ANNO 1989 (Pagine in costruzione) MESE DI FEBBRAIO

15 FEBBRAIO - Defezioni dentro il PSDI. Alcuni esponenti del partito ( Pietro Longo e Pier Luigi Romita) si staccano per confluire al partito Socialista di Craxi.

17-21 FEBBRAIO - Si apre a Roma il XVIII Congresso della DC. Era stato già preannunciato prima ancora dall'apertura lo scontro e questo avviene. 
"I capi dorotei hanno deciso di rompere gli indugi: un giro di incontri in queste 48 ore, quindi la scelta del candidato per la segreteria Dc. "Indicheremo quello che nel giro dei colloqui avrà i maggiori consensi". Forlani probabilmente. Ma contro di lui la sinistra potrebbe mettere in campo Martinazzoli. E dopo settimane di inutili mediazioni, allora, nella DC potrebbe esser giunta l'ora dello scontro"
(L'Unità, mercoledì 15 febbraio 1989).

Tutto preso dagli affari degli assetti interni alla Dc, De Mita -il presidente del Consiglio- ha rinunciato ad accelerare i tempi delle scelte  sul risanamento della finanza pubblica.
Se ne parlerà dopo il congresso. Ma quello che si sente dire già in giro, è che dopo l'assise dentro la DC, quello che può aspettarsi il governo è o un rimpasto oppure una crisi al buio. 
Ironizza  Formica da dentro il PSI "E' dei conservatori affrontare i problemi quando sono già marci" e rilancia la vecchia ipotesi di un governo di transizione DC-PSI-PCI.
M a la polemica tra gli alleati si allarga. Le varie sortite di alcuni democristiani, e le classiche marce indietro, irritano Craxi che le bolla "sono tutte odiose".

22 FEBBRAIO - Termina il Congresso DC. La novità non è una novità: Forlani è il nuovo segretario della DC, con un voto massiccio, l'85 per cento. Dunque ai Dorotei si sono aggregate altre correnti favorevoli all'"Uomo nuovo". Fanno scendere in pista ARNALDO FORLANI.
Per De Mita un contentino: quello di presidente, che conta poco, normalmente la si offre questa carica a chi non serve più, o a chi deve restarsene calmo calmo in un angolo.
De Mita che calmo non è ed è convinto di servire ancora, questa carica anodina non gli piace proprio.
Abbozza quasi un anno, poi al successivo congresso, non solo annuncia le dimissioni da presidente ma rompe con la maggioranza forlaniana. 
De Mita sembra voler dire "se volete andare allo sfascio fate pure, ma io non ci sarò".

NOTIZIE DAI TITOLI DEI GIORNALI O TV
NAZIONALI - INTERNAZIONALI - SPORTIVI

FATTI NAZIONALI (in costruzione)

FATTI INTERNAZIONALE
2 febbraio - Venezuela: si insedia il nuovo presidente della repubblica, CARLOS ANDRES PEREZ (66 anni).
2 febbraio - Paraguay: un colpo di stato del generale ANDRES RODRIGUEZ destituisce il dittatore ALFREDO STROESSNER, presidente della repubblica dal 1954.
2-4 febbraio - Cina: visita ufficiale del ministro degli esteri dell' Unione Sovietica EDUARD SHEVARDNADZE. é la prima visita ufficiale di un ministro degli esteri sovietico in Cina dopo 30 anni.
6 febbraio - Polonia: comincia la ''Tavola rotonda" fra 24 esponenti del sindacato ''SOLIDARNOSC'' e 30 rappresentanti del governo, del Poup e dei sindacati ufficiali (Opzz). Il negoziato si conclude il 5 aprile.
8 febbraio - Portogallo: un ''Boeing 707'' della compagnia ''charter'' statunitense ''Independent air'', proveniente dall'Italia e diretto a Santo Domingo, precipita sull' isola Santa Maria (Isole Azzorre); muoiono 144 persone.
11 febbraio - Ungheria: a conclusione del comitato centrale del Posu (comunista), i suoi membri approvano le risoluzioni sull'adozione del sistema pluripartitico e sulla parziale revisione del giudizio sulla rivolta del 1956.
14 febbraio - Iran: l' IMAM KHOMEINI annuncia la condanna a morte dello scrittore indiano residente in Gran Bretagna, SALMAN RUSHDIE, autore del romanzo I versi satanici', ritenuto blasfemo e offensivo per la religione islamica. il 18, RUSHDIE, nascosto in un luogo segreto di Londra, afferma di essere rammaricato per il turbamento provocato dal suo libro e ammette di aver sbagliato nella valutazione della sensibilità religiosa; il 19 l' Imam Khomeini conferma che lo scrittore deve essere ''mandato all'inferno'' anche se pentito. il 7 marzo il parlamento iraniano vota a favore di una rottura delle relazioni diplomatiche con la Gran Bretagna.
15 febbraio - Afghanistan: si conclude il ritiro delle forze armate dell' Unione Sovietica in applicazione degli accordi firmati il 14 aprile '88 a Ginevra. L' ultimo soldato ad attraversare la frontiera é il generale BORIS GROMOV, comandante del contingente militare sovietico in Afghanistan.
17 febbraio - Marocco: con la firma del trattato da parte dei cinque Capi di Stato nasce l'Unione del Magreb arabo, formato da Marocco, Algeria, Tunisia, Libia e Mauritania.
23 febbraio - Algeria: con un referendum gli elettori approvano la nuova costituzione che prevede il pluralismo politico e la liberalizzazione economica.
27 febbraio-6 marzo - Venezuela: dopo l' entrata in vigore del piano d' austerità, in tutto il paese avvengono delle rivolte contro l'aumento dei prezzi e l'alto costo della vita. Secondo fonti ufficiali i morti sono più di 250 (tra 300 e 500 secondo i giornali venezuelani).


FATTI SPORTIVI (in costruzione)

FINE FEBBRAIO

Torna inizio anno

  ALLA PAGINA PRECEDENTE