi si rivelò essere un rivoluzionario nella Chiesa, abbattendo muraglie secolari.
Aprendosi a quelli che lui disse essere "i nuovi tempi". Un ciclone! Che debordando anche dagli schermi televisivi, conquistò le folle, e perfino coloro che erano atei.

Ma vale la pena subito anticipare il messaggio che l'11 aprile  Giovanni XXIII lancio' sul mondo;  tutta la politica italiana prese un altro corso, o comunque ando' a influire su certe intransigenze, incomprensioni, spazzando via la becera criminalizzazione dell'avversario, il comunismo. Fu clamoroso quando in Vaticano il Papa ricevette gli "sposini dei senza Dio", il genero del capo del comunismo mondiale. Anticipiamo subito la sua enciclica.....

 < < inizio ANNO 1958         Continua > > 

(pagine in continuo sviluppo -(sono graditi altri contributi o rettifiche)