SCHEDE BIOGRAFICHE
PERSONAGGI
MASSIMO D'ALEMA

 IL MOSCHETTIERE 

"ARAMIS"

E'  nato a Roma il 20 aprile 1949. Ha studiato Filosofia all'Università di Pisa. E' sposato con Linda Giuva e padre di due figli: Giulia e Francesco. 

A 14 anni, nel 1963, si iscrive alla Fgci; al Pci nel 1968. Nel 1975, a Genova, diviene Segretario nazionale della Federazione giovanile comunista italiana (Fgci). Collabora a Rinascita, l'Unità e Città Futura

Al XV Congresso del Pci entra a far parte del Comitato centrale. Nel 1983 è Segretario regionale della Puglia. Al XVI Congresso viene riconfermato nel Comitato centrale e nominato membro della Direzione del partito.  Al XVII Congresso (1986) viene riconfermato sia nel Comitato centrale che nella Direzione ed entra a far parte della Segreteria. 

Mentre svolge la funzione di responsabile della sezione Organizzazione, nel 1987, viene eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati nella circoscrizione di Lecce-Brindisi-Taranto. Dal 1988 al 1990 dirige il quotidiano l'Unità. Nell'89 è uno dei giovani dirigenti che con Achille Occhetto guida la trasformazione del Pci in Pds. Alla nascita del Partito democratico della sinistra ne diviene Coordinatore politico. E' giornalista professionista.  Capolista nella circoscrizione Lecce-Brindisi-Taranto, viene rieletto in Parlamento nel 1992 e assume l'incarico di Presidente dei Deputati del Gruppo Pds. 

Nel marzo 1994 si é candidato  alle elezioni politiche nel collegio n. 11 della Puglia riconfermandosi deputato con 24.000 voti; nel successivo luglio il 1°, D'Alema diventa il nuovo Segretario del PDS. 

La coalizione di sinistra - che era quasi convinta di vincere - nel confronto elettorale (vinto poi dal Centrodestra con la improvvisa discesa in campo di  Berlusconi) non solo ha perso, ma il PDS  ha accusato un altro 1,2 per cento di perdita di consensi. Dopo questa disfatta nel partito di Occhetto c'è abbondante aria di crisi. Per la seconda volta in quattro mesi il "disastro" elettorale a molti non andato proprio giù; si cerca così il  capo espiatorio; alla fine per  OCCHETTO c'è aria di dimissioni. Inizia la corsa alla successione. 

Dentro via Botteghe Oscure ci si lecca le ferite, c'é aria di burrasca, anche perchè i vecchi personaggi carismatici sono solo più un ricordo. Ma qualcuno invoca un giovane uomo che é ormai consacrato da molti  come l'unico punto di equilibrio possibile tra le anime del Pds in pena. Quest'uomo in gioventù lo chiamavano il minimo, ma Petruccioli lo ha ribattezzato ARAMIS,  pensando al moschettiere elegante e spietato che fa "pulizia". Ed infatti  l'uomo subito inizia a fare "l'operazione purè" dentro  nel Pds. "Il purè é buono anche senza spezzatino e lo stufato"  va dicendo Aramis. Così il numero 2 sta insidiando il numero 1: lui si chiama MASSIMO (e non minimo) e Gallipoli lo conoscono bene come ÆLIMINA  perchè dicono "dove passa lui...ælemina...."

Questo a Gallipoli, ma a Roma c'è un altro favorito.  MASSIMO D'ALEMA la sfida al Consiglio nazionale la  deve sostenere contro WALTER VELTRONI, dato per favorito; con un sondaggio risulta  già vincente in tutte le sezioni. (*)

Ma è D'ALEMA ad essere scelto dai 428 componenti del Consiglio nazionale con un enorme distacco dal rivale, 249 voti contro 173. 

L UNITA' DEL 29 GIUGNO 1994 ED IL TESTO UNIVERSITARIO DEL PROF. CARLO BACCETTI:"IL PDS" CONCORDANO SUI SEGUENTI RISULTATI A LIVELLO NAZIONALE :VELTRONI EBBE IL 41,9% DELLE PREFERENZE E D'ALEMA EBBE IL 36,0% DELLE PREFERENZE. D'ALEMA VINSE IL CONGRESSO GRAZIE AL VOTO DEI DIRIGENTI NAZIONALI, NON DELLA BASE.

VELTRONI accuserà il colpo; lo vedremo perfino con il rivale suggellare un patto di ferro, ma ogni tanto in qualche schermaglia certe punture di spillo vengono fuori.   ("quella "Cosa" o come si chiama" - Firenze, al Congresso, parlando del nuovo partito lanciato dal Segretario). Appare evidente che non ha dimenticato questa cocente sconfitta. Dicono i maligni che il "ragazzino" voleva bruciare subito le tappe, essere lui il leader della sinistra italiana. 
Amareggiato si è chiuso in un "assordante" silenzio. Prima o poi - dicono i suoi amici e nemici - le animosità prenderanno corpo e creerà una corrente tutta sua. 
Anche se la vigilanza del "moschettiere" ARAMIS  non mancherà di certo. 
---

Il 5 febbraio 1997 D'Alema è eletto Presidente della Commissione parlamentare per le riforme istituzionali.

Dal 21 ottobre 1998 all'aprile 2000 con due governi, il D'Alema I e D'Alema II, è Presidente del Consiglio dei Ministri, dopo l'esperienza di Romano Prodi.

Nel dicembre 2000 viene eletto Presidente dei Democratici di sinistra.

Nell'ottobre 2003, a San Paolo del Brasile, durante il 22mo Congresso, viene eletto Vice Presidente dell'Internazionale Socialista.

Nel giugno 2004 viene eletto al Parlamento Europeo dove ricopre l’incarico di Presidente della Delegazione Permanente per le relazioni tra l’Unione Europea e il Mercosur.

Il 9 aprile 2006 viene eletto deputato nella lista dell’Ulivo nella Circoscrizione Puglia.

Il 17 maggio 2006 è nominato Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli esteri del II governo Prodi

Ha dato alle stampe numerosi libri:
1994 - "Dialogo su Berlinguer" con Paul Ginsborg.
1995 "Un paese normale. La sinistra e il futuro dell'Italia".
1996 "Progettare il futuro" .
1997 "La grande occasione. L'Italia verso le riforme" .
1997 "La sinistra nell'Italia che cambia"
1998 "Parole a vista" con Enrico Ghezzi.
1999 "Kosovo. Gli italiani e la guerra" con Federico Rampini.
2002 "Oltre la paura".
2003 "La politica ai tempi della globalizzazione".

----------------------

( * ) Riceviamo - Non è vero che la maggioranza delle sezioni aveva indicato Veltroni. E' vero il contrario, la stragrande maggioranza degli iscritti nelle sezioni (la famosa base del partito...) aveva espresso la preferenza di d'Alema. Furono i giornali, in particolare "Repubblica" ad accreditare il contrario; immagino che lo fecero in quanto più funzionale agli interessi del gruppo editoriale. Tutto ciò è facilmente verificabile. (T.C.)

________________

BIOGRAFIA UFFICIALE
DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLI DEI MINISTRI > >

------------------------------

in rete sito dedicato http://www.massimodalema.it/


CRONOLOGIA GENERALE  *  TAB. PERIODI STORICI E TEMATICI

 Invitiamo i lettori (STUDENTI, PROFESSORI, SCRITTORI, GIORNALISTI E APPASSIONATI DI LETTERE E ARTI)
ad arricchire questa galleria di personaggi o ampliare con altre notizie quelli che ci sono già.

Francomputer E-mail: cronologia@cronologia.it