nuova sezione
AVIAZIONE
STORIE DI AEREI, DI EROI e di... IMPRESE AVIATORIE
(belle e brutte)
( nelle due guerre, e di tutte le parti belligeranti )

( e qualcosa anche di PARACADUTISMO - anche se personale )

IL PRIMO VOLO DEI FRATELLI WRIGHT
CAPRONI: VOLEVA VOLARE AD OGNI COSTO
1915-18: L'AVIAZIONE NELLA GRANDE GUERRA
D'ANNUNZIO SU VIENNA
I "PROTAGONISTI" NELLA GUERRA 1915-18
1915-18 L'ASSO FRANCESCO BARACCA
1914-18 IL "BARONE ROSSO"
1940: BALBO E L'ARMATA DI FARFALLE
1940: L'OSCURO INCIDENTE A BALBO
GLI AEREI E GLI ASSI DELLA 2a G.M.
2a G.M. - QUELL'ASSO DI HANS MARSEILLE
MARIO MANCUSI: UNA VITA PER L'ITALIA
LE GLORIE DELL'AVIAZIONE ITALIANA ( i nomi )
OPERAZIONE PEARL HARBOR
I KAMIKAZE - "GLI DEI DEL PACIFICO"
LA RAF SU TRIPOLI, ROMMEL E' GIA' SPACCIATO
1942: DOPO PEARL HARBOR, BOMBE SU TOKYO
1943: BOMBARDATE ROMA !
1943: BOMBARDATE NAPOLI !!
1943: L'INFERNO SU BARI
20-10-1944: UNA TRAGICA GIORNATA A MILANO
1945: DISTRUGGETE DRESDA !!
HIROSHIMA  6 AGOSTO 1945 - ORE 8.15.17
1945: BOMBARDATE TOKYO !!!
IL PILOTA DI FERRO: HANS ULRICH RUDEL
HARRIS: IL "BOMBER COMMAND"
UCCIDETE YAMAMOTO !!
SABURO SAKAI: IL "SAMURAI DEL CIELO"
LE "FERRARI" e GLI ASSI DEL CIEL0 (Coppa Schneider)
PIERRE HENRY CLOSTERMANN, L'ASSO FRANCESE
LEONE CONCATO: MA CHI ERA COSTUI ?
LE ARMI SEGRETE DEL III REICH - PEENEMUNDE
FEDERICO COZZOLINO (IN SPAGNA)
GABRESKI: UN ASSO PER DUE GUERRE
OLTRE L'ONDA DEL SUONO
LO SQUADRONE "DAM BUSTER"
LE ALI DI "GUGLIELMO TELL"
GREGORY "Pappy" BOYIGTON ( “Whisky” e “Looping”)
-
I PIONIERI DEL CIELO ARTICO - LATITUDINE 90°
STORIA DEL PARACADUTISMO - GLI ALPINI PARA'


PARACADUTISMO

( Franco, l'autore di "Cronologia" sulle nuvole )

La famosa torre di addestramento a Viterbo (sede del CMP)

l'imbarco ancora con i Savoia Marchetti della guerra
( la famosa "vacca" )

in volo, "pronti al lancio", nella trepidante attesa della "lucina verde" del "Via!"


sotto alla porta



il tuffo

Si cominciò in pianura (qui alla porta con sotto Guidonia)


Si salì poi nelle valli Alpine (qui sotto Dobbiaco)


e poi sempre più in alto, in alto, verso

i LANCI IN ALTA MONTAGNA


Sopra e sotto: Le Alpi di Siusi in Inverno - Sullo sfondo il Gruppo del Sassolungo


Alpe di Siusi in inverno - Gruppo dello Sciliar

sotto, L'Alpe di Siusi in estate

sotto - Madonna di Campiglio - Passo Carlo Magno - Sullo sfondo le Dolomiti di Brenta


Qui Franco Gonzato, l'autore di Cronologia




GRUPPO DEL M. BIANCO

Sopra: Gruppo del M. Bianco - Le due immagini sotto, campo d'atterraggio: il Ghiacciaio


SUL GRUPPO CEVEDALE-ORTLES


Sopra e le tre immagini sotto - Ghiacciao del Cevedale - Sullo sfondo il Gran Zebrù

La zona di atterraggio (Ghiacciaio del Cevedale) vista dal Gran Zebrù


Qui Franco Gonzato, l'autore di Cronologia

 

Sotto - Sass Pordoi - Sullo Sfondo il Catinaccio e le Torri di Vajolet



sopra e sotto - Al Piano del Chers (Corvara) sullo sfondo il Piz Boè



GRUPPO DEL MONTE ROSA-CERVINO


Sopra e sotto - Il Monte Cervino


Qui Franco Gonzato, l'autore di Cronologia

________________

foto storica:
un omaggio a tre carissimi amici


* FRANCO (primo a sx) , l'autore di questa cronologia.

* Il capitano BALDESSARI, il mitico arrampicatore che con Cesare MAESTRI ("il ragno delle Dolomiti"), in un' impresa leggendaria, insieme, aprirono la via direttissima
alla Roda di Vael (Catinaccio).
(la memorabile scalata a "goccia d'acqua" - la prima in artificiale - durò 6 giorni )
Baldessari alla Tridentina di Bressanone costituì il primo plotone paracadutisti alpini.
Seguito poi dal Plotone Paracadutisti Brigata Orobica a Merano, comandato all'inizio dal mitico ERNESTO CAIAZZA, poi da LUIGI TELMON.
I lanci furono - come abbiamo visto sopra - tutti arditi e spettacolari, mai più ripetuti.
I plotoni delle Brigate alpine poi si sciolsero per creare prima un unico Battaglione, poi nel 1990 formarono un Reggimento (il famoso IV R.to "Monte Cervino").

* Il mitico capitano RINALDI, campione mondiale di paracadutismo alta quota (8000 m.)

* Il mitico Colonnello MAUTINO, Comandante del 1° Centro Militare di Paracadutismo poi trasferito a Livorno indi a Pisa e ancora a Livorno. Un sopravvissuto della mitica "Folgore" ad Al- Alemein, decorato con Medaglia d'oro al valore militare per ferite di guerra.

----------------------------------

Infine un tristissimo ricordo


ORESTE LEONARDI
mio istruttore oltre che amico,
alla Scuola Sabotatori Carabinieri del Centro Militare di Paracadutismo di Viterbo.
Oreste era un uomo eccezionale, di una gentilezza straordinaria.
E guardate sopra che lanci mi ha fatto fare, i più belli del mondo !
Un uomo cosė, quando si ha la fortuna di incontrarlo lo si vorrebbe avere amico per tutta la vita. L'on. Moro una volta conosciuto lo capì subito e lo volle sempre accanto a se, fino alla morte.
Capo Scorta dell'On. Aldo Moro, Oreste fu massacrato dalle Brigate Rosse il 16 marzo 1978
con altri quattro colleghi.
Con Oreste ebbi un incontro fortuito sul Passo Sella in Val Gardena a fine 1963. Accompagnava i figli di Moro a sciare, e a causa di una slavina sulla strada erano rimasti bloccati a monte. Io che sopraggiungevo da valle, feci il trasbordo, il dietrofront e li riportai a Santa Cristina, dove alloggiavano in una villetta messa a disposizione dell'Hotel Posta.
Leonardi, ancora giovanissimo nel 1963 era appena diventato l'"angelo custode" di Moro. Parlammo a lungo dei felici tempi passati e del suo nuovo impegno. Mi propose di affiancarmi a lui, perchè Moro era in procinto di diventare Presidente del Consiglio e occorrevano altri uomini per la scorta.
Io però dopo quattro anni passati nei Paracadusti mi ero nel 1961 congedato ed ero in procinto di diventare da lì a poco (cosa che poi avvenne per circa 10 anni) Ispettore per tutto il territorio nazionale per conto di una grande multinazionale tedesca: la Henkel.
Ovviamente rifiutai la sua proposta anche se mi sarebbe piaciuto accettarla.
Ma se accettavo, quindici anni dopo sarei stato massacrato con lui.

------------------------------------------------------------------

VEDI
LA STORIA DEL PARACADUTISMO > >

o ritorna sopra
a inizio pagina per la scelta dei vari link


CRONOLOGIA GENERALE  *  TAB. PERIODI STORICI E TEMATICI