ANNO 1988 (Pagine in costruzione) MESE DI OTTOBRE

7 OTTOBRE - Una bella notizia per i figli, i nipoti e i pronipoti degli italiani. CIAMPI il governatore della Banca d'Italia, "annuncia" (!) che il debito pubblico in Italia ha raggiunto il 1.000.000 di miliardi.

15 OTTOBRE - Con un clima di deficit e la minaccia di  scioperi in tutto il Paese, De Mita va in visita ufficiale a Mosca a incontrare Gorbaciov, offrendogli l'aiuto economico italiano.

15 OTTOBRE - Gli scioperi dei Cobas continuano, soprattutto quelli delle ferrovie. Ne minacciano uno in grande stile, che dovrebbe paralizzare il paese.
Le delegazioni non sono ricevute, nč i politici nč i sindacati sono disposti a colloquiare con i "ribelli"; eppure sono tanti, visto che si teme una paralisi del traffico ferroviario. Si trova la strada pių rapida per risolvere (?) la situazione. Con la precettazione di 5000 macchinisti. Commette un reato chi non si presenta al lavoro. Una legge del Ventennio fascista. 

Torna inizio anno

  ALLA PAGINA PRECEDENTE

CRONOLOGIA GENERALE