HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

vedi stesso periodo "RIASSUNTI STORIA D'ITALIA"

ANNO 1668

*** CARLO II DI SPAGNA IN SALUTE MALFERMA
*** LUIGI XIV ANTICIPA I TEMPI - PENSA IN GRANDE
*** 32 ANNI DI ATTESA POI LA GRANDE GUERRA (un anticipo)


*** FRANCIA E ASBURGO - Le decennali ostilità antiasburgiche sono da Luigi XIV messe da parte (ma solo rimandate). Quello che preme al re di Francia ora è ben altro. Il possesso dei territori spagnoli! Quelli esterni, ma pensa già a quelli interni.
Con molto anticipo sui tempi vedendo la salute malferma del successore di Filippo IV, il piccolo CARLO II (quest'anno ha 7 anni, e non dimentichiamo è un Asburgo), Luigi XIV prevedendone una prematura morte, firma con Leopoldo I d'Asburgo un trattato di spartizione dell'impero spagnolo.
La Francia si prenderà i Paesi Bassi spagnoli, la Franca Contea, il regno di Napoli e della Sicilia, la Navarra, le Filippine e i domini spagnoli in Africa, mentre gli Asburgo i restanti territori, quindi la Spagna stessa..
Purtroppo la vita di Carlo II, per quanto malferma si trascinerà per altri 32 anni, fino al 1700. Anno in cui si scatenerà la grande guerra di successione spagnola.
Anticipiamo gli aspetti più controversi che causarono questa guerra. Carlo, finita la reggenza della madre, governando sempre a corte con accanto un partito austriaco e un partito francese, forse più influenzato da quest'ultimo, morendo lasciò erede universale Filippo d'Angiò, nipote di Luigi XIV e futuro Filippo V. Gli Asburgo rimasti esclusi, convinsero molti Stati a formare la Grande Alleanza per schierarsi contro l'inquietante espansionismo e l'egemonia della Francia  in buona parte dell'Europa occidentale e meridionale (ivi compresa buona parte dell'Italia, dalla Sicilia a Milano).
 
Contro la Francia si schierarono quasi tutti gli stati, i soliti nemici ma anche gli ex amici:  l'Impero austro-ungarico, l'Inghilterra, l'Olanda, la Danimarca, il Brandemburgo-Prussia, più tardi il Portogallo e anche i Savoia che tornarono improvvisamente ad essere antifrancesi (sperando di ritornare in possesso del Monferrato e della Savoia, e chissà, anche altro, pensando subito alla Sicilia) 
Ci furono guerre in Baviera, in Italia, nei Paesi Bassi, e nel Mediterraneo.
La guerra ostinata della Francia con un forte esercito ebbe una serie di vittorie, ma la guerra dichiarata a oltranza contro tutti, indebolì così tanto la Francia che nel 1709 Luigi XIV sarà costretto a chiedere la pace, concessa però a dure condizioni che costringeranno il re francese a continuare questa lunga guerra disastrosa per la Francia fino al 1713, a due anni dalla sua morte.
La vittoria andata all'Austria  interesserà molto da vicino il territorio italiano. Il grande ducato Milanese, la Sardegna, Napoli passarono dopo tanti anni di dominazione spagnola, sotto la sovranità austriaca, mentre Vittorio Amedeo II recupererà la Savoia, il Monferrato ed otterrà col titolo di re la Sicilia; che però con dispiacere dovrà lasciare pochi anni dopo (1720) in cambio della Sardegna.

Abbiamo anticipato i tempi; ma ora dobbiamo ritornare agli eventi di quest'anno. Cioè alla Guerra di Devoluzione tra Francia e Spagna per il possesso dei Paesi Bassi spagnoli.
Era stata firmata a Breda la cessazione delle ostilità Olanda-Inghilterra, ma la Francia aveva proseguito la sua guerra franco-spagnola per il possesso dei Paesi Bassi spagnoli;  ha occupato la Franca-Contea all'inizio di quest'anno, poi a maggio con la Pace di Acquisgrana mette fine alla guerra, ma un risultato lo ha comunque ottenuto; 12 città fortificate ai confini dei Paesi Bassi spagnoli, fra cui Lilla, Rournai e Oudenarde.

*** INGHILTERRA - Gli Inglesi, rompendo l'accordo segreto fatto con la Francia (in funzione anti-olandese) dopo la pace di Breda, con gli Olandesi a gennaio di quest'anno riconfermano la pace con il Trattato dell'Aia. Merito di due grandi diplomatici, Sir TEMPLE per l'Inghilterra, e il Gran Pensionario d'Olanda DE WITT. Anche loro, ora - come i tedeschi della Lega Renana che hanno abbandonato lo scorso anno l'alleanza francese- temono l'espansionismo della Francia.
Il trattato non solo riconferma la pace, ma nasce con lo scopo di fronteggiare queste ambizioni francesi. Più tardi con gli stessi timori si unisce anche la Svezia, dando vita così alla Triplice Alleanza antifrancese.  

*** PORTOGALLO-SPAGNA - Stremata anche nella lunga guerra portoghese, la Spagna mette fine al conflitto con il Trattato di Lisbona. Il Portogallo formalmente viene riconosciuto indipendente.

*** A Lubecca é organista della cattedrale DIETRICH BUXTEHUDE (1637-1707). Provetto compositore, per 40 anni insegnerà musica a tutta Europa. Sarà lui, negli ultimi anni della sua vita, a coltivare due giovanissimi piccoli geni e a dargli delle lezioni: HANDEL nel 1703 e BACH nel 1705.

*** In Francia MOLIERE presenta sulle scene L'Avaro, mentre JEAN DE LA FONTAINE pubblica i primi sei libri delle Favole. Attraverso il racconto in versi di storie degli animali, il poeta sottilmente rappresenta la commedia umana

 CONTINUA ANNO 1669 >