ANNO 1973 (Pagine in costruzione) MESE DI FEBBRAIO

 

5 FEBBRAIO - Alla Statale di Milano, al centro della cronaca Ŕ MARIO CAPANNA, il leader incontrastato del movimento studentesco, che con altri due colleghi sono arrestati per aver aggredito e percosso il rettore dell'UniversitÓ durante una manifestazione.

12 FEBBRAIO - Il 9 si era svolta una manifestazione a carattere nazionale dei metalmeccanici che indubbiamente a qualcuno dava fastidio. Ricompaiono immediatamente le Brigate Rosse a Torino dove lo sciopero Ŕ stato massiccio. Sequestrano un sindacalista della Cisnal, BRUNO LABATE, lo riempiono di botte, e prima di lasciarlo libero viene rapato a zero e dileggiato tramite i volantini con la stella a cinque punte. "Regolare processo nelle carceri del Popolo" Ŕ l'annuncio.

12 FEBBRAIO - Gli Stati Uniti svalutano il dollaro dell'11 per cento. Sono chiusi i cambi sia in Italia sia nel resto d'Europa. Il giorno dopo, il 13, il ministero del tesoro italiano assieme ad altri Paesi decidono la fluttuazione delle monete. Inizia il deprezzamento della moneta, definito il "serpentone monetario europeo". Gran Bretagna e Italia intendono uscire dal "serpente" per lasciarla libera nella fluttuazione. Alla riapertura dei cambi la lira perde circa un 10%. In pratica Ú una manovra occulta quella italiana che ha come obiettivo di favorire la svalutazione e premiare le esportazioni di pochissime grandi industrie, soprattutto dell'auto/gomma, mentre le importazioni dei beni primari e di prima necessitÓ (che l'Italia non produce, e molti sono gli alimentari) di conseguenza vengono penalizzati. Inizia una carenza che farÓ salire alcuni prezzi alle stelle (soprattutto le carni).

21 FEBBRAIO - Mentre alla Camera si sta discutendo un progetto di legge per reintrodurre il fermo di polizia, manifestazioni si svolgono a Roma e a Napoli dove vari incidenti provocano la morte di un extraparlamentare di sinistra.

FINE FEBBRAIO '73

TORNA INIZIO ANNO


  ALLA PAGINA PRECEDENTE