SCHEDE BIOGRAFICHE
PERSONAGGI
GUY DE MAUPASSANT

 

GUY DE MAUPASSANT (1850–1893) - Scrittore francese, nacque a Chateau de Miromesnil, in Normandia, nel 1850 da una famiglia di piccola nobiltà terriera; morì a Parigi nel 1893. Ebbe un'infanzia segnata dai continui litigi dei genitori.
Dal padre sia Guy che il fratello Hevré ereditarono una malattia venerea che li condurrà entrambi alla follia e alla morte. Conclusi gli studi liceali, partecipò alla guerra franco-prussiana, da cui trasse
materiale per i suoi racconti. Ritornato a Parigi, si impiegò al Ministero della Marina. L'ultima fase della sua vita è segnata dall'acuirsi della malattia (sifilide), che lo porterà a un tentativo di suicidio e al ricovero in una clinica psichiatrica di Parigi.
La sua "follia" non era quindi una pazzia propria (ereditaria) ma uno dei sintomi della sifilide. Senza questa malattia sessuale incurabile a questa epoca non sarebbe diventato matto. Fra l'altro anche il suo fratello Hervé aveva contratto la sifilide.

In gioventù fece parte del circolo letterario che si raccoglieva intorno al celebre romanziere francese Gustave Flaubert, intimo amico di famiglia, il quale diede a Maupassant preziosi consigli sull'arte della scrittura. Nel 1880 uscì la sua prima novella Palla di sego, nel volume Le serate di Médan, una sorta di manifesto del naturalismo dove mette in rilievo la vigliaccheria che vi è in guerra.

Nei tredici anni che seguirono apparvero oltre duecento novelle che, scritte in una prosa semplice e diretta, tra realismo e proiezioni nel fantastico, presentano ciascuna una variazione sul tema della crudeltà e dell'ordinaria mostruosità degli individui.

Tra le sue opere meritano di essere ricordate le raccolte di novelle:
La casa Tellier (1881)
La signorina Fifi (1882)
Miss Harriet (1884)
Le sorelle Rondoli (1884)
Chiaro di luna (1884)
Horla (1887)
La mano sinistra (1889)
La produzione di Maupassant comprende anche sei romanzi:
Una vita (1883), che narra con viva partecipazione le miserie di una donna sposata
Bel-Ami (1885), sulla figura di un giornalista senza scrupoli
Mont-Oriol (1887)
Pierre e Jean (1888)
Forte come la morte (1889)
Il nostro cuore (1890).

 

A PRESTO UN'ALTRA AMPIA ANALISI DELLO SCRITTORE


ALLA PAGINA PRECEDENTE

CRONOLOGIA GENERALE  *  TAB. PERIODI STORICI E TEMATICI