ANNO 1988 (Pagine in costruzione) MESE DI MAGGIO

2 MAGGIO - L' Europa Occidente guarda a Est. Dopo i disordini in Estonia, le manifestazioni di protesta in Armenia, la periferia sovietica è nuovamente in tensione anche in Polonia. Con scioperi e manifestazioni varie, riemerge dall'81 Solidarnosc il sindacato indipendente sorto nel 1980 sull'onda dello sciopero ai cantieri Lenin di Danzica con LECH WALESA presidente del comitato. Nel timore che i suoi eccessi potessero fornire pretesto per un intervento sovietico Jaruzelski lo fece arrestare nell'81 proclamando la legge marziale, mettendo in galera vari esponenti, sciogliendo il sindacato che quindi passò alla clandestinità.
Ora torna a essere il protagonista per un passaggio indolore verso la democrazia e per porre fine al regime comunista, manifestando per la liberazione dei prigionieri politici.
Ma la polizia sgombra i cantieri di Nowa Huta occupati dagli operai.

9 MAGGIO - L'Europa Occidentale guarda anche in Francia. Qui alle elezioni vince MITTERAND.
Il Presidente francese il 14 scioglie il Parlamento e indice elezioni per il 5 giugno. 

7 MAGGIO - In fermento il mondo della scuola. Incontri delle tre organizzazioni sindacali e il ministro della Pubblica istruzione per le trattative del rinnovo dei contratti. Ma i Cobas degli insegnanti hanno fatto "scuola"; non solo ma sorgono altre nuove organizzazioni autonome lo SNALS e la GILDA. E sono proprio questi a sfilare nelle vie della capitale, minacciando il blocco degli scrutini. 

10 MAGGIO . Inizia la "storia infinita"; la "battaglia alla Mondadori tra Carlo De Benedetti e la famiglia Formenton (conquistano il controllo del consiglio d'amministrazione), da un lato, Leonardo Mondadori appoggiato dalla Fininvest di Berlusconi dall'altro quando lo stesso Leonardo non viene più eletto nel consiglio di amministrazione della casa editrice, di cui era fino a questo momento vicepresidente.
Continuano anche le trattative dei due maggiori gruppi chimici Enichem  (pubblico) e Montedison (privato-Gardini) per costituire un unico polo chimico nazionale. In luglio viene definito l'accordo. La nuova denominazione dopo la fusione prenderà dal 1° gennaio il nome di ENIMONT. 
Nel frattempo la Montedison cede l'intera catena di distribuzione della Standa alla Fininvest di Silvio Berlusconi.

17-18 MAGGIO - Triste epilogo sul "caso Tortora". Il popolare presentatore televisivo, protagonista di un memorabile caso giudiziario, e con 22 mesi trascorsi in carcere con un'accusa rivelatasi poi infondata, muore di cancro. ENZO TORTORA aveva 60 anni, e nell'ultima parte della sua vita ha ricoperto la carica di presidente del Partito Radicale. 

22 MAGGIO - Muore a Roma, l'ex segretario del MSI, GIORGIO ALMIRANTE, l'animatore del Movimento Sociale fin dal momento della sua fondazione. Era nato a Salsomaggiore nel 1914. (vedi in Personaggi politici la sua Biografia).

29 MAGGIO - Disgelo fra URSS e USA. Dopo 14 anni che un presidente americano non metteva piede in Russia, Reagan vola a Mosca ad incontrare in un vertice Gorbaciov. Alla fine del vertice non è che concludono molto sui temi scottanti, Reagan ha respinto alcune proposte del leader sovietico e non ha firmato nessun "accordo", ma ha tuttavia lasciato uno spiraglio in un prossimo incontro.

29 MAGGIO - Piccolo test, ma già significativo, nelle elezioni amministrative in 1200 comuni di tre province. Leggero aumento della Dc e del Psi, ma un penalizzante 4% in meno dentro il Pci.
Incredibile aumento nei comuni del Nord del partito "della protesta". La Lega Lombarda in alcuni seggi raggiunge quasi il 10 per cento.

Torna inizio anno


  ALLA PAGINA PRECEDENTE

CRONOLOGIA GENERALE