Il bozzetto del nuovo emblema della Repubblica Italiana scelto dalla Costituente fra 197 bozzetti. L'opera è del pittore Paolo Paschetto. Il Presidente del Consiglio dei ministri convalida, il 28 dicembre si staglia nella nuova Costituzione.

 

LA COSTITUZIONE ITALIANA

16 SETTEMBRE 1947 - Roma - "Terminata la seduta pubblica, l'assemblea Costituente si è riunita in Comitato segreto. Discussione per decidere l'indennità parlamentare e quella di presenza. E' stata fissata in lire 45.000 mensili per ogni onorevole, e in lire 1.500 l'indennità di presenza per ogni giorno di seduta per i residenti in Roma e lire 3.000 per i residenti fuori Roma.) La paga di un operaio è di circa 20.000 lire, quella di un impiegato circa 30.000, la Domenica del Corriere costa 12 lire, un giornale 10 lire, un chilo di zucchero 300 lire, di carne 2000.

22 DICEMBRE 1947 -  L'APPROVAZIONE FINALE DELLA CARTA COSTITUZIONALE - Comunica l'Agenzia Ansa alle ore 19,30. "Alle ore 17,15 si aperta la seduta a Montecitorio con le tribune affollate fino all'inverosimile. Prende la parola l'on. Ruini...

VEDI, IL LAVORO DI RUINI
LA NASCITA DELLA COSTITUZIONE > > >
e tutti i nomi dei Costituenti

... che ha presieduto la commissione dei settantacinque incaricati di elaborare il testo della Costituzione: li  ha innanzitutto ringraziati per l'altissimo contributo dato alla loro opera, e ha poi consegnato al presidente il testo definitivo della Carta Costituzionale, aggiungendo che durerà a lungo, anche se incompleta e difettosa, poichè sono state lasciate aperte le vie alle eventuali rettifiche. Ma  è una Costituzione all'avanguardia, specie in alcuni capitoli, su tutte le altre. Opera democratica e opera collettiva, esprime dalle correnti diverse la fede nell'avvenire della repubblica italiana. "Ho l'onore di consegnarla a lei signor presidente".
Il Presidente comunica quindi che la votazione a scrutinio segreto avverrà su chiamata nominale dei singoli deputati per ordine alfabetico. E dà il via alla votazione stessa.
Alle 18.30 il presidente dichiara chiusa la votazione e si procede al conteggio. Presenti votanti 515; maggioranza 258; hanno votato "sì" 453; votato "no" 62.
Il presidente proclama solennemente :"L'assemblea approva la costituzione della Repubblica Italiana".

27 DICEMBRE 1947 - Presentata il 23 corrente, è avvenuta oggi a palazzo Giustiniani, la firma dell'atto di promulgazione della nuova Carta Costituzionale della Repubblica Italiana. Il testo sarà pubblicato domani 28 dicembre in un numero speciale della "Gazzetta Ufficiale" ed entrerà in vigore il 1° gennaio 1948. (Ag. Ansa, 27 dicembre 1947, ore 18.40).

LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

 


ALLA PAGINA PRECEDENTE

TORNA A TEMATICA - INDICE CRONOLOGIA