SCHEDE BIOGRAFICHE
PERSONAGGI
FRANCOIS-NOEL BABEUF

GRACCKUS
(St-Quentin 23-11-1760 - Vendôme 27-5-1797)

IL PRIMO MARTIRE DI UN 
SOCIALISMO IN EMBRIONE

Francoi-Noel Babeuf - Rivoluzionario francese fondatore del socialismo rivoluzionario. In gioventù dopo aver esercitato vari ed anche umili mestieri (Domestico, impiegato, gabelliere) e'  l'autore di un piano di riforme fiscali  presentato alle autorità, nel 1787, e mai preso in considerazione. A trent'anni, nel 1789 si recò a Parigi per sottoporre al governo un altro piano di riforme sulle proprietà, che non fu accettato. Lo diffuse poi l'anno dopo con un saggio Catasto perpetuo.

Precursore dell'ideologia comunista nella forma egalitaristica, diventa giornalista fondando  Le Tribun de peuple con lo pseudonimo Gracckus.  Formulò le proprie teorie dopo il 9 termidoro, sostenendo l'uguale rimunerazione del lavoro, la comunanza delle terre, l'abolizione della ricchezza.
Nel 1790 viene arrestato per aver pubblicato una petizione per l'abolizione della maggior parte delle imposte, ma viene liberato per l'intervento di MARAT.

Poiché odiava ogni disuguaglianza sociale, divenne acceso sostenitore della Rivoluzione francese, ma, al termine del Terrore giacobino la osteggiò perché ormai lontana dalle sue idee socialiste. Dietro lo pseudonimo di Gracckus,   Babeuf, con cui diresse la rivista accennata sopra, condannò allora i traditori dello spirito originario della rivoluzione.
Alla fine del 1795 decide di dare una svolta alla propria vita; rompe gli indugi e costituisce un "Direttorio Segreto di Salute Pubblica". Si tratta di una vera e propria congiura contro lo stato, anche se di poco effetto, condotta con l'aiuto di un modesto numero di aderenti, che il Direttorio (quello "ufficiale") riesce a neutralizzare, introducendo nel gruppo un proprio infiltrato.

Sostenitore della proprietà comune della terra e dei mezzi di produzione, nonché dell'assoluta eguaglianza di tutti i cittadini, propose di creare una "REPUBBLICA DEGLI UGUALI"; eliminare la proprietà privata mediante confisca e abolizione del principio di eredità, con la comunanza di beni.

La sua partecipazione nel 1796 alla congiura degli Eguali, un complotto per rovesciare il Direttorio e instaurare una dittatura rivoluzionaria basata sul comunismo dei beni, gli costò la condanna alla ghigliottina, ma  il 10 maggio prima dell'esecuzione si uccise.
Si era scatenata nel frattempo una violenta campagna giornalistica, nella quale il Direttorio cerca di farsi passare come il salvatore della Repubblica, contro alcuni temibili cospiratori al soldo dello straniero. Il processo fu affidato all'Alta Corte di Giustizia di VENDOME
L'enfasi che il Direttorio volle dare al caso, mediante la stampa, e gli atteggiamenti assunti da BABEUF, durante il processo, hanno fatto sì che qualche storico abbia visto in questo personaggio il primo martire di un movimento socialista ancora in embrione.

Era finito in carcere con FILIPPO BUONARROTI ( Pisa 1761-Parigi 1837) anche lui seguace di Robespierre, che scampato alla ghigliottina, proseguì l'opera di Babeuf, fondando poi una vasta organizzazione settaria (come l'Adelfi, Sublimi Maestri Perfetti, Mondo) con un programma rivoluzionario egualitario-comunista e repubblicano. Uno dei protagonisti delle ribellioni in Italia, in concorrenza ai mazziniani.


Il Babouvismo, o Comunismo-egualitario, contribuì, negli anni successivi, alla nascita del marxismo, che dalle idee di Gracckus estrapolò numerosi concetti fondamentali.
Ma il Babouvismo non deve essere visto solamente come un movimento ideologico precursore del Comunismo moderno, ma come un'ideologia ancor'oggi proponibile, poichè fornisce risposte a tutti i quesiti irrisolti che il marxismo ci propone.

Ora, alle soglie del III millennio, una domanda delle tante che ci si può porre è se sia veramente solo la società delineataci da Babeuf e da Buonarroti quella finale, che scriverà l'ultimo capitolo della storia dell'umanità, ovvero quello ove l'Uomo potrà finalmente godere di una felicità duratura. (By: Gracchus Fiumanò)

VEDI ANCHE FOUCHE'-GRACCHUS > >


ALLA PAGINA PRECEDENTE

CRONOLOGIA GENERALE  *  SCHEGGE    DI   STORIA

 Invitiamo i lettori (STUDENTI, PROFESSORI, SCRITTORI, GIORNALISTI E APPASSIONATI DI LETTERE E ARTI)
ad arricchire questa galleria di personaggi o ampliare con altre notizie quelli che ci sono già.
 "CRONOLOGIA" FINO AD OGGI  E' STATA LETTA DA 220.000 UTENTI DI 143 NAZIONI.
Francomputer E-mail: cronologia@cronologia.it