HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

vedi stesso periodo "RIASSUNTI STORIA D'ITALIA"

ANNO 1686

*** LA LEGA D'AUGUSTA - TUTTI CONTRO LA FRANCIA
*** ERA DELLE MACCHINE - IL PRIMO PASSO


***  EUROPA - Contro la Francia, per combattere la sua egemonia e il suo espansionismo, si costituisce la LEGA d'AUGUSTA. Ne fanno parte l'Impero asburgico, la Spagna, la Svezia, la Sassonia, il Palatinato e il Brandeburgo-Prussia. C'è anche l'Olanda che pur avendo promosso la costituzione della Lega, sottoscrive formalmente l'alleanza, ma di fatto militarmente non partecipa.
La Francia arrogantemente si sente forte e la pace di Nimega (del 1678) non aveva proprio per nulla ridimensionata la sua forza militare; forse sopravalutando la propria potenza, Luigi XIV riprende le offensive con la ostinata politica di espansione in direzione dell'Impero.
Il risultato è quello di allarmare un po' tutti. Del resto se la Francia piegasse gli Asburgo si consoliderebbe esageratamente la sua potenza economica oltre che militare e territoriale su tutta Europa.

*** GERMANIA - I primi a coalizzarsi, dopo tante ostilità in tempi recenti, è Federico Guglielmo di Brandeburgo-Prussia e Leopoldo I d'Asburgo. Non è ancora un trattato di alleanza, ma dimostrano buona volontà nel dare innanzitutto una buona sistemazione a tutte le pendenze e le rivendicazioni territoriali che erano nate in questi ultimi anni di lotte.

Dopo il successo alle porte di Vienna, e la cacciata dei Turchi dai confini austriaci, l'esercito asburgico producendosi in una offensiva con alla guida Carlo V di Lorena riescono a riconquistare dopo un lungo assedio e dopo 140 anni  che era in mano turca, la città di Buda in Ungheria.
A parte il valore degli austriaci, la Turchia non sta attraversando un buon periodo, inoltre ha aperto diversi fronti. 

*** RUSSIA - Anche sul territorio russo i Turchi perdono ripetutamente. Lo zar dopo aver stipulato un trattato di alleanza con la Polonia (come ha già fatto Leopoldo), assicurandosi il territorio di Kiev, i russi, cogliendo l'occasione della disfatta turca, prima in Austria poi in Ungheria, si sentono così forti fino al punto da dichiarare guerra all'impero Ottomano.

*** ITALIA - Ad approfittare di questa debolezza turca, c'è anche Venezia, che dalla difensiva passa all'offensiva puntando con una flotta guidata dall'ammiraglio Francesco Morosini, sulla Dalmazia, su Atene e sulla penisola greca della Morea, da anni tutti territori in mano turca (e come vedremo più avanti con successo). 

*** ITALIA - Luigi XIV trova anche un pretesto (come già avvenuto in Sicilia) di intervenire nel ducato Sabaudo con una gratuita repressione contro i Valdesi.  Queste interferenze sul ducato dei Savoia dialetticamente non possono essere contrastate perchè nella corte il filo-francesismo è ancora massiccio. Dovremo attendere le prima gesta di  VITTORIO AMEDEO II (che compie quest'anno 20 anni).

*** COLONIE - I francesi, quel gruppo di protestanti esiliati lo scorso anno da Luigi XIV, sbarcano in America, occupano un territorio ancora selvaggio; fondano l' ARKANSAS.

*** DENIS PAPIN, che è un fisico e un medico, inventa la pentola a pressione e l'autoclave. In effetti l'aveva già presentata la pentola alla Royal Society fin dal 12 aprile del 1682, chiamandola "digestore", perchè usandola con bizzarria in un pranzo affermò "che si può rendere tenera anche la carne più dura della vacca più vecchia".
In pratica era la attuale nostra moderna pentola a pressione, dotata anch'essa di una valvola di sicurezza.  Ma la sua idea lo porta a maturare un altro ambizioso progetto. Costruire uno stantuffo con la forza vapore e quindi creare una macchina con un movimento costante, che chiama  moto-rio.
Il futuro motore è quasi concepito come idea teorica ma è ad appena a un passo da quella pratica.
Le basi fisiche sono già solide, ma ci voleva un ingegnere per realizzarla. 
Sarà THOMAS SAVERY, un ingegnere militare a realizzare nel 1698, uno stantuffo in un contenitore di vapore, che con il successivo raffreddamento crea alternativamente uno vuoto pneumatico, imprime un movimento allo stantuffo, riesce ad aspirare dell'acqua. Verrà usato per prosciugare alcune miniere non molto profonde.

Molto più successo lo ebbe per drenare acque nei giardini o nei campi.
Devono passare altri 14 anni prima che THOMAS NEWCOMEN realizzi  nel 1712 un primo motore a vapore in grado di produrre un movimento meccanico, basato su un moto alternato di due stantuffi (pistoni). Trasferito poi i due movimenti periodici su una barra oscillante, questi sono in grado di fare girare una ruota (pensiamo ai due semplici pedali della bicicletta)
Capito tutti questo principio, in un baleno le variazioni e i miglioramenti fecero il resto.
E' insomma nata la macchina a vapore, è iniziata  l'era delle macchine!

 CONTINUA ANNO 1687 >