HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

vedi stesso periodo "RIASSUNTI STORIA D'ITALIA"

ANNO 1674

*** LA FRANCIA SOBILLA, INCORAGGIA LE RIVOLTE
*** GERMANIA: Dieta di Ratisbona


***  ITALIA - La Francia sembra avere orecchie in ogni contrada d'Europa. Dove c'è malcontento, dove c'è una rivolta, dove c'è una minoranza ostile la diplomazia s'insinua, trama, cospira, complotta. Lo abbiamo visto fare nel Monferrato, in Polonia, in Ungheria, in Lorena, nei Paesi Bassi, nelle Province Unite; quest'anno l'attenzione è rivolta all'Italia. Al sud Italia. In Sicilia. Una fazione contraria alla sovranità spagnola si ribella. Scoppia a Messina una rivolta popolare, contro il fiscalismo spagnolo, ovviamente strumentalizzata dagli interessati, ma subito sostenuta dai Francesi che fanno così proseguire i disordini per quasi quattro anni; poi la Francia abbandona l'isola al suo destino, lasciandola all'arbitrio della rappresaglia spagnola, quando gli verrà assegnata dalla pace di Nimega (per una guerra nemmeno combattuta, che si è svolta molto lontana dalla Sicilia, come da un po' di tempo in qua, in Olanda e nelle Province Unite).

*** INGHILTERRA - Con dei grossi problemi interni, gli inglesi preferiscono abbandonare  la guerra contro le Province Unite, che di fatto questa guerra ora è sostenuta e guidata solo più dai Francesi. Con il Trattato di Westminster l'Inghilterra mette fine alla guerra ottenendo in cambio in modo definitivo le colonie olandesi in Nord America: la Nuova Olanda e la Nuova Svezia.
Nello stesso anno l'Olanda abbandona anche il Brasile sciogliendo la Compagnia Olandese delle Indie. Fra guerre e spese anche l'Olanda risente del clima di guerra sulla propria economia interna e quella mercantile esterna, soprattutto nelle colonie lontane, non più in grado di difenderle, quindi assenza  nelle stesse di soggetti disposti a fare operazioni coloniali e finanziarie, ma semmai interrompere quelle già esistenti.

*** GERMANIA - Non demorde invece nel fare guerra alla Francia Leopoldo I d'Asburgo, che alla Dieta di Ratisbona di luglio, fa sottoscrivere la Triplice Alleanza alle Province Unite e alla Spagna.
Successivamente aderisce lo Stato della Chiesa con papa Clemente X; nuovamente Federico Guglielmo di Brandeburgo-Prussia, ed infine anche la Danimarca. Tutti contro la Francia. Che però bene organizzata, con un potente esercito guidato da Louvais ottiene importanti vittorie nella Franco-Contea, che viene occupata; poi entra nelle Fiandre e nei territori occidentali tedeschi; infine con una vendicativa violenza i francesi, penetrano, invadono e devastano il Palatinato, che era appena entrato in guerra unendosi alla coalizione antifrancese.

*** Alla pascalina, la calcolatrice di Pascal del 1642 - fecero seguito altri analoghi tentativi molto simili; ma a distinguersi da tutti gli altri é  la macchina calcolatrice di Leibniz, realizzata quest'anno, che è in grado di eseguire le moltiplicazioni e le divisioni sotto forma di addizioni e sottrazioni ripetute.
"Con questa scoperta Leibniz non solo anticipa di un secolo e mezzo la logica di G. Boole, ma anticipa anche il vero linguaggio del calcolatore, non quello che utilizziamo noi digitando sulla tastiera, ma il linguaggio con cui il programmatore fornisce istruzioni al calcolatore e il linguaggio in base al quale esso interpreta, senza sapere che cosa significhino le istruzioni che riceve ed elabora in termini puramente binari." (C. Pasqua in Dalla valvola al microchip)

 CONTINUA ANNO 1675 >