ANNO 1973 (Pagine in costruzione) MESE DI OTTOBRE

8 OTTOBRE - Dopo un attacco di truppe egiziane e siriane, la immediata controffensiva israeliana respinge l'attacco e conserva i territori palestinesi occupati nel 1967. Il 17 ottobre i paesi arabi dell'OPEC decidono di ridurre del 5% la produzione del greggio ai Paesi che appoggiano Israele fino a quando non abbandonerà i territori occupati. L'Onu fin dal '67 con una risoluzione aveva invitato Israele a lasciare liberi i territori, ma un veto degli USA, con stretti rapporti con Israele, aveva sempre bloccato la decisione, scatenando le rivendicazioni dei palestinesi, dando inizio alla faida.

L'embargo dell'Opec, provoca non la mancanza di petrolio, ma fa scattare una grande speculazione. A guadagnarci saranno le compagnie che sostituiscono il greggio arabo, e hanno buon gioco per rincararlo, pur non essendoci nessun motivo di approvvigionamento. In Italia scattano il 23 novembre (vedi ) le misure di austerità. Tutti a piedi! I governanti troveranno una giustificazione nella recessione e nella svalutazione della lira, che invece c'entrava poco e nulla. In Italia si studiano centrali alternative, fra cui le centrali nucleari, ma l'influenza delle società petrolifere ostacolerà le prime e influenzerà con ogni mezzo le seconde, con campagne antinucleari parossistiche, a cui tutti gli italiani abboccheranno.

Poi scoppierà il prossimo anno lo "scandalo dei petroli" (leggeremo il giornale il prossimo febbraio) dove saranno coinvolti i segretari amministrativi dei partiti di governo e dirigenti dell'ENEL per aver preso 30 miliardi di "bustarelle" dall'Unione petrolifera per indurre (con dati falsi) ad aumentare la benzina del 30% e a sviluppare centrali termoelettriche. (se non c'era petrolio perchè dunque proporre centrali termoelettriche?)

 Nel '74 si apriranno delle indagini ci sarà pure un mandato di cattura per il presidente dell'Unione, ma il caso sarà archiviato. Si saprà solo dopo molti anni che l'emergenza petrolio fu solo una grande truffa fatta agli italiani. Le centrali nucleari non si costruiranno, perchè vinceranno gli "ambientalisti", non indifferenti davanti ai soldi dei "capitalisti" petrolieri. Poi paradossalmente l'Italia in seguito acquisterà (e tutt'ora) per il suo fabbisogno, energia elettrica dalla Francia prodotta con centrali nucleari. (gli ambientalisti per essere coerenti dovrebbero spegnere la luce)

 17 OTTOBRE - Abbandona per protesta il Corriere della Sera INDRO MONTANELLI , accusando il direttore Piero Ottone di aver portato il quotidiano su una linea filocomunista. Ma soprattutto è insofferente allo spazio dato a PIER PAOLO PASOLINI che pubblica saltuariamente i suoi interventi. Ma in prima pagina. (saranno poi noti col nome di "Scritti Corsari")

19 OTTOBRE - Sullo scandalo dei fondi neri della Montedison destinati ai partiti (unico a non averli ricevuti solo il PCI) scoppia il caso delle intercettazioni telefoniche. Sotto controllo il magistrato RENATO SQUILLANTE che stava indagando i destinatari delle ingenti somme.(Un nome che ritornerà alle cronache a metà anni '90)

FINE MESE OTTOBRE '73

TORNA INIZIO ANNO

  ALLA PAGINA PRECEDENTE