le parti in bianco sono semplici
le parti in rosso più tecniche

 

 

1 Milione di anni fa circa

E' IL PERIODO CHE DALL' HOMO ERECTUS,  NELL'ARCO DI QUALCHE MILLENNIO DIVENTA UN ERECTUS  HOMO HABILIS; COSI' ABILE CHE HA GIA' SCOPERTO IL FUOCO, FATTO RIPARI, COSTRUITO CON LE OSSA DEGLI UTENSILI  E PERFINO DELLE ARMI PER DIFENDERSI O PER AGGREDIRE GLI ANIMALI, MA ANCHE GLI UOMINI COME LUI.
(per il momento usa dei bastoni e ne ammazza qualcuno, quando sarà più intelligente userà le bombe atomiche! ammazzandone a milioni in un colpo solo)

LA SCOPERTA DEL FUOCO

L'aria atmosferica è formata da ossigeno per circa il 20% e per il resto da azoto, un gas inerte. L'ossigeno è essenziale nelle combustioni con sviluppo di fiamma nelle combustioni senza fiamma come nelle ossidazioni chimiche inorganiche e nei processi ossidativi connessi alla respirazione dei viventi aerobici. Un combustibile come il legno, le ossa, il carbone, ecc., portato ad una certa temperatura, reagisce con l’ossigeno atmosferico liberando energia come calore e fiamma. La combustione è una reazione chimica esotermica in cui l'ossigeno atmosferico ossida il carbonio: C+O2 = CO2 liberando energia come calore e fiamma luminosa.

Il fuoco, scoperto degli umani in questo periodo, è sorgente di calore nelle stagioni fredde e di luce nella notte. Il fuoco è una arma di difesa e di offesa. Il fuoco rompe le pietre e consente di avere utensili più duri. Il fuoco poi rivoluzionerà anche  la dieta Paleolitica, circa 100 000 anni fa, permettendo la cottura degli alimenti per esposizione diretta alla fiamma o indirettamente versando nell'acqua sassi riscaldati alla fiamma. Nuovi alimenti vegetali ed animali, immangiabili crudi, permettono la vita di comunità più numerose in territori più ristretti. La cottura è in sostanza una frantumazione delle grandi molecole di proteine, carboidrati e grassi in molecole più piccole, più digeribile e assimilabili. La cottura degli alimenti in acqua determinerà però un nuovo problema: il sale contenuto nell'alimento è perso perché solubile nel liquido di cottura. Pertanto il sale deve essere reintegrato nella dieta e il possesso di saline (cioè di salgemma minerale o marino), oltre che di acqua potabile, nelle vicinanze diventa una esigenza primaria. 

La crescente padronanza della tecnologia del fuoco determinerà anche  la transizione dal Paleolitico al Neolitico e poi all'Età dei Metalli con la produzione di manufatti NON esistenti in natura: dall’argilla si ottiene la ceramica, dalla sabbia la pasta vitrea, dai minerali gli oggetti metallici. La ceramica in particolare permette la cottura dei cibi e la conservazione di scorte alimentari solide e liquide per i periodi invernali e di carestia. Comunità più numerose potranno così vivere in territori più limitati e sopravvivere quando il cibo nel territorio è scarso. L'enorme importanza delle tecnologie basate sull'uso del fuoco è indicata dalla sopravvivenza, anche in epoca storica, di leggende e riti come Prometeo, Vulcano, Vestali, ecc. 


900.000 anni fa circa

E' L' INIZIO DI UNA INDUSTRIA MICROLITICA, ASCE, CIOTTOLI SCHEGGIATI, ALCUNI ANCHE BIFACCIALI, RASCHIATOI......

La presenza di manufatti in selce levigata, tra i reperti di scavo, indica una tecnologia più avanzata e posteriore alla semplice scheggiatura tipica del Paleolitico. Infatti i manufatti dopo scheggiatura erano levigati per prolungato sfregamento contro una superficie dura. Oltre ad essere levigati, gli utensili neolitici sono molto specializzati: lame utilizzabili anche come punte di lancia, punte di freccia, perforatori, raschiatoi per lavorare le pelli, asce forate per inanellare un bastone di legno, asce doppie o bipenne, mazze, accette, macine per macinare le granaglie, falci in legno con denti in selce per la mietitura di granaglie, ecc. 

Il periodo della pietra levigata, chiamato NEOLITICO, si estende approssimativamente dai 30 000 - 40 000 ai 5 000-8 000 anni addietro. Il Neolitico inizia e finisce in tempi diversi a secondo della zona geografica perché è legato a un miglioramento tecnologico.

LA SELCE 

Nel Neolitico inizia l'esplorazione alla ricerca della selce migliore ancora imbevuta dell’acqua di cava e pertanto più facilmente lavorabile. Dopo aver individuato un giacimento, la vena di selce è seguita scavando in profondità. La selce di buona qualità è scarsa. Ad esempio la selce è molto presente nel Nord della Francia e nell'Inghilterra meridionale ma è assente in altri posti. Poiché nel Neolitico la selce è una risorsa strategica di vitale importanza, è scambiata anche a relativamente grandi distanze. Questo vuol dire che la selce scavata in un sito archeologico non è necessariamente locale ma può anche essere stata importata. Lo studio dei manufatti di selce permette di conoscere le vie di scambio risolvendo PROBLEMI DI PROVENIENZA tenendo presente tipo e quantità degli elementi chimici contenuti. Infatti, un giacimento di selce si forma tra strati di carbonati, per lenta sostituzione dei carbonati con il più stabile quarzo (SiO2). La selce è formata da cristalli di quarzo attraversati da vene imbevute di acqua. Quest'acqua porta nella selce gli elementi chimici tipici dell' ambiente di formazione. In linea di principio, gli elementi chimici presenti in una selce locale sono diversi da quelli presenti in una selce importata, perché l'ambiente di formazione delle due selci è diverso.  In generale ogni giacimento di selce è diverso dagli altri per tipo e quantità di elementi chimici.

L'OSSIDIANA 

Nel Neolitico, oltre alla selce, sono lavorati anche altri materiali naturali come ad esempio l'ossidiana. L'ossidiana era usata dalle popolazioni pre-columbiane in America per fare gioielli, specchi, lame di coltelli (ad esempio i famosi coltelli usati dagli Atzechi nei sacrifici umani). In Occidente e nel medio-oriente l'ossidiana ha avuto usi simili ed è stata usata per decorare vasi e statue anche dopo la scoperta dei metalli. La dura ma fragile ossidiana, è un vetro vulcanico che si trova nell'isola di Lipari, Pantelleria, Sardegna, nell'isola Egea di Melos, in Anatolia, Armenia, nei Carpazi, ecc. L'ossidiana presenta grande varietà di colori, dovuti alle impurezze presenti. Queste impurezze sono specifiche dell'ambiente vulcanico di formazione. 
L'ossidiana è un prodotto dell'attività vulcanica. All' interno dei vulcani l’ambiente e riducente e la temperatura è così alta da fondere i silicati. Questa roccia silicatica fusa (lava), a contatto dell'aria, si raffredda rapidamente dando l'ossidiana. Raffreddandosi rapidamente gli atomi del fuso non hanno il tempo di ordinarsi per formare un cristallo, dando così un liquido sottoraffreddato. L'ossidiana è un vetro naturale, simile ai vetri prodotti dagli umani. L'ossidiana contiene impurezze dovute agli elementi chimici specifici del sito vulcanico. Questa specificità permette di conoscere, in linea di principio, la provenienza delle varie ossidiane perché ogni sito vulcanico è diverso per tipo e quantità di elementi chimici.

... POI  LAVORAZIONE DI OSSA PARTICOLARI PER VARI USI, E CHISSA' COME, SCOPRE PER CASO I CIBI COTTI, CHE SONO PIU' DIGERIBILI. ANCHE SE PURTROPPO PERDONO MOLTE VITAMINE NELLA COTTURA. E DATO CHE IN CERTI TERRITORI SI NUTRE QUASI ESCLUSIVAMENTE DI CARNE, ABBONDA DI PROTEINE MA E' MOLTO CARENTE DI VITAMINE, CHE SONO INVECE MOLTO NECESSARIE PER L'IMMUNITA' DI ALCUNE MALATTIE INFETTIVE, MA SOPRATTUTTO SONO INDISPENSABILE ALLO SVILUPPO DELL''APPARATO NEURONICO

INOLTRE CON LE VITAMINE DI MOLTI FRUTTI E BACCHE O I CARBOIDRATI CHE CONTENGONO AMIDI (IN POTENZA ZUCCHERI), LA MENSA SI ARRICCHIREBBE DI  ZUCCHERI, CHE PRODUCONO POLIMERI E AMMINOACIDI, UTILI E NECESSARI AL CERVELLO DA SOLI O IN COMBINAZIONE CON ALTRE SOSTANZE CONTENUTE SEMPRE NEGLI ALIMENTI ANIMALI.

800.000 anni fa circa

PRESENZA DI TALE HOMO HABILIS ANCHE IN ITALIA, A ISERNIA, DOVE TROVIAMO UNA ATTIVITA' CHE PREANNUNCIA UNA DISCRETA E LENTA EVOLUZIONE DI UN GRUPPO VERSO LA DIREZIONE DELL' HOMO SAPIENS, MA NON IN LOCO, MA SEMPRE IN AFRICA, QUELLI CHE SONO RIMASTI SU QUESTO CONTINENTE LUSSUREGGIANTE DI PIANTE E SOPRATTUTTO DI FRUTTI.

700.000 anni fa circa

IL CERVELLO DI ALCUNI HA GIA' 1.100 c.c..MENTRE NEL NORD NE TROVIAMO  CON CAPACITA' CRANICHE DI 1600 c.c., MA E' CRESCIUTO SOLO, HA MOLTI NEURONI MA NON STIMOLATI DALL' AMBIENTE POVERO A CAUSA DELLA LATITUDINE, QUINDI POCHE RAMIFICAZIONI DENDRITICHE. MANCANO NELLA DIETA  MOLTE VITAMINE E ZUCCHERI, E IL CLIMA NON PERMETTE QUESTO TIPO DI VEGETAZIONE.

650.000 anni fa circa

QUESTI HOMI HABILIS CON ALCUNE MIGRAZIONI ARRIVATI FINO AL NORD EUROPA, SONO CLASSIFICATI PRENEANDERTALIANI, NE TROVIAMO ALCUNI A BILZINGSLEBEN (GERMANIA), A HEIDELBERG, POI  VERSO GLI ANNI 400.000 A NEANDERTAL.

600.000 anni fa circa

SOLO MOLTE INFORMAZIONI SVILUPPANO DENDRITI (rami fra un neurone e l'altro) QUINDI INUTILE AVER TANTE SCATOLE (neuroni) PER POI METTERE DENTRO IL NULLA O SE ANCHE MESSO, DEPOSITATO IN DISORDINE (Einstein ad esempio aveva solo 1400 c.c. di cervello)

LE SOLLECITAZIONI PROVOCANO UN AUMENTO DELLE SINAPSI IN OGNI NEURONE, LE SINAPSI SI RAMIFICANO SOLO SE SONO BOMBARDATE DA CONTINUE, NUMEROSE E varie INFORMAZIONI (e questo oggi lo possiamo vedere al microscopio - le vediamo crescere,  ramificarsi)

varie, SIGNIFICA IMPEGNARE DIVERSE ZONE, DOVE IL CERVELLO HA RISERVATO SPECIFICI NEURONI, PRONTI A RISPONDERE CON LE ASSOCIAZIONI DI ALTRE INFORMAZIONI INTRODOTTE ANCHE CON CINQUE RISPOSTE DIVERSE A UNA SOLA DOMANDA

MOLTE INFORMAZIONI SIGNIFICANO MOLTI EVENTI ELETTROCHIMICI MULTIPLI E MOLTI DI QUESTI, MEMORIZZATI DANNO RISPOSTE LOGICHE COMBINATE A LORO VOLTA MULTIPLE.
 DA SCEGLIERSI QUINDI QUELLA PIU' RISPONDENTE AL CASO CONTINGENTALE

UNA GRANDISSIMA CULTURA SPECIFICA NON IMPEGNA TUTTO IL CERVELLO, MA SOLO UN'AREA, LE ALTRE SONO INUTILIZZATE (ed ecco perchè molti dotti dicono alle volte stupidaggini su altri argomenti anche banalissimi, o compiono cose perfino  illogiche appena  fuori dal proprio campo specifico)

LA BIOLOGIA E' CHIMICA, LA CHIMICA E' FISICA, LA FISICA E' ATOMO; QUINDI LA VISIONE DEL MONDO PUO' ESSERE MODIFICATA DA UNA MOLECOLA IN PIU' O IN MENO CHE SCARICA IN UNA SOLA SINAPSI UNA CERTA QUANTITA' DI IONI.

L'ALIMENTAZIONE (che sono molecole e atomi) INCIDE ENORMEMENTE NELLA COSTRUZIONE DEI NEUROTRASMETTITORI E DEGLI ASSONI (veri cavi elettrici rivestiti di mielina per non andare in corto circuito con quelli vicini. Un febbre alta può ad esempio far accadere proprio questo. Molto simile quando il calore scioglie il rivesrtimento e fa unire due fili elettrici causando il corto circuito)

ALLA NASCITA, IL FETO HA GIA' TUTTE LE SUE CELLULE NEURALI, SONO CHIAMATI NEUROBLASTI (tutte scatolette vuote), NE CRESCONO DAL MOMENTO DEL CONCEPIMENTO 250.000 AL MINUTO FINO ALLA NASCITA, POI BASTA. IL PATRIMONIO "SCATOLETTE" RIMANE IMMUTATO. ALL'INCIRCA 100 MILIARDI.

DALLA NASCITA, FINO A 20/25 ANNI I neuroni SVILUPPANO SOLO LE "BRACCIA" (i dendriti) E LE DITA ESPLORATIVE (le sinapsi) FINO A 100.000 OGNUNO, SOLO PERO' SE VI SONO INFORMAZIONI CHE STIMOLANO LA CRESCITA DEI RAMI E DELLE SINAPSI. (QUINDI 100 MILIARDI MOLTIPLICATI PER 100.000 "stradine")


UN MOTIVO C'E', SOLO NEI PRIMI ANNI, VIENE PRODOTTO UN POTENTE FISSATIVO, E' LA "scotofobina", LA MOLECOLA DELLA MEMORIA, SCOPERTA DA Geoges Ungar NEL 1970 (viene appunto per questo motivo chiamata il cemento delle informazioni)


IL CERVELLO, CON UN AMBIENTE RICCO, SEMPRE DI PIU' COSTRUISCE rami dendritici CON I NEURONI VICINI, PER POI RICHIAMARE CON QUESTI I MOLTI MESSAGGI DEPOSITATI, E FARE NEL CORSO DELL'ESISTENZA LE ASSOCIAZIONE CHE SERVONO PER DARE RISPOSTE (come i controlli incrociati di un Data Base )

NOI PERCORRIAMO LA VITA VIVENDO CON QUESTA MISTERIOSA ESISTENZA, RAPPRESENTATA DA NOI STESSI, IN QUANTO ESSERI CAPACI DI ESPERIENZE, CHIAMATA FILOSOFIA PERSONALISTICA CHE NON E' ALTRO CHE UNA GRANDE MASSA DI INFORMAZIONI.

SIGNIFICA ACCETTARE CHE AL CENTRO DELLA NOSTRA ESISTENZA, (ED ESPERIENZE), VI E' LA NOSTRA UNICITA' PERSONALE. ( E RICORDARSI SEMPRE, CHE ESISTE ANCHE QUELLA DEGLI ALTRI, COSTRUITA UGUALE, NELLO STESSO MODO, MA DIVERSA. )

MOLTA ATTIVITÁ = MOLTE SITUAZIONI = MOLTE INFORMAZIONI = MOLTI MESSAGGI = MOLTE DIRAMAZIONI SU ALTRI NEURONI CHE ASSOCIANO ALTRE INFORMAZIONI GIÁ ACQUISITE E NEGLI STESSI DEPOSITATE (è la sinergia neuronica )


IL NOSTRO OMINIDE, NON HA UNA GUIDA, UNA EDUCAZIONE, UNA CULTURA TRASFERITA VERBALMENTE O SCRITTA, HA SOLO L'OCCHIO, CHE VEDE MOLTO, E UN CERVELLO ANCORA DIREMMO CIECO, SEGUE GLI IMPULSI ANTICHI, IPOTALAMICI

CIONONOSTANTE NELL'"APPRENDISTATO", LE SUE ESPLORAZIONI VANNO A COSTRUIRE GIORNO SU GIORNO, NUOVE STRADE (assoni), SENTIERI (dendriti), PAESI (sinapsi) CITTÁ (aree, zone, dedicate a particolari informazioni) E' QUESTA LA NEOCORTECCIA.


CALIAMOCI PER UN'ATTIMO NELL'ATTUALE; ABBIAMO BIBLIOTECHE ENORMI, CHE CI OFFRONO ALTRUI ESPERIENZE (negative-positive) EPPURE ESISTE ANCORA LA CIECA DIFESA DEL PROPRIO TERRITORIO IN FORMA IRRAZIONALE LEGATA AL VECCHIO IPOTALAMO

L'ABBIAMO ESEMPLIFICATO CON LE DUE CITTA' MILANO-ROMA; ESPLORARE ZONE DOVE CI SONO COSE CHE CI INTERESSANO, SIGNIFICA FARE POI SU QUESTE ZONE , NUOVE STRADE, SENTIERI, PAESI, CIOE' UN MONDO INTERO CHE INTERAGISCE CON UN ALTRO MAGARI PICCOLO MA GIA' ESISTENTE E ALLE VOLTE MOLTO PIU' RICCO DI ESPERIENZE RISPETTO AD UN ALTRO PAESE PIU' GRANDE..

180.000 anni fa circa

IL NOSTRO ANTENATO E' ORA IN PIENA ATTIVITA' ESPLORATIVA DEL MONDO IN UNA FORMA ESPONENZIALE. TRE NEURONI INTERAGENDO POSSONO CREARE NON 3 MA 9 STRATEGIE e così via! (ad esempio con un semplice bastone si possono fare molte cose! ma prima bisogna vederle fare da altri e a nostra volta impararle, immagazzinandole, per poi ripeterle all'occorrenza)

DA MILANO PER ANDARE A ROMA CI SI SERVE DELL' assone (autostrada), PER I PAESI CI SI SERVE DEI dendriti (strade), PER RAGGIUNGERE LE CASE LE sinapsi (le vie), E I DESTINATARI SI RAGGIUNGONO CON I PACCHETTI, CON I quanti sinaptici (i postini)

I MESSAGGI ARRIVANO AL DESTINATARIO TRAMITE IL POSTINO (il mediatore chimico) . QUESTO SI CHIAMA sinapsi afferente, MENTRE IL DESTINATARIO CHE LI RICEVE , sinapsi efferente. UNO PORTA IL MESSAGGIO, L'ALTRO LO RICEVE

FRA I DUE C'E' UNA PORTA, (membrana sinaptica) PER FARSELA APRIRE IL POSTINO SUONA UN CAMPANELLO, AVVERTE TRAMITE IMPULSI ELETTRICI LA SUA PRESENZA (e apriamo la porta solo se lo riconosciamo come postino)


LA NS sinapsi FA LA STESSA COSA DAVANTI ALL'OSTACOLO CHE DIVIDE; CON UN SEGNALE elettrico PROVOCATO DA IONI di sodio-potassio, "SUONA", SI FA APRIRE, CONSEGNA IL "messaggio neurale" (magari partito da molto lontano, come la lettera del postino)

NEL MESSAGGIO, PROPRIO COME UNA "LETTERA" CI SONO VARI ATOMI DI VARIE SOSTANZE, (detti i quanti) CHE DETERMINANO NEL RICEVENTE - INTERPRETANDOLI-  (proprio come le lettere alfabetiche di una lettera) GIOIE O DOLORI, VISIONI BELLE O BRUTTE

(IL POSTINO CONSEGNA E SE NE VA). LA ns. sinapsi efferente IDEM, RICEVE IL MESSAGGIO E RICHIUDE LA SUA PORTA (membrana), INIZIA COSI' A LEGGERE I quanti PACCHETTI DI INFORMAZIONI- I MESSAGGI CHE HA RICEVUTO IN UN PRECISO CODICE IONICO

OGNI ELETTRONE, ATOMO, MOLECOLA (ricordate le note, lo spartito i foglietti?) FORMANO SPECIFICI NEUROTRASMETTITORI; SONO LORO A DARCI LA SENSAZIONE, LA VISIONE, LA REALTA' DEL MONDO. (come la lettera col suo contenuto ci da' notizie buone/cattive)

PER ANALOGIA , UNA LETTERA NON CONTIENE LA SOSTANZA  BUONO O CATTIVO, MA DIVENTA TALE SOLO TRAMITE UN CODICE ALFABETICO. QUESTO SE NOI LO CONOSCIAMO CI RIASSUME CON I SEGNI CHE ABBIAMO IMPARATO PER  LEGGERE E DECIFRARE CON I NOTI CARATTERI LE COSE BELLE O LE COSE BUONE.
(UN TELEGRAMMA CON UNA BRUTTA NOTIZIA INVIATO A UN ANALFABETA NON LO SCONVOLGE PERCHE' NON HA IMMAGAZZINATO I SEGNI DELLE LETTERE DELL'ALFABETO. CIOE' NON HA LA PRIMARIA INFORMAZIONE ESSENZIALE PER POTER CAPIRE IL MESSAGGIO)


MOLTI DI QUESTI NEUROTRASMETTITORI, CIOE' QUESTI MESSAGGERI, SONO FAMOSI, ACETILCOLINA, ADRENALINA, NORADRENALINA, DOPAMINA, SEROTONINA, VARIE ENDORFINE, E I VARI NEUROATTIVI, tutti segni (codici) CHE IL CERVELLO CONOSCE

E DI ALCUNI SAPPIAMO ALCUNE FUNZIONI, CI FANNO CAMBIARE, MODIFICARE, LENIRE I MALI CHE ABBIAMO DENTRO O VEDERE CON MENO ANGOSCIA I MALI DEL MONDO (cioé modificare la realta' che ci circonda). COME FANNO ALCUNE PAROLE SCRITTE NELLA LETTERA CONSEGNATA AL DESTINATARIO CON I SEGNI ALFABETICI


INCONSAPEVOLMENTE IL NOSTRO OMINIDE carente HA GIA' SCOPERTO IN ALCUNE PIANTE QUESTE CARATTERISTICHE, SE NE FA UN BAGAGLIO BIOLOGICO CHE GIA' GLI MODIFICA LA PERSONALITA'. SONO SOSTANZE PREDOMINANTI ALCUNI ALIMENTI ARCAICI. CE NE SONO ALCUNI PREZIOSI, ALCUNI SONO FITTIZI, ALTRI CHE RIESCONO A EMULARE QUELLI PREZIOSI.


L'OMINIDE AD ESEMPIO SCOPRE GLI OPPIACEI: ANTIDOTI ALLA STANCHEZZA, RICEVE SENSAZIONI PIACEVOLI, ELIMINA IL DOLORE, OBLIA, SI ILLUDE E SONO TUTTE USANZE CHE EREDITEREMO DA QUESTE SOCIETA' PRIMITIVE CHE ORA STANNO FACENDO QUESTE PRIME ESPERIENZE. (Omero nell'Odissea, accenna a
mangiatori di alcune piante che mitigavano la sofferenza, e davano una sensazione di benessere, facevano dimenticare ogni cosa, e non desideravano altro i "drogati" che continuare a mangiarne).

NELLE POPOLAZIONI INDO, MASTICANO GIA' FOGLIE DI COCA E DI CHINA (chinino) IN ASIA L'OPPIO E SEMI DI NOCE VOMICA (stricnina), IN AFRICA-INDIA E DINTORNI LA CANAPA E..FRA POCO IL NOSTRO OMINIDE SCOPRIRA' UN POTENTE AFRODIASIACO, L'ALCOOL. OLTRE A TANTE ALTRE SOSTANZE CHE GRATIFICANO NON SOLO IL PALATO MA ANCHE  L'ORGANISMO E MODIFICANO LA PSICHE. 

NE USANO E NE ABUSANO, ANESTETIZZANO E ALLUCINANO, CURANO E UCCIDONO. DIPENDE DALLA LORO QUANTITA' SE QUESTI SI TRASFORMANO IN "cibo degli dei" (come il soma Himalayano) O IN "veleni" CHE DISTRUGGONO I NEURONI.

NE ABUSARONO COSI' TANTO, CHE IL CERVELLO SI FABBRICO' DEI RECETTORI SPECIFICI PER ASSORBIRE QUESTE DROGHE; CHE SICURAMENTE, ALTERAVANO UNA REALTA' 'SCOMODA" E MOLTO OSTILE, QUINDI LA FACEVANO APPARIRE MIGLIORE.

FA ANCHE UN'ALTRA COSA IL CERVELLO, CHE PER 160.000 ANNI (!) CI TERRA' NASCOSTO; HA IMPARATO A PRODURSELE DA SOLO CERTI OPPIACEI. IN CASI DI ASTINENZA NON VUOLE RINUNCIARE ALL'EUFORIA, ALL' ESTASI. CIOE' HA IMPARATO A FABBRICARSELE QUESTE SOSTANZE.

NON VUOLE SOFFRIRE NELLA LOTTA PER LA VITA, NON VUOLE RICEVERE QUEGLI IMPULSI A CUI GENERALMENTE RISPONDE, PRODUCENDOSI SENSAZIONI DI DOLORE, DI ANGOSCIA, DI PANICO. CREA QUINDI DEI SOTTERFUGI PER USCIRNE INDENNE "MORALMENTE".

(E GRANDE FU NEL MONDO LA SORPRESA, QUANDO KOSTERLITZ-HUGHES E SNYDER NEL 1978-1984 SCOPRIRONO CHE NON C'ERANO NEL CERVELLO SOLO E SEMPLICI RECETTORI DI OPPIACEI (utenti) MA AVEVA IL CERVELLO "messo su fabbrica". (CANDACE PERT FECE POI IL RESTO - FU LEI A SCOPRIRE LE ENDORFINE)


A FABBRICARE ALCUNE DI QUESTE DROGHE OPPIACEE (modificanti la ns. realta' sensoriale) E' APPUNTO IL CERVELLO STESSO; CHIAMATE OGGI encefaline O endorfine (acronimo di Endogeno=nate insieme, e da Morfina) LA SORPRESA DUNQUE FU GRANDE.

NOI TUTTI TENDIAMO A PENSARE CHE GLI EROINOMANI (i drogati) VIVANO IN UN PAESE ARTIFICIALE DI FUMI, MENTRE IL RESTO DI NOI VIVREBBE IN UN "mondo reale", COSCIENTE, IN NULLA CONTAMINATO, UNA INOSSIDABILE PROBA ESISTENZA

INVECE LA VERITA' SCOMODA è CHE NON ESISTE UNA REALTA' LIBERA DA UNA "CONTAMINAZIONE CHIMICA".IL MASSIMO PRODUTTORE E UTENTE DI DROGHE E' "lui" IL NOSTRO CERVELLO UMANO CHE SA COSA FABBRICARSI IN CERTE SITUAZIONI. E COME MANTENERE CERTI LIVELLI DI ALCUNE SOSTANZE. UNA PER ECCELLENZA E' LA SEROTONINA.

A CIASCUNO DI NOI "lui", QUANDO VUOLE ALTERA IN MODO FORTE (raptus) O SOTTILMENTE, DI CONTINUO (depressioni) O ALLE VOLTE SOLO PER POCHI ATTIMI, LA NOSTRA CHIMICA CEREBRALE, E QUINDI VA A MODIFICARE LA REALTÁ DI CIASCUNO DI NOI


IL NOSTRO OMINIDE, IN QUESTO PERIODO, FA ANCHE ALTRE SCOPERTE DETERMINANTI E CE NE LASCIA VARIE TESTIMONIANZE, SCOPRE (IL CERVELLO E' SOTTO PRESSIONE) IN TUTTA LA LORO POTENZIALITA' L'ABILITA' DELLE MANI 

DI CIOTTOLI SCHEGGIATI NE TROVIAMO FATTI ALL'INCIRCA UN MILIONE DI ANNI FA, MA ORA IN QUELLO STESSO CIOTTOLO, NEL TAGLIO, C'E' LA VOLONTA', L'ABILITA' NELLO SCHEGGIARLO, L'ESPERIENZA ACQUISITA CHE FA MIGLIORARE L'OPERA. NELLE VARIE OPERAZIONI DI SCHEGGIATURA HA SCOPERTO QUELLE PIU' VALIDE, LE IMMAGAZZINA E CERCA DI RIPETERLE.

SCOPERTA LA FUNZIONALITA' DELLE MANI CHE HANNO MODELLATO UN BASTONE TENERO, ALLO STESSO MODO MODELLA UNA PIETRA, UN OSSO, UNA PELLE, TRASFORMANDOLO IN UN UTENSILE: TRASFORMANDO COSI' ANCHE L'AMBIENTE DOVE VIVE E OPERA

150.000 anni fa circa

VIVE NON PIU' DA SOLO, MA HA ALTRI COME LUI E COME LUI OPERANO, HANNO ALTRE ESPERIENZE, CHE SI TRASMETTONO A VISTA CON I PRIMI GESTI IBRIDI ( combinazione di 2 gesti distinti di origine persino animale, arcaici, e moltissimi sono rimasti ad entrambi, uomo e animale)

DA QUESTI ULTIMI SI PASSA SUBITO AI MESSAGGI COMPOSTI, COSTITUITI DA PIU' ELEMENTI DISTINTI, OGNUNO DEI QUALI HA UN GRADO D'INDIPENDENZA (un pollice dipende come è messo, puo' indicare piu' cose:, bere, andiamo, primo, chi segue, ecc)

SIAMO IN ACCELERAZIONE; DAI GESTI ACCIDENTALI, SI PASSA A QUELLI ESPRESSIVI, AGLI SCHEMATICI, AI SIMBOLICI, AI CODIFICATI, A QUELLI TECNICI, FINO AD ARRIVARE A QUELLI MIMICI-GESTUALI CHE SEMBRANO UN DISCORSO QUASI INTERO

NEL GESTUALE SIAMO ORMAI ALLA COMPRENSIONE RECIPROCA INEQUIVOCABILE, SI PUO' AD ES. AVERE QUALCOSA FACENDO UN SEMPLICE GESTO (se al Bar senza parlare mimate indice e pollice alle labbra , il barista capisce che volete bere un caffè e vi serve)

ALCUNI GESTI DIVENTERANNO UNIVERSALI, ALTRI AVRANNO MOLTE VARIAZIONI LOCALI. STESSI GESTI IN CONTRAPPOSIZIONE, SONO SPESSO SOGGETTI A DIVERSE INTERPRETAZIONI, ALLE VOLTE GLI STESSI GESTI SONO AMICHEVOLI IN UN LUOGO MENTRE SONO OSTILI IN UN ALTRO.

(NEL BELLISSIMO LIBRO DELL'ANTROPOLOGO D.MORRIS(1995 Mondadori) SONO ELENCATI TUTTI I GESTI DEL MONDO "INFORMALI" USATI CONSCIAMENTE E INCONSCIAMENTE. UN LINGUAGGIO ANTROPOLOGICO VASTISSIMO. SOPRATTUTTO QUELLO DELL'AMORE.


SI SVILUPPANO QUINDI QUESTI RAPPORTI, LE CUI AZIONI PARLANO ANCORA OGGI PIU' FORTE E SONO PIU' RAPIDE DELLE STESSE PAROLE. INOLTRE SI FORMANO ANCHE ALTRI CIRCUITI NEURALI SEMPRE PIU' SOFISTICATI; A IMPEGNARSI IN QUESTA COSTRUZIONE  CI PENSA UN'AREA BEN PRECISA

SONO GLI ANNI IN CUI SI SVILUPPA LA ZONA DELLA PROSOPAGNOSIA (riconoscimento di facce), IMPORTANTISSIMO PER L'ASSOCIAZIONE DEL GRUPPO CHE VA ORA A COSTITUIRSI CON I VARI ELEMENTI ; SI SVILUPPA INFATTI IL SOCIALE

SE UN TRAUMA CEREBRALE LEDE I GANGLI ELETTRO-NEURALI RAMIFICATI DI QUESTA PRECISA ZONA, SAPPIAMO CHE IL SOGGETTO NON RICONOSCE NEPPURE SUA MADRE. (la "stradina, il ganglo" della precedente informazione-codificazione disegno-madre è interrotta)

E' DETERMINANTE LA PROSOPAGNOSIA PER RICONOSCERE IMMEDIATAMENTE L'APPARTENENZA AL GRUPPO, QUINDI NON REAZIONE, NON ATTEGGIAMENTO OSTILE NEI SUOI CONFRONTI NELLA DISPUTA FEROCE DELLA "DIFESA DEL TERRITORIO"

A FIANCO DI QUEST'AREA NASCE QUELLA DELLA COPROLALIA; IMMAGAZZINA LE IMPRECAZIONI CHE IMPRESSIONANO, SPAVENTANO, FANNO FUGGIRE GLI INTRUSI (sono gli urli, le parolacce, le oscenità. Le imprecazioni sono tutte lì, in quell'area ben precisa. Il nostro avo non possiede ancora un vocabolario con i vari termini, ma il suono che emette è per gli ascoltatori inequivocabile)

140.000 anni fa circa

INIZIA COSI' LA SOCIALIZZAZIONE UMANA, CHE SVILUPPA ULTERIORMENTE LE RAMIFICAZIONI NEURALI. I CONTATTI PRODUCONO ALTRI SFORZI PER FARSI CAPIRE A GESTI E A SUONI GUTTURALI; E CRESCONO NUOVI ALTRI RAMI DENDRITICI E ALTRE ZONE SPECIFICHE

INIZIA LA GESTUALITA' VERA, ACCOMPAGNATA DA SUONI DISARTICOLATI, URLA COPROLALICI, DOVE SPESSO LA COMPRENSIONE DI OSTILITA' O AMICIZIA E' POSSIBILE SOLO CON LE TIPICHE ESPRESSIONI FACCIALI E IL TONO VOCALE CON LA SUA SEMPLICE E ROZZA MODULAZIONE

UN GRIDO E' SEMPRE ESPRESSIVO, MA PUO' ANCHE ESSERE INCOMPRENSIVO, MA NON LO DIVENTA SE É ACCOMPAGNATO DA UNA FIGURA GESTUALE O DA UN TONO FONICO ORMAI CODIFICATO NEL GRUPPO DOVE SI VIVE.

136.000 anni fa circa

NASCONO ORA LE VARIANTI GESTUALI, VARIAZIONI PERSONALI, O QUELLE DI UN GRUPPO SU UNO STESSO TEMA. (esempio: OGNI POPOLO ADOTTA UN GESTO PRECISO PER MANDARCI A QUEL PAESE, MA NON E' UGUALE A QUELLO DI UN ALTRO)

135.000 anni fa circa

NASCONO I GESTI PLURISIGNIFICATIVI, CHE HANNO DIVERSI SIGNIFICATI A SECONDO DELLE TRIBU' (es: IL GESTO DELLE DITA PER DIRE O.K. IN SARDEGNA E' offensivo, IN FRANCIA E' il nulla, IN GIAPPONE è denaro, A MALTA INVECE SIGNIFICA gay)

134.000 anni fa circa

NASCONO I GESTI DI RITO, DEI SALUTI, DI ACCOGLIENZA, DI COMMIATO, CON TUTTE LE VARIAZIONI DI GERARCHIA, DI RUOLO SOCIALE; LA MANO SULLA SPALLA, SULLA TESTA, LA MANO NELLA MANO, O APERTA DAVANTI ALLA BOCCA O A PALMO IN FUORI. CODICI PRECISI

133.000 anni fa circa

SIAMO ORA AL CONTATTO! AL PIU' COMPLESSO LINGUAGGIO CHE DEVE SUPERARE L'INCLINAZIONE NATURALE DI OGNI INDIVIDUO PER DIFENDERE IL PROPRIO SPAZIO PERSONALE (per alcuni questi contatti sono ancora oggi una vera fobia angosciosa ed esistenziale - guai a toccarli mentre si parla, oppure sono a disagio se ci avviciniamo troppo )

CI HANNO LASCIATO QUESTI PROGENITORI 457 FORME DI CONTATTO FISICO, SPARSE NEI 5 CONTINENTI; ALCUNI ANCHE SE BANALI CREANO AVVERSIONE, OSTILITA', ANGOSCIA, REPULSIONE, CODIFICATI IN CERTI CONTESTI, E NON SONO MAI STATI DIMENTICATI DAL NOSTRO CERVELLO. SONO ANTICHI E RISIEDONO NELL'IPOTALAMO.

IL NOSTRO AVO PERO' E' CON QUESTI CONTATTI FISICI CHE ESIBISCE LA MAGGIOR PARTE DEI SEGNI DI LEGAME, E LO FA PER QUASI 100.000 ANNI, NON AVENDO ANCORA UN LINGUAGGIO COMPLESSO COME QUELLO DELLA PAROLA. E USA IL tocco fisico.

STRINGE LA MANO A CHI CREDE AMICO, LA METTE SULLA SPALLA, LO PRENDE SOTTOBRACCIO, LO ABBRACCIA COMPLETAMENTE, ABBRACCIA LA TESTA, LO ACCAREZZA, LO BACIA, LO STRINGE A SE', LO CINGE ALLA VITA.

SONO ORA DIVENTATE TUTTE VARIAZIONI CHE HANNO DEI CODICI BEN PRECISI NEI VINCOLI, ALCUNI PUBBLICI, ALTRI PIU' DISCRETI; CHE GLI ORGANI SENSORIALI PRIMORDIALI SUBITO NE RICONOSCONO LA NATURA SPECIFICA.

ALCUNI DI QUESTI, IL NOSTRO AVO, INIZIA CON ESTREMA SOTTIGLIEZZA A IDENTIFICARLI, E DIVENTA UN CONOSCITORE ULTRASENSIBILE, E LO FARA' PER 100.000 ANNI; QUESTA E' L'UNICA SUA OPPORTUNITA' PER CAPIRE BENE I SUOI SIMILI. DEL RESTO NON HA ALTRI MEZZI A SUA DISPOSIZIONE. 

NEGLI ULTIMI 25.000 ANNI NEL NOSTRO IPPOCAMPO NON SIAMO RIUSCITI A DIMENTICARLI, INFATTI NONOSTANTE LA SCOPERTA DEL LINGUAGGIO, SOLO AL CONTATTO FISICO SCOPRIAMO ALCUNE SIMPATIE O AVVERSIONI, SPESSO INTOLLERANTI ANCHE SE IL MALCAPITATO E' UN NOSTRO CARISSIMO AMICO.

AL NOSTRO AVO NON BASTA PIU' L'ESPRESSIONE DEL VISO (forse ingannevole) MA GLI BASTA STRINGERE UNA MANO, UNO SGUARDO PER CAPIRE CHI HA DAVANTI, COGLIERNE RECIPROCAMENTE LE AFFINITÁ O LE OSTILITA' O L'IPOCRISIA.

IL GESTICOLARE DEL RESTO FA PARTE DELLA VITA DI GRUPPO DEL COMPORTAMENTO MASCHILE. E' SPESSO ASSENTE INVECE NELLA FEMMINA CHE PERO' E' UNA INFALLIBILE OSSERVATRICE. (la sua vita meno attiva nel gruppo ha determinato questo - ha sacrificato una cosa ma è diventata esperta in un'altra)

125.000 anni fa circa

NEL RAPPORTO DEI DUE SESSI IL LINGUAGGIO-CONTATTO DIVENTA ANCORA PIU' SOFISTICATO, E' IN GIOCO L'INTIMITA' CHE PORTA ALLA PIU' IMPORTANTE FUNZIONE, LA PROSECUZIONE DELLA SPECIE, MA QUESTA VOLTA CERCANDO DI SELEZIONARE IL PARTNER. CHE FA PIU' FELICE IL CONTATTO E IL PIACERE.

IN ENTRAMBI, LA FUTURA UNIONE ESIGE PRELIMINARI, CHE RIPERCORRONO TUTTA LA SCALA DEI GESTI, COME ABBIAMO VISTO SOPRA, FINO AL BACIO. PER NON FARE SOLO UNA SEMPLICE UNIONE, MA LA UNIONE CON ALCUNE COMPONENTI DI FEDELTA'

QUESTA COPPIA ARCAICA CI HA LASCIATO QUASI INTEGRO QUESTO LINGUAGGIO, DI DISPONIBILITA' INTERIORE. SI PUO' ANCHE (e alcuni lo fanno) FINGERE, MA PRIMA CHE CON GLI ALTRI BARIAMO CON NOI STESSI. (sposarsi solo per soldi, può rappresentare la sicurezza economica e quindi alimentare, ma puo' essere anche un inferno se esiste un'atavica repulsione fisica)


TUTTE QUESTE GUARDINGHE ESPLORAZIONI, DI QUESTI NOSTRI OMINIDI, NELLA PSICHE DEI LORO SIMILI, PORTANO A SVILUPPARE ALCUNE AREE, ZONE CEREBRALI E ALCUNI "MEDIATORI" (endorfine specifiche) SOPRATTUTTO EMOZIONALI


PUR GIA' PRESENTI NEGLI OMINIDI IN MODICA MISURA, NEI RAPPORTI SOCIALI, SI SVILUPPANO NELL' ORGANISMO 2 POTENTI NEUROTRASMETTITORI BIOCHIMICI MOLTO ESSENZIALI : VARIAZIONI CHIMICHE DI ALCUNI SOFISTICATI MEDIATORI

1) ADRENALINA; E' LA SOSTANZA DELLA REAZIONE "LOTTA O FUGGI", QUINDI RESPONSABILE DI: VALIDE MOTIVAZIONI, CIOE', ECCITAZIONE, ATTIVITA' MOTORIA, in sintesi e' UN CARDIOSTIMOLANTE CHE FAVORISCE L'AZIONE

2) SEROTONINA; LA SOSTANZA (5-HIAA) DEL SOCIALE E DELL'ANTISOCIALE , SE CALA IL LIVELLO SI DIVENTA PRONTI A MORDERE, OSTILI, ARRABBIATI, VIOLENTI, INTOLLERANTI, INSONNI O.... DEPRESSI QUANDO MANCANO LE EMOZIONI APPAGANTI.
SE INVECE SALE IL LIVELLO, SI HA SODDISFAZIONE, GIOIA DI VIVERE, SENSO DI VITTORIA, SAZIETA', GRANDE SICUREZZA IN SE STESSI; INSOMMA E' IL SUO ALTO LIVELLO CHE CI REGALA L'OTTIMISMO E LA TRANQUILLITA' OTTENUTA CON L'APPAGAMENTO. 

CHI PROVA INCREDULITÁ A QUESTE VERITÁ CHE POTREBBERO ESSERE CONSIDERATE SEMPLICISTICHE, SARÁ COERENTE CON SE STESSO QUANDO SI AFFIDERÁ A UN SEDATIVO, DROGA O ALCOOL PER "TIRARSI SU"?


CON LO SVILUPPO DELLE DUE PRINCIPALI SOSTANZE BIOCHIMICHE CEREBRALI, SI CREA UN'ALTRA SERIE DI RECETTORI. CHE DANNO INVECE TRANQUILLITA', SONO I MEDIATORI DEL SONNO. (una fabbrica che entra in funzione quando un'altra ha il suo turno di riposo)

SONO I TRANQUILLANTI!, L'EQUIVALENTE DI QUELLE FOGLIE CHE ABBIAMO GIA' LETTO (Anno 160.000) DI CUI I NOSTRI PROGENITORI GIA' CONOSCEVANO, USAVANO E CONSUMAVANO, DATO I TEMPI OSTILI PER LA LORO SOPRAVVIVENZA

E POCHI SANNO CHE UNO DEI PIU' USATI NEI NOSTRI tempi (!) CONTIENE reserpina CHE VIENE DALLA Rauwolfia, RADICE INDIANA GIÁ CONOSCIUTA USATA COME EFFICACE TRANQUILLANTE COMPORTAMENTALE NEL 20.000 a.C.

116.000 anni fa circa

L'ALIMENTAZIONE ORA NON PIU' SOLO VEGETARIANA, MA ANCHE CARNEA DA' AI "MATTONI" PIU' RICCHEZZA ANCHE DI TIROXINA E TRIPTOFANO DUE DEGLI OTTO AMMINOACIDI ESSENZIALI ESTERNI AL NOSTRO ORGANISMO

L'AGGREGAZIONE DELLE MOLECOLE DI QUESTE 2 SOSTANZE CHIMICHE NELL'ALIMENTAZIONE, COMPORTA LO SVILUPPO NOTEVOLE DEI NEUROBLASTI PRENATALI (CHE SONO, ABBIAMO VISTO, I FUTURI ABILI NEURONI)

110.000 anni fa circa

L'UOMO HA ORMAI LE CARATTERISTICHE DELL' HOMO SAPIENS, ANATOMICAMENTE ARCAICO, MA INTENZIONALMENTE FA ALTRE GRANDI MIGRAZIONI VERSO L'EUROPA DOVE ESISTE IN QUESTO PERIODO UN CLIMA PIU' MITE E UNA RICCA VEGETAZIONE.

 CONTINUA >

CRONOLOGIA  GENERALE ALLA PAGINA PRECEDENTE

Sito protetto da Copyright @ Autore: Gonzato Franco, N. di repertorio Siae 9503092