HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

vedi stesso periodo "RIASSUNTI STORIA D'ITALIA"

ANNO 1644

*** SUL TRONO LUIGI XIV

*** INGHILTERRA - INIZIA LA RIVOLUZIONE
(vedi anche IL RADICALISMO RELIGIOSO


*** ITALIA  - Il 29 luglio muore papa Urbano VIII. Il 15 settembre viene eletto GIOVANNI BATTISTA PAMPHILI, col nome di papa INNOCENZO X. (vedi BIOGRAFIA E SUO TEMPO)
Termina anche la disputa che il papa aveva iniziato con un erede successore, per il possesso del ducato di Parma. Con la pace di Ferrara si pone fine al conflitto e il ducato viene legittimamente restituito ai Farnese di Parma.

*** FRANCIA - sale sul trono  LUIGI XIV; ha 5 anni, ma (oltre la madre Anna d'Austria) é il potente cardinale MAZZARINO a fargli da tutore e a governare indisturbato la Francia con la medesima linea politica del suo predecessore Richelieu, anche se la sua è molto più diplomatica. Il primo ministro sta cercando di agire invece che militarmente con delle trattative di pace per porre termine alla lunga guerra che si sta avvicinandosi ai trent'anni. Anche perché l'eccessivo costo e le corrispondenti eccessive pressioni per recuperare fiscalmente tali somme, stanno scatenando in tutta la Francia delle rivolte nel Delfinato, nella Linguadoca, nell'Armagnac, in Normandia e in tante altre località con vere e proprie insurrezioni. 
Non sono sufficienti a placare le masse affamate i miseri successi che i francesi ottengono in varie località della Germania, riprendendosi dalle truppe imperiali con una controffensiva, Magonza, Mannheim, Spira, Worms, Oppenheim e Phillippsburg.

*** INGHILTERRA -  Altrettanto a un punto critico è la guerra civile scatenata da Carlo I e dai seguaci alla corona ai parlamentari, diventati tutti rivoluzionari, con l'appoggio di quasi tutti i ceti da quello della City, alle masse urbane, a quelle contadine.
Mentre a Oxford  Carlo I ha creato un suo Parlamento realista prima di lanciarsi all'attacco. Ma sono due le offensiva dell'esercito rivoluzionario contro i realisti: un attacco lo guida lord Thomas Fairfax che nella battaglia di Nantwich sconfigge i realisti irlandesi e in luglio assedia York; l'altra offensiva la guida Cromwell  che nello stesso mese il 2 luglio, vince una delle più decisive battaglie a Marston Moor contro il principe Rupert. 
Ma non ci si culla nelle vittorie, si va in Parlamento per decidere in fretta di creare una nuova efficiente forza in grado di sbaragliare le truppe della corona e catturare persino il Re; uno dei promotori è proprio Cromwell, che attuerà delle rivoluzionarie riforme nelle file militari e sarà poi proprio lui il comandante dell'esercito "nuovo modello". Non più duchi e lord a cavallo, Cromwell vuole dei veri professionisti delle armi e dei veri generali, un esercito caratterizzato da una ferrea disciplina, fede calvinista e precedenza ai meriti d'armi e non per favori di corte.

*** PORTOGALLO - Anche i piccoli stati, appena conquistata l'indipendenza, mirano a rovesciare definitivamente la grande Spagna. L'attaccano cercando di invaderla  ma hanno anche l'aiuto dell'Inghilterra e della Francia, che stanno astutamente mirando entrambe ai grandi possedimenti delle colonie, ai commerci e agli ultimi territori nell' Europa stessa, che non domina più ma in qualche modo presidia solo. Suoi alleati sono gli Asburgo, ma anche loro in questo periodo sono in una grave crisi; ecco perchè si sono riuniti a Munster in Westfalia, per ascoltare le proposte dei vari rappresentanti nemici. Ma dato che la guerra continua, le battaglie vincenti e perdenti sono in entrambi i due schieramenti e la vittoria finale appare costantemente incerta, le trattative saranno lunghissime (tre anni) perchè nessuno dei contendenti vuole cedere per non dare l'impressione di essere deboli militarmente.

 CONTINUA ANNO 1645 >