SCHEDE BIOGRAFICHE
PERSONAGGI
CIRO MENOTTI

(vedi il periodo dei fatti in "STORIA D'ITALIA" )

Ciro Menotti (1798-1831) fu l'anima del gruppo che preparava l'insurrezione nel Ducato di Modena e che mirava ad avere l'appoggio del duca Francesco IV d'Austria-Este, sovrano del piccolo stato, nonostante la sua fama di rigido assolutista. Menotti ed i suoi pensavano di attirare il Duca con il miraggio di uno stato ingrandito a spese dei domini austriaci e papali.

E' certo che Menotti fu in relazione con il Duca di Modena, il quale, peraltro, si staccò dal gruppo dei cospiratori verso la fine del '30. Menotti intensificò ugualmente i preparativi per l'insurrezione ma fu prevenuto dal duca che nella notte del 4 febbraio '31 fece catturare i cospiratori e soffocò il moto sul nascere.

Stroncata a Modena, l'insurrezione scoppiò a Bologna, dilagando nelle Romagne e nelle Marche. Il duca di Modena, impaurito, si rifugiò nella fortezza austriaca di Mantova, trascinando con sé Menotti affinché non venissero rivelati all'opinione pubblica i suoi contatti con i cospiratori. Dopo il fallimento dell'insurrezione ed il ritorno a Modena di Francesco IV, Menotti fu processato, condannato a morte ed impiccato.

(NOTA di un lettore: Concordo, in linea di massima, con quanto enunciato nel Vostro sito a proposito del Duca di Modena, che sarebbe stato in combutta con Menotti ed i congiurati carbonari per ambizioni personali di potere (divenire "Re d'Italia") e di espansione territoriale per il suo piccolo Stato.

E' vero che Francesco IV d'Austria d'Este era un ambizioso di prima categoria ( come dimostrato da altre macchinazioni di cui fu fautore, ad es. ai danni del "liberale" Carlo Alberto di Savoia) ma, a tutt'oggi, la sua partecipazione alla cosiddetta "Congiura Estense" é ben lungi dall'essere dimostrata in tutta la sua completezza, almeno per i fini sopra esposti.

Un'ulteriore teoria, peraltro enunciata da storici favorevoli alla casa d'Este, é che egli fosse entrato, sia pur con molta cautela, nella congiura capeggiata dal Menotti per svelare le trame della cospirazione carbonara nei Ducati e consegnarne gli aderenti agli austriaci, in cambio di ricompense ed ingrandimenti territoriali per il suo piccolo Stato.
In effetti, quello del coinvolgimento del Duca di Modena nelle cospirazioni carbonare dal primo al terzo decennio del secolo decimonono é uno degli aspetti più intricati, più controversi, più inesplorati ed anche per questo più affascinanti della nostra storia nazionale).


ALLA PAGINA PRECEDENTE

CRONOLOGIA GENERALE  *  TAB. PERIODI STORICI E TEMATICI

 Invitiamo i lettori (STUDENTI, PROFESSORI, SCRITTORI, GIORNALISTI E APPASSIONATI DI LETTERE E ARTI)  ad arricchire questa galleria di personaggi o ampliare con altre notizie quelli che ci sono già.
Francomputer E-mail: cronologia@cronologia.it