Stanziamenti
umani

25.000 anni fa circa

NASCONO LE IDEE. "IO HO UN'IDEA TU NE HAI UN'ALTRA, SE CE LE SCAMBIAMO, ENTRAMBI ABBIAMO DA QUESTO MOMENTO 2 IDEE". COSI VIA!. 2-4-8-20. IDEE (NASCE LA COLLABORAZIONE, LA SINERGIA!)

SINERGIA, CIOE' SCAMBIO CHE POTENZIA I SINGOLI EFFETTI, IDEE CHE VANNO ACCUMULANDOSI IN FORMA ESPONENZIALE E SUBITO POSSONO ESSERE TRASFERITE IN BLOCCO A CHI NON NE HA

24.800 anni fa circa

AVVIENE ANCHE UN ALTRO EVENTO STRAORDINARIO: IN UNA BUIA GROTTA UNA FEMMINA E UN MASCHIO NEL DELICATO PROCESSO DI IDENTIFICAZIONE scoprono assieme QUALCOSA DI DIVERSO NEL PROPRIO MONDO INTERIORE.

DOPO LA NASCITA DELLA CONOSCENZA DEL MONDO DEL SE' DELL'"IO" , STANNO SCOPRENDO E FORMANDO IL MONDO DEL "NOI", STA NASCENDO IL SENTIMENTO RECIPROCO DEL DONARSI MONOGAMO

NON E' UN RAPPORTO SESSUALE, MA E' UN' INTIMA E UN'UNICA IDENTITA' DEI DUE CHE NON LA VIVONO SOLO, MA LA CONDIVIDONO PIU' CHE NELL'INTIMITA' FISICA IN QUELLA INTERIORE (si aprono e si confidano i propri pensieri)

24.500 anni fa circa

FORSE NEL PICCOLO BAGLIORE DI UN FUOCO ACCESO, OGNUNO DEI DUE SCORGE NELLE LABBRA DELL' ALTRO UN SORRISO, NEGLI OCCHI UN LAMPO DI FELICITÁ, UN' ESPRESSIONE DI GIOIA INTENSA, UNA EMOZIONE NUOVA

E IN QUESTO TOTALE PROCESSO DI IDENTIFICAZIONE DI QUESTO "NOI", I DUE ESSERI COSTRUISCONO UNA STRUTTURA PIU' MASSICCIA, INTENSA, SI ANNODANO PIU' SALDAMENTE.  E' INDUBBIAMENTE L'ATTIMO DOVE..... NASCE L'AMORE

NASCE QUEL LEGAME PIU' DURATURO, CHE ORA LIBERI DI COSTRUIRE INSIEME UNA VITA CON UN SUO FULCRO E UNA PRECISA DIREZIONE, PORTA A VIVERE IL LORO "NOI" INSIEME, UNITI. - E'..IL "MATRIMONIO"

NON E ' ANCORA CELEBRATO, E NON E' SOLO UNA UNIONE DI CORPI E DI BENI, MA E' UNA UNIONE DI EMOZIONI E DI FELICITA' CONDIVISA DAL QUEL "NOI" DI DUE INDIVIDUI; CHE SUBITO AVVERTONO ESSERE UN' UNIONE PURA, UNA INCARNAZIONE.

24.200 anni fa circa

DALLA PREISTORIA CI GIUNGONO QUESTE PRIME TESTIMONIANZE, SONO LE PRIME CELLULE DI UNA SOCIETA'. NON ANCORA UNA ISTITUZIONE, MA E'  UN ANELITO INTERIORE, IL BISOGNO DI UNA COMUNANZA DI VITA NEL PROFONDO 

24.200 anni fa circa

QUALE EMOZIONE PIU' GRANDE SCOPRIRE IN UNA TOMBA LE PRIME MANIFESTAZIONI DI QUESTI AFFETTI, CON OGGETTI SIMBOLICI CHE INDICANO LA "COMUNIONE" DI DUE ESSERI CHE SI SENTONO UNITI CON L'ANIMA?

24.190 anni fa circa

TANTE DI QUESTE CELLULE, TANTI DI QUESTI RAPPORTI PIU' ETICI CHE GIURIDICI (che non esistono ancora), VANNO A COSTITUIRE LA FAMIGLIA; UNA ISTITUZIONE SOCIALE DI BASE CHE PORTA COSI' ALLA NASCITA DELLA SOCIETA' UMANA

MA ANCHE LI', IN QUELLA GROTTA, QUALCUNO ERA ASSENTE, E NON HA RICEVUTO IL RAGGIO DI QUEL particolare "FUOCO" ACCESO, ERA FUORI, FORSE A UNIRSI CON QUALCHE ANIMALE ( e rimanendo lui tale ha perso l'attimo piu' cosmico )

23.000 anni fa circa

NELLA FAMIGLIA VIENE INIZIATA LA SUDDIVISIONE DEI COMPITI, CI SI ORGANIZZA NELLE FUNZIONI CHE OGNI SINGOLO HA NELLA TRIBU', NASCE LA COOPERAZIONE DI GIOVANI E VECCHI, PRIMA D'ORA QUESTI ULTIMI QUASI CONSIDERATI INUTILI AL GRUPPO

NEI REPERTI DELLE ESUMAZIONI, TROVIAMO SOLO DA QUESTA DATA, I PRIMI SCHELETRI DI PERSONE ANZIANE, PERCHE' PRIMA NON ERANO CONSIDERATI, VENIVANO RITENUTI INUTILI, QUINDI NÉ INUMATI NE' VENERATI

NELLA TRIBU', QUESTA NUOVA FIGURA, NON PIU' IMPEGNATA NELLA CACCIA, SCOPRIAMO CHE VA ASSUMENDO UN' IMPORTANZA DETERMINANTE PER IL GRUPPO E IL FUTURO DELLA STESSA SOCIETA' UMANA

E' INFATTI LUI, QUESTO ANZIANO, A RACCOGLIERE LE MOLTEPLICI NOTIZIE, I FATTI; A OSSERVARE LA CRONOLOGIA DEGLI AVVENIMENTI DEL MONDO (E' LUI libro, giornale, radio, tv , DEL VILLAGGIO)

E' SEMPRE LUI A RICOMBINARE LE NOTIZIE A METTERLE IN ASSOCIAZIONE, A CREARE QUINDI NUOVE STRATEGIE DI ORGANIZZAZIONE, A RACCONTARE AGLI ALTRI LE STORIE DEI SINGOLI, A IMMAGAZZINARE LE ESPERIENZE INDIRETTE

NASCE LA CULTURA VERBALE, IL RACCONTO DI GESTA,  DI FELICI PERIODI E DI COSE CHE NON HA MAI VISTO, MA CHE SA CHE ESISTONO, DI COSE CHE NON HA MAI FATTO MA SA COME SI FANNO; E' IL vecchio saggio!

ED E' ANCORA LUI A RENDERE RICCA LA COMUNITA'; AL RITORNO DELLA CACCIA I SINGOLI SI CONOSCONO POCO, LUI LI CONOSCE INVECE TUTTI, VEDE GLI UMORI, OSSERVA I VISI, LE ESPRESSIONI, LE GIOIE E I DOLORI.

CON I SUOI OCCHI, INDAGA, E COGLIE LE SFUMATURE IN QUELLI DEGLI ALTRI, METTE A DISAGIO CHI E' OSSERVATO, INTUISCE CIO' CHE E' NASCOSTO (e quel disagio turbatore millenario resiste ancora tutt'oggi. Lo sguardo molte volte ci paralizza, ci causa perfino un indefinito malessere)


CI SONO MILLE RAGIONI PER CUI UN ESSERE UMANO STORNA GLI OCCHI IN MILLE MODI E IL NOSTRO VECCHIO ORA LE HA COMPRESE TUTTE, LO CHIAMIAMO VECCHIO "STREGONE" IN EFFETTI E' IL primo psicologo!

NELL' IMPOSSESSARSI DI QUESTI CODICI COMPORTAMENTALI, IL NOSTRO VECCHIO DIVENTA AGLI OCCHI DI OGNUNO UN LETTORE DELL' ANIMO ALTRUI, CAPISCE INTENZIONI, VERITA' E MENZOGNE GIA' AL PRIMO SGUARDO

CI SONO SITUAZIONI SOCIALI CHE IMPONGONO DETERMINATI COMPORTAMENTI, CHE INTIMAMENTE UN INDIVIDUO NON METTEREBBE IN PRATICA, MA CI E' COSTRETTO PER MOTIVI DI OPPORTUNITA'


REPERTORIO DI GESTI CHE ABBIAMO EREDITATO (nonostante il recente linguaggio), CHE PERO' A UN' ATTENTO, ACUTO E ALLENATO OSSERVATORE NON SFUGGONO, RIVELANO L'EFFETTIVO STATO D'ANIMO DI UN SUO SIMILE PER QUANTO LUI SI SFORZI DI CELARLO

L' INTERAZIONE SOCIALE IMPLICA STABILIRE RAPPORTI DI COMUNICAZIONE FRA GLI INDIVIDUI CON IL LINGUAGGIO, MA RESTANO (ANCORA OGGI) SEMPRE I GESTI, CHE VANNO A CONDIZIONARE ALCUNE SIMPATIE NELL'UOMO

L' UOMO PUO' AVERE GRANDE RISPETTO, AMMIRAZIONE SOCIALE, APPREZZAMENTO ESTETICO PER UN' ALTRO SUO SIMILE , MA SE FA un solo gesto DISSONANTE, LO ALLONTANIAMO E LO CONDANNIAMO SENZA APPELLO, SPESSO SENZA DARCI UNA RAGIONE

AL VECCHIO NON SFUGGE PIU' NULLA, E GUADAGNA CARISMA, DIVENTA LO STREGONE, POI LO SCIAMANO, POI IL MAGO, POI IL PROFETA, IL SACERDOTE, LO PSICOLOGO, INFINE IL NEUROPSICOLOGO; OGGI A QUEST' ULTIMO BASTA UN FARMACO O LA PET PER CAPIRE MOLTE COSE DI UN SUO SIMILE.

IL NOSTRO AVO HA PIUME, FRONDE E TOTEM VARI, GLI ALTRI VIA VIA, PARAMENTI, FRANGE, RICAMI, ALTARI SACRIFICALI, IL LETTINO PSICANALITICO ED INFINE QUELLO PIU SERIO LA TOMOGRAFIA (PET) A CUI SFUGGE QUASI PIU' NULLA. (e si è appena agli inizi  della neuroscienza)

ORA DA UNA POSIZIONE CENTRALE DEL CAMPO, IL "NOSTRO"  AVO DOMINA. E' OSANNATO, RIVERITO, AVVICINATO CON TIMORE RIVERENZIALE. LUI E' SUSSIEGOSO, SERIO, ALLE VOLTE IMPENETRABILE NELLO SGUARDO

HA TEMPO E HA OPPORTUNITA' PER FARLO, DIVENTA SEMPRE PIU' ATTENTO, E LA STESSA ATTENZIONE LA RIVOLGE AL MONDO CIRCOSTANTE, S'INTERROGA SUI FENOMENI CHE DOMINANO IL MONDO.

NELLE NOTTI, INSONNE, OSSERVA IL CIELO FUORI DALLA SUA CAVERNA, SCOPRE CHE LA LUNA DOPO VARI GIORNI E' RITORNATA SU QUEL COLLE, SCOPRE LA PERIODICITA', AFFERRA LA NOZIONE DEL TEMPO PIU' LUNGO, QUELLO OLTRE IL QUOTIDIANO.

PRENDE UN BASTONE E OGNI NOTTE FA UNA TACCA (TAG=giorno - in sanscrito), DOPO 28 NOTTI, LA LUNA E' ANCORA LI' SU QUEL COLLE: E IL BASTONE E'  ORA DIVENTATO LA "MISURA" DEL TEMPO (mas (mese) in sanscrito e' misura)

LA RADICE ARCAICA mas= misura SEGUE TUTTE LE LINGUE, mensis IN LATINO, messen IN TEDESCO, IN INGLESE measure E DAL SANSCRITO mas-mon=misura luna DA' NOME A LUNA E MESE (moon-month). Che sara' poi mutuata nell'inglese.

IL NS. VECCHIO VEDE NELLE 4 FASI , UNA FASE OGNI 7 TAG (giorni- ancora in tedesco!) NASCE COSI' LA set-mas. (SETTIMANA). CONTINUA AD OSSERVARE, E FA UNA SCOPERTA ANCORA PIÚ INTERESSANTE E STRABILIANTE

DOPO 13 mas (DOPO 13 BASTONI-MISUEA)  LA LUNA E' NELLA STESSA POSIZIONE! INTUISCE TUTTO, DALLA GROTTA CHIAMA TUTTI FUORI; PREDICE CHE QUELLA SERA LA LUNA SORGERA' ESATTAMENTE IN QUEL PRECISO PUNTO DEL CIELO.

SPIEGA, COL SUO BASTONE IN MANO IL FENOMENO, TRACCIANDO PER TERRA, PER FARSI CAPIRE, UN CERCHIO (il percorso) E cerchio-anello in SANSCRITO E' anu. E' NATO L'ANNO, L'ANNO LUNARE DEI MESI (anu del mas del mon)

E PERCHE' MAI 7 TAG (GIORNI)? OLTRE CHE LE FASI DELLA LUNA, IN CIELO VI SONO 5 STELLE CHE NON ERANO FISSE MA VAGAVANO (dal sanscrito vag= ERRANTE-VAGABONDO) POI IN GRECO = planos POI pl(i)aneta


SOLE, LUNA E I CINQUE PIANETI ERANO QUINDI 7 CORPI CELESTI ALLORA CONOSCIUTI E AD OGNUNO DI LORO E POI ANCHE AI 7 GIORNI FURONO DATI I NOMI DEGLI DEI E DELLE DEE ALLORA RITENUTI IMPORTANTI

PER 25.000 ANNI I NOMI NON CAMBIERANNO PIÚ. NON IN ITALIA, DOVE NEL 321(vedi) SI MODIFICHERA' IL 7mo GIORNO, IL MILLENARIO GIORNO DEL SOLE, IN DOMENICA=giorno del Signore(=DA dominicus)

NON COSI' IN ALTRE PARTI DEL MONDO, DOVE RIMANE ANCORA OGGI LA DOMENICA IL GIORNO DEL SOLE, CIOÉ IN TEDESCO SON-TAG, IN INGLESE SUN-DAY. PAESI REFRATTARI AI CAMBIAMENTI PAPALI O DEI POTENTI DI TURNO (Costantino)

IN SEGUITO SUMERI E BABILONESI FECERO QUALCOSA DI PIU', I PIANETI PASSAVANO ATTRAVERSO CONGLOMERATI DI STELLE CUI DIEDERO IL NOME DI IMMAGINARI ANIMALI = zoe = in sanscrito animale - zoes = zoo = GRECO zodiakos.


LA LUNA, LE STELLE, IL SOLE, ERANO INCOGNITE SENZA RISPOSTA PER MILLENNI. MA ORA QUEL VECCHIO HA I SUOI SEGRETI, CONOSCE LE LEGGI DEL CIELO E IL SUO PRESTIGIO DENTRO LA COMUNITA' SALE PROPRIO " ALLE STELLE"


COMPAIONO LE PRIME MANIFESTAZIONI ARTISTICHE, CONSISTENTI IN INCISIONI DI COMPLESSE INTERPRETAZIONI, CIOE' LE PITTURE E LE FIGURE DI ANIMALI MOLTO SCHEMATIZZATI, DOVE APPARE GIA' L' ARTISTA, L'OSSERVATORE

MA NON ARTISTI QUALUNQUE, SIMILI RAFFIGURAZIONE ARTISTICHE SI POSSONO FARE SOLO SE SI UTILIZZA UN LINGUAGGIO MOLTO SVILUPPATO, CHE VA A CREARE UNA AUTOCRITICA REALISTICA CHE  PORTA A MIGLIORAMENTI

23.000 anni fa circa

L' INDUSTRIA LITICA PROCEDE A PASSI DI GIGANTE, RITOCCHI BIFACCIALI DELLA SELCE, BULINI, PUNTE PEDUNCOLE, LAMELLE A PUNTE, DORSI A FOGLIA DI SALICE CHE DIVENTANO VERI COLTELLI, RASCHIATOI PER SCUOIARE, PULIRE.

A QUESTI ANNI (col radiocarbonio) RISALGONO I PRIMI E I PIU' ANTICHI RESTI UMANI TROVATI SUL CONTINENTE AMERICANO, A YUHA IN CALIFORNIA E IN PERU' NELLE GROTTE DI AYACUCHO. LA PROVENIENZA E' ANCORA UN MISTERO.


UN ALTRO INSEDIAMENTO VIENE ORA REGISTRATO IN MESSICO A SANDIA, A CLOVIS E A FOLSOM, DOVE INIZIA LO SVILUPPO DI QUELLE TRE CULTURE PALEOLITICHE CHE SI SVILUPPERANNO E CONOSCEREMO MOLTO PIU' TARDI

DAI RESTI ARCHEOLOGICI CONOSCIAMO CHE ENTRAMBE LE TRE CULTURE, PRIMA CHE DIVENTASSERO ATZECHE, MAYA E INCAS, RIMASERO IN QUELLA BASSA CONDIZIONE ARCAICA PER OLTRE 23.000 ANNI CIRCA.

22.000 anni fa circa

IN EUROPA, SI STA SVILUPPANDO INVECE NEL CIRCONDARIO DELLA LOIRA, LA CULTURA SOLUTREANA, CUI SEGUIRÁ SUBITO DOPO TREMILA ANNI, QUELLA PIU' TECNICA, LA MAGDELIANA A BOURRDELLEIS.

CONTEMPORANEAMENTE IN CINA, SULLA GRANDE PIANA FERTILE DEL GANSU E DELLO SHANDONG TROVIAMO DEGLI INSEDIAMENTI UMANI LUNGO TUTTO IL BACINO DEL GRANDE FIUME GIALLO DOVE.....

SI USANO, SI MODELLANO OSSA, SI INVENTA L'AGO E LA CRUNA, COLTELLI A FOGLIA DI LAURO, E ABBANDONATE LE GROTTE, LE POPOLAZIONI DANNO INIZIO ALLE PRIME COSTRUZIONI CON MASSI ABBASTANZA SQUADRATI E STUCCATI DI FANGO

21.000 anni fa circa

GRANDI MIGRAZIONI AVVENGONO SEMPRE IN FORMA ERRANTE, DALL'AFRICA VERSO LE ZONE DELL'ASIA MINORE, SULLA ZONA DEL TIGRI-EUFRATE, SULL' ALTIPIANO IRANICO, E NELLA VICINA INDIA DOVE SI SVILUPPA UNA AVANZATA CULTURA

IN TUTTE QUESTE AREE CITATE, IN POCO PIU' DI 20 MILA ANNI, SI DISTRIBUISCONO E VENGONO ORA REGISTRATE QUESTE PARTICOLARI PRESENZE. SI STA DIFFONDENDO INSOMMA SUI VARI CONTINENTI L'UOMO CRO-MAGNON.

20.500 anni fa circa

A ROC DE SERS, COMPAIONO ALCUNI PREGEVOLI BASSORILIEVI SCOLPITI SU ROCCIA; IN DORDOGNA TROVIAMO UN BISONTE SCOLPITO SULLA SUPERFICIE DI UN OSSO SCAPOLA DI UNA RENNA, ...E' LA PRIMA SCULTURA IN ASSOLUTO.

20.000 anni fa circa

A LE CHAFFAUD RITROVIAMO INVECE SU UN OSSO PIATTO IL PRIMO VERO QUADRO PORTATILE DELLA STORIA UMANA, DOVE REALISTICAMENTE VIENE DIPINTO E VI FIGURANO DUE RENNE CHE SONO AL PASCOLO

19.000 anni fa circa

A SAVIGNANO, TROVIAMO LA PRIMA SCULTURA DI UNA VENERE TUTTO TONDO; NELLE GROTTE DI MONTEBELLO IN ABRUZZO BELLISSIME DECORAZIONI GEOMETRICHE ORNANO UNA PARETE INTERNA. LA PRIMA PITTURA PARIETALE NON REALISTICA MA ASTRATTA.

18.000 anni fa circa

I GRUPPI DI UOMINI VIVONO ASSOCIATI IN ORDE, SI CIBANO DI SELVAGGINA E VEGETALI E INIZIANO A VIVERE NELLE PRIME COSTRUZIONI, MENTRE I NOMADI VIVONO DENTRO CAPANNI MOBILI, GRANDI E PICCOLI PALI RIUNITI E COPERTI DA GRANDI PELLI.

17.000 anni fa circa

INIZIANO PRATICHE RITUALI PER LA CACCIA, MAGIE; CREDENZE IN UNA DEA DELLA FECONDITA', PRIME INUMAZIONI CON RICCHI CORREDI FUNEBRI; (CIBO, RECIPIENTI, UTENSILI, ORNAMENTI, ARMI VARIE ).

16.000 anni fa circa

IN UNA INUMAZIONE, TROVIAMO UNO SCHELETRO CON UN BASTONE CHE SEMBRA DALLE INCISIONI ESSERE FATTO PER IL COMANDO (e vi troviamo incise 28 tacche!!!); FORSE E' IL PRIMO CAPO, IL PRIMO STREGONE, O IL PRIMO SAGGIO CHE SI ERA MESSO A CONTARE I GIORNI DI LUNA (CHE ABBIAMO ACCENNATO SOPRA)

15.500 anni fa circa

IN ABRUZZO, SULLA COSTA, E NELL'INTERNO, RINTRACCIAMO INSEDIAMENTI TEMPORANEI , CON LA STESSA CULTURA BERTONIANA, SEGNO EVIDENTE DI UN NOMADISMO SOLO STAGIONALE DOVUTO ALLA CACCIA.

15.250 anni fa circa

PRESENZE A ROMITO E PRAIA A MARE IN CALABRIA, A TAGLIENTE NEL VENETO, AD ARENE IN LIGURIA; ABITAZIONI IN GROTTE MA GIA' ALCUNE SONO STAZIONI ALL'APERTO, CON PARETI COSTRUITE CON SASSI

15.000 anni fa circa

A LESCAUX, ALLE PARETI DI UNA CAVERNA, TROVIAMO LA PRIMA PITTURA PARIETALE DI UN REALISMO STRAORDINARIO, L'ABILITA' DELL'ARTISTA E' GIA' NOTEVOLE E INOLTRE USA IL COLORE ! E' IL PRIMO IMPRESSIONISTA.

14.000 anni fa circa

MUTANO LE CONDIZIONI CLIMATICHE PER UN MIGLIAIO DI ANNI; HA INIZIO UNA DESERTIFICAZIONE NELLE GRANDI FORESTE; ED E' SPOPOLAMENTO DELLA GRANDE SELVAGGINA CHE ORA DIVENTA SEMPRE PIU' RARA IN ALCUNE AREE.

13.500 anni fa circa

SULLE COSTE ABRUZZESI, ALCUNI FANNO LE PRIME ESPERIENZE DELLA RACCOLTA DI MOLLUSCHI. SONO DI QUESTO PERIODO LA COMPARSA IN GROTTE DI RESTI DI CONCHIGLIE MAI TROVATE PRIMA NEGLI INSEDIAMENTI ANCHE IN PROSSIMITA' DELLA COSTA

13.000 anni fa circa

LE GRANDI PREDE MIGRANO VERSO NORD, ORA CI SI CIBA DI PICCOLI ANIMALI CHE PRIMA ERANO SCARTATI: LEPRI, VOLATILI, PESCI, MOLTE VARIETA' VEGETALI CON I LORO VARI APPORTI DI SOSTANZE MOLTO PREZIOSE ALL'ORGANISMO.

12.900 anni fa circa

QUESTO FENOMENO DEL CAMBIAMENTO DI DIETA, AVVIENE CONTEMPORANEAMENTE IN TUTTI I CONTINENTI, DOVUTO AL CONTEMPORANEO PEGGIORAMENTO CLIMATICO E ALLA FUGA DELLA GRANDE FAUNA, CHE CREA UNA CRISI ALIMENTARE NELLA DIETA CARNEA

12.800 anni fa circa

LA FAME E' MOLTA, A FINE SERA SI E' A DIGIUNI ED ECCO RACCOGLIERE sparpagliati PER TERRA ANCHE DEI PICCOLI GRANULI CADUTI DA CERTE SPIGHE DORATE (IN SANSCRITO sparpagliato è ghran = grano)

SCOPRONO COSI' LA FONTE PIU' ECONOMICA DEGLI ALIMENTI ENERGETICI (il 50% del fabbisogno proteico) SONO CARENTI DI AMMINOACIDI ESSENZIALI, MA UNITI A GRASSI O BACCHE CREANO IMPORTANTI CAPOLAVORI DI "ALTA CUCINA"

TRACCIAMO I CONFINI DOVE CRESCONO I CEREALI (grano, riso e mais) E SCOPRIREMO CHE PROPRIO LI' COINCIDONO ANCHE LE FRONTIERE DELLE CIVILTA'; (E PURE CON LE FRONTIERE LINGUISTICHE CAMBIANO ANCHE I GUSTI )

12.500 anni fa circa

L'APPORTO DEI CEREALI NELL'ALIMENTAZIONE, COMPORTA L'INTRODUZIONE NELL'ORGANISMO DI IMPORTANTI "MATTONI" , S' INIZIO' PER FAME, MA FU UN "TERNO SECCO" PER TUTTO L'ORGANISMO UMANO, CHE ORA CORRE VERSO UNA ACCELERATA EVOLUZIONE ESPONENZIALE.

12.400 anni fa circa

IN CINA, ANCORA SPONTANEO CRESCE NELLE GRANDI PALUDI IL RISO, HA MAGGIORI PROTEINE DEL GRANO, MA HA NEI SUOI CONFRONTI UNA CARENZA MOLTO SIGNIFICATIVA, E' LA prolamina

E' LA PROTEINA CHE CONSENTE ALLA FARINA DEL GRANO LA PANIFICAZIONE, MA IL RISO HA PIU' AMIDI E QUESTI HANNO UNO SPECIALE ZUCCHERO, L' amilosio CHE HA UN  GRANDE POTERE ENERGETICO. INOLTRE  VIENE MANGIATO CRUDO, NON COSI' IL GRANO

PER AGIRE, ALCUNE PROTEINE HANNO BISOGNO DI VITAMINE (e alcune solo solubili nei grassi - oggi tanto denigrati) MESSI INSIEME APPORTANO acidi grassi linoleici MOLTO necessari al cervello.

PRESI SINGOLARMENTE I CEREALI (grano,riso, mais) HANNO FATTORI LIMITANTI (come lisina, metionina, cistina) MA COMBINATI CON LEGUMINOSE E I GRASSI (oli vegerali, grassi, latte) FORMANO GRANDI CAPOLAVORI ALIMENTARI

TRACCIAMO ANCHE QUI I CONFINI DELL' ULIVO, LA COLZA, E IL MAIS (tre olii) E ABBIAMO LE 3 CIVILTA'. SENZA ACIDI GRASSI E I LIPIDI NON SI HANNO LE MEMBRANE CELLULARI DEL SISTEMA NERVOSO, NON SI FORMANO I "MURI" DELLA DIFESA

IL CERVELLO E' SPROVVISTO DI RISERVE LIPIDICHE, EPPURE PIU' DELLA META' DELLA SUA MATERIA DISIDRATATA E' COSTITUITA DA LIPIDI;  SIGNIFICA CHE IL CERVELLO HA BISOGNO DI GRASSII. VA DUNQUE SEMPRE "oliato" !!!


ALCUNI RECETTORI, COME LA BETA-ENDORFINA E' COMPOSTA DA 20 AMMINOACIDI, E 5 SONO DI ENCEFALINA. SONO 5 AMMINOACIDI ESSENZIALI NON PRODOTTI DALL' ORGANISMO SPONTANEAMENTE, QUINDI NE SIAMO CARENTI SE NON LI INTRODUCIAMO CON DEI PARTICOLARI  ALIMENTI

IL NOSTRO AVO NON CONOSCE LA CHIMICA, MA PROVA E RIPROVA METTE ASSIEME ALIMENTI CHE SONO ESSENZIALI ALLA NEUROLOGIA, ALLA MORFOLOGIA, ALLA FISIOLOGIA, E VA A CREARE LA NOSTRA VITA NEL SUO COMPLESSO !

12.000 anni fa circa

SCOPRE UNA "BOMBA ENERGETICA", QUANDO METTE INSIEME LATTE E CEREALI (riso-latte o farina-latte) CHE MUTUANDOSI INSIEME VANNO A FORMARE DUE AMMINOACIDI ESSENZIALI PER IL CERVELLO

TUTTE LE CULTURE, TUTTE LE CIVILTA', IN SEGUITO A UNA LUNGHISSIMA SELEZIONE, HANNO FINITO PER OVVIARE A DEFICIENZE ALIMENTARI DISPONIBILI, ELABORANDO VALIDISSIME COMBINAZIONI RIEQUILIBRANTI (molte volte arraggiandosi, quindi spesso casuali)

12.000 anni fa circa

SULLE COSTE TROVIAMO, DATABILI A QUESTO PERIODO, I PRIMI DEPOSITI DI GUSCI DI MOLLUSCHI, SEGNI ANCHE QUI EVIDENTI DELLA SCARSITA' DI ALTRI CIBI NELLA ZONA. MA ANCHE QUI SI VERIIFICA  UN TERNO SECCO PER NELL'EVOLUZIONE DELL'UOMO

11.500 anni fa circa

E' UN SALTO QUALITATIVO CEREBRALE, e AVVIENE PROPRIO SULLE COSTE MARINE; LO IODIO DIVENTA PER IL METABOLISMO UNA FONTE PREZIOSA DELL' AMINOACIDO tirosina (il sale marino o il salgemma salisburghese che diventera' poi una preziosa sostanza-moneta)

11.250 anni fa circa

SI FORMANO QUINDI DEGLI INSEDIAMENTI PROTO-PALAFITTICOLI, E LE RISORSE ALIMENTARI CHE HANNO ATTORNO (un altro terno) HANNO I PREZIOSI SALI MINERALI PER LE SINAPSI DEL CERVELLO (sodio, potassio, fosforo, iodio)

11.100 anni fa circa

NUOVI ALIMENTI = NUOVE VITAMINE, ALCUNE DI ENORME IMPORTANZA NEI PRECURSORI DEI NEUROMEDIATORI; (come la C ) CONCENTRATI SOPRATTUTTO NEL CERVELLO (che ha la funzione antiradicale)

11.000 anni fa circa

IN MOLTE ZONE CENTRALI INTENSA E' LA MIGRAZIONE IN FORMA NOMADE (che pero' non ripaga le molte energie spese) VERSO IL NORD, ALL' INSEGUIMENTO DEI GRANDI ANIMALI CHE MIGRANO VERSO PASCOLI MIGLIORI  

10.000 anni fa circa

E' L'ERA MESOLITICA. NON TUTTI VANNO ALL' INSEGUIMENTO DEGLI ANIMALI IN FUGA, ALCUNI RIMANGONO NELLE LORO SEDI, SI ACCONTENTANO DI QUELLO CHE FORNISCE L'AMBIENTE.
IN IRAQ, TRA IL TIGRI E L'EUFRATE INFATTI NASCONO I PRIMI SEDENTARI

9.900 anni fa circa

IN CINA, (NELLA ZONA OGGI MODERNA DEL Honan A SUD DEL Fiume Giallo) SI PARLA NELLE TRADIZIONI, DI SHEN NUNG, il divino coltivatore, IL PRIMO CHE INCOMINCIÓ A DISSODARE LA TERRA, CHE INSEGNO' A COLTIVARLA

9.800 anni fa circa

IN AMERICA, ANCHE SE ANCORA MOLTO INCERTA L'ORIGINE (se spontanea o importata) SI TROVANO I PRIMI INSEDIAMENTI AGRICOLI, LE PRIME TESTIMONIANZE DI UNA CULTURA MOLTO ARCAICA CHE INIZIA UNA PROTO-AGRICOLTURA

9.700 anni fa circa

IN EUROPA, I PRIMI INSEDIAMENTI CHE ABBOZZANO UNA AGRICOLTURA LI TROVIAMO IN PUGLIA, POI STRANAMENTE SI SPOSTANO DOPO ALCUNI ANNI VERSO LA CALABRIA VERSO IL LAZIO, UMBRIA, TOSCANA, ABRUZZO

9.500 anni fa circa

IN IRAQ TROVIAMO UNA MACINELLA PER IL GRANO, GIA' SEGNO DI UN'AGRICOLTURA CON CEREALI. A GERICO, TROVIAMO IL PRIMO INSEDIAMENTO UMANO FISSO, DOVE SORGE UNA VERA E PROPRIA CITTA'

9.000 anni fa circa

A SHAMRA IN SIRIA, RITROVIAMO ALCUNI FORNI PER IL PANE, ARPIONI, AMI, PUNTERUOLI, SILOS PER CONSERVARE CEREALI. IN IRAQ VVICINO AL MAR CASPIO I PRIMI ADDOMESTICAMENTO DI ANIMALI (cane, pecora, conigli, oche)

8.500 anni fa circa

A GERICO LE CAPANNE, ORA SONO CASE IN MURATURA, PRIMA ROTONDE POI DIVENTANO RETTANGOLARI DI 3 X 4 metri, CON MATTONI CRUDI, RIVESTITI DI INTONACO DI FANGO E DOTATI DI UN TETTO A TERRAZZA.

8.400 anni fa circa

SEMPRE A GERICO, TROVIAMO DEI FALCETTI, UNA CITTA' GIA' CONSIDEREVOLMENTE ABITATA, E PERSINO UNA COSTRUZIONE-TORRE ALTA 8 METRI; MENTRE ALCUNE CASE SONO GIÁ DIPINTE ALL'ESTERNO CON VARI COLORI

8.300 anni fa circa

NELL'AREA MESOPOTAMICA APPARE UNA NOVITA', LA CERAMICA MODELLATA; PRIME COPPE, STOVIGLIE, CONTENITORI, VASI, IMPRESSI O DIPINTI. E' UN "BOOM INDUSTRIALE" CHE PRESTO SI DIFFONDE SU TUTTA EUROPA

8 200 anni fa circa

DAL MEDIO ORIENTE LA TECNICA ARRIVA IN EUROPA VIA MARE E VIA TERRA TRAMITE LE POPOLAZIONI NOMADI. ESEMPLARI DI QUESTE LAVORAZIONI ASIATICHE LI TROVIAMO IN ITALIA, NEL SUD DANUBIO E IN EGITTO.

8.100 anni fa circa

DI QUESTE CORRENTI ARTISTICHE DELLA CERAMICA, IN ITALIA NE ARRIVANO QUATTRO, QUELLA DETTA nera lucida A LA MASSERIA, QUELLA rossa A STENTINELLO, QUELLA impressa A MONTERADO, E a nastro lineare AL FIORANO SU AL NORD

8.000 anni fa circa

LA NUOVA TECNICA SI ESPANDE COME UN FULMINE AI 4 VENTI. GERICO COL SISTEMA CERAMICO FA ORA ANCHE MATTONI COTTI AL SOLE, POI AL FORNO: NASCE LA NUOVA CITTA' CON UNA TOPOGRAFIA SIMILE A QUELLE ATTUALI (Oggi ancora esistente).

7.900 anni fa circa

SIAMO CERTI, COL CARBONIO14 CHE NEL VILLAGGIO DI SCARAMELLA IN PUGLIA NASCE IL 1° INSEDIAMENTO ITALIANO DI AGRICOLTORI FISSI CHE INIZIANO A COLTIVARE SUL LUOGO VARI TIPI DI CEREALI, INOLTRE  SI DEDICANO ALL'ALLEVAMENTO DI POCCOLI ANIMALI DOMESTICI

7.800 anni fa circa

I NOMADI NON HANNO PORTATO SOLO CERAMICHE, MA HANNO PORTATO TECNICHE AGRICOLE CHE AI POVERI PASTORI ITALIANI CHE VI ABITAVANO IMPRIMONO UN NUOVO E DINAMICO RITMO AL CORSO DELLA STORIA

7.750 anni fa circa

CHE CI SIA UNA VERA RIVOLUZIONE NEI CEREALI CI E' DATO SAPERLO DAL RITROVAMENTO PROPRIO IN PUGLIA DEL PRIMO CHICCO DEL trinitum (il grano duro); RICCO DI GLUTINE (quello che ci da' il 15% di proteine)

7.700 anni fa circa

SONO PASSATI SOLO 300 ANNI E GIA' SU AL NORD AL FIORANO I pastori COESISTONO CON I NUOVI ARRIVATI agricoltori E DANNO VITA AD UNA OMOGENEITÁ CULTURALE, E NATURALMENTE A UNA ASSIMILAZIONE GENETICA COME STIRPE

7.500 anni fa circa

I NUOVI ARRIVATI HANNO CON SE' NUOVI E PIU' PROGREDITI MEZZI, FRA CUI SPICCANO I PRIMI OGGETTI DI SELCE, I PRIMI FALCETTI PER I RACCOLTI,  POI SEGUIRANNO PIU' TARDI QUELLI MIGLIORI IN OSSIDIANA.

7.400 anni fa circa

QUESTI PROCESSI CULTURALI COM' E' OVVIO NON EBBERO LUOGO SIMULTANEAMENTE IN TUTTE LE PARTI DEL CONTINENTE, MA COL NOMADISMO IN DIVERSI PERIODI, DIEDERO VITA A DIVERSI ASPETTI E A DIVERSE FASI DI LENTO OPPURE VELOCE SVILUPPO NEI VARI TERRITORI

7.350 anni fa circa

TALMENTE DIVERSE, LENTE E COSI' POCO MUTUANTI IN ALCUNE ZONE CHE A DISTANZA DI 7350 ANNI ESISTONO ANCORA TRIBU' CHE NON HANNO ASSIMILATO NULLA DELLE NOSTRE ANTICHE CIVILTA', MA HANNO CONSERVATO SOLO LA PROPRIA, QUELLA ARCAICA

7.325 anni fa circa

GLI Ainu' TUTT'OGGI SONO IN PERIODO NEOLITICO, CONOSCONO SOLO 600 VOCABOLI, NON CONOSCONO I VERBI CHE ESPRIMONO PASSATO-FUTURO, NON SANNO CONTARE, E NON HANNO NESSUN TABU' SESSUALE, CONVINTI CHE IL SESSO SIA LA PARTE DEL NOSTRO CORPO  PIU' APPREZZABILE PERCHE' VI SI GENERA LA VITA.

7.300 anni fa circa

A CATAL-HUIUK, (IN TURCHIA) APPAIONO NEI RESTI archeologici 12 STRATI DELLA CITTA'. IN QUELLO DI QUESTO PERIODO POSSIAMO RITROVARE MOLTE COSE INTERESSANTI DI QUEL TEMP, CHE CI INDICANO IL TIPO DI CIVILTA'

RESTI DI SCHELETRI DI ADDOMESTICATE PECORE E CANI, COLTIVAZIONE INTENSA DELL' ORZO, GRANO, PISELLI, ARACHIDI, MANDORLE; MOLTE CERAMICHE LUCIDATE CHE ORA ALCUNE APPAIONO EGREGIAMENTE  DIPINTE

7.000 anni fa circa

Presso la Punta della Mortola (nella provincia di Imperia) è stato scoperto un bivacco all'aperto di cacciatori e pescatori, risalente a circa 7000 anni a.C., a giudicare dallo strumentario raccolto in una piccola area che corrisponde al fondo di una capanna: utensili in forma triangolare, punte e lamette a dorso, bulini e microbulini ecc., in parte usati per armare arpioni in legno. 
Un altro bivacco, infine, è stato individuato a Pian del Re presso San Romolo, nei pressi della necropoli a tumuli de11'età del Ferro; altre tracce mesolitiche provengono dalle zone circostanti.


6.900 anni fa circa

SE IN OCCIDENTE I NOSTRI PASTORI HANNO APPENA SCOPERTO ALCUNI OGGETTI IN SELCE, NEL VICINO ORIENTE STA DECOLLANDO L'OSSIDIANA CHE PORTA CAMBIAMENTI NOTEVOLI NEGLI UTENSILI; CON L'OSSIDIANA PIU'  RESISTENTE PER CERTI USI

6.800 anni fa circa

I RIFLESSI DI QUESTA SCOPERTA SI SENTIRANNO IN OCCIDENTE SOLO DOPO QUALCHE CENTINAIA DI ANNI, MERITO DI POPOLAZIONI ERRANTI FUGGITE PER GUERRE O PER TERRIBILI PESTILENZE DALL' ASIA

6.714 anni fa circa

IN ANATOLIA ESISTA GIA' LA METALLURGIA (a martellatura) MA SONO SEGRETI CHE VENGONO CUSTODITI FIN QUANDO I Popoli del Mare STERMINERANNO GLI ITTITI E LA PESTE FARA' IL RESTO (gli scampati in Italia, vedi 1210 A.C.)

L'ETÀ DEI METALLI

Per centinaia di migliaia di anni, gli umani hanno lavorato per sfaldatura e levigatura dei materiali NON plastici come la selce, l'ossidiana, il basalto, la quarzite, ecc. Questi minerali si sfaldano, si scheggiano perché gli strati costituti da ioni, uniti tra loro da legami ionici, non possono scorrere uno sull’altro per pressione. Gli strati ionici non sono deformabili plasticamente e per battitura gli strati non si deformano ma si scheggiano e si frantumano. 

Diversamente dalla selce, i metalli e le leghe sono formati da atomi, uniti tra loro da legami covalenti estremi. Gli strati un metallo o di una lega possono scorrere uno sull’altro per pressione e pertanto sono deformabili plasticamente  per battitura senza scheggiarsi e rompersi. Battendo un pezzo di ferro meteoritico o di rame o di oro, ecc., gli umani si sono accorti che non si sfaldava ma si piegava assumendo la forma voluta. Con l'estensiva utilizzazione della plasticità dei metalli e delle leghe per produrre manufatti metallici, inizia la RIVOLUZIONE produttiva dell'età Calcolitica (da chalcos il nome greco del rame). Tradizionalmente si distingue tra età CALCOLITICA (in cui si impiega il metallo rame), età del BRONZO (in cui si impiega una lega di rame e stagno) e l'età del FERRO. Questi metalli, e in generale tutti i minerali, sono risorse strategiche, vitali, con altissimo valore di scambio nei baratti. Gli oggetti metallici sono talmente costosi che una volta fuori uso sono riciclati per battitura o per fusione, contrariamente agli oggetti in pietra o ceramica che una volta rotti sono eliminati.

Il passaggio dall'età calcolitica a quella del bronzo ha richiesto un millennio in Egitto e in Mesopotamia, ma solo 200/300 anni nell'Europa occidentale. La transizione è lenta nel Medio Oriente perché probabilmente frenata dalla scarsa presenza di giacimenti di stagno, ma rapida in Occidente dove lo stagno è più abbondante.  

INFLUENZA DELLA PRODUZIONE TECNOLOGICA

Le armi in bronzo hanno contribuito a creare i grandi imperi: l'Egitto Faraonico, l'Assiro-Babilonese, la Creta Minoica, il regno Ittita ecc. Nelle civiltà nate su terreni alluvionali (come l'Egitto lungo le rive del Nilo e la Mesopotamia tra il Tigri e l'Eufrate) i potenziali giacimenti mineralii sono coperti dai sedimenti alluvionali e pertanto non si trovano facilmente. Questo contribuisce a spiegare le guerre dei Faraoni per impadronirsi dei giacimenti metalliferi della Nubia e della penisola del Sinai, della Palestina e della Siria. Si spiegano le guerre espansive delle varie popolazioni della Mesopotamia verso Occidente, la presenza di vaste comunità di commercianti assiro-babilonesi in Anatolia e Siria e le frequentazioni di orientali nell'Europa occidentale. All'incirca nel II millennio BC tre potenze, l'Egitto, l'impero Ittita e gli Assiro-Babilonesi, si contendono, con fasi alterne, la parte mediterranea dell'attuale Sinai, Israele, Libano, Siria cioè della cosiddetta Mezzaluna Fertile che dalla penisola del Sinai si estende fino al delta dell'Eufrate e del Tigri. 

Il passaggio dall'Età del Bronzo a quella del Ferro avviene intorno al 1 300 BC in Anatolia, attorno al 1 200 BC in Egitto e con un ritardo di 200-300 anni nell'Europa Occidentale. Questo non vuol dire che il ferro non fosse conosciuto prima ma solo che il ferro non era prodotto dagli umani prima del 1 200 BC. Ad esempio la presenza di ferro meteoritico è ben documentata in Egitto, in Mesopotamia e in Anatolia da ritrovamenti di scavo anteriori al 1 300 BC. Il ferro meteoritico si distingue dal ferro metallurgico perché il ferro meteoritico è molto ricco in nichel. Con l'età del ferro si entra nella STORIA documentata da fonti letterarie scritte. 

L'Età del Ferro esplode attorno al 1 200 BC con le grandi migrazioni di quelli che gli Egizi chiamarono i Popoli del Nord e del Mare. In un secolo tutti gli equilibri del Vicino Oriente sono sconvolti e in questo una parte non secondaria hanno certamente avuto le nuove armi in ferro. 


6.713 anni fa circa =

4.713 a.C.
 
IL 1° GENNAIO DI QUEST'ANNO, E' LA DATA INIZIO NELL'AMBIENTE ASTRONOMICO DEL GIORNO GIULIANO. TUTTI  NUMERATI DAGLI SCIENZIATI  PROGRESSIVAMENTE.   Quindi questo anno 6.713  CORRISPONDE  e lo nominiamo d'ora in avanti   come il  4.713  a. C.

CONTINUA > 

CRONOLOGIA  GENERALE ALLA PAGINA PRECEDENTE

Sito protetto da Copyright @ Autore: Gonzato Franco, N. di repertorio Siae 9503092