ANNO 1989 (Pagine in costruzione) MESE DI MARZO

a1989f.JPG (14614 byte)

 

(approfondimento in costruzione)

 

 

 

8 MARZO - La polemica sull'ora di religione non si placa, neppure con la sentenza della Corte Costituzionale, che ha deciso che non si può imporre allo studente l'obbligo di seguire una materia alternativa all'ora di religione. Insomma che è meglio che in quell'ora, se vuole, lo studente può scegliere di far nulla. Qualcuno aveva proposte interessanti per impiegare in alternativa quell'ora, subito bloccato "se è troppo interessante all'ora di religione non va più nessuno".

17-22 MARZO - Si svolge a Roma il XVII congresso del PCI. Il risultato lo abbiamo già riferito in apertura anno. Alla proposta di aprire un ampio processo di rinnovamento dentro il partito, Occhetto ha affermato che sarà "radicale" questo  rinnovamento. Le notizie delle "elezioni terremoto" in Russia, che appaiono come una "seconda rivoluzione", stanno sconvolgendo nella sua sofferta riflessione anche il Pc italiano.

Mai le elezioni in un paese come l'Unione Sovietica sono state seguite nel resto del mondo con tanto interesse o almeno con tanta curiosità. Si ha comunque la certezza che in Russia qualcosa cambia in  profondità. E che il mondo della democrazia sta allargando i suoi confini. Quello che è avvenuto è uno scontro traversale tra società e partito. ("E' un passo nella giusta direzione" si affretta a dire Washington). Sono andate in frantumi le corporazioni dentro il partito, le gilde dei burocrati,  hanno vinto per la prima volta i candidati del popolo.

Il voto - e lo leggiamo sul giornale in apertura - ha sconvolto l'Urss e Mosca. Eltsin - il "kamikaze della perestrojka" ha ottenuto l'89,44 per cento dei voti.

Come non restare indifferenti anche in Italia. Occhetto (che si troverà a vivere quest'anno altri due grandi sconvolgimenti) ha quindi cercato con le sue deboli forze di proporre un "radicale rinnovamento" dentro il partito. Chè è stato anche accettato, visto che ha ricevuto un plebiscitario consenso nella riconferma a segretario; solo due voti contrari.
Ma il bello deve ancora venire; tutta l'Unione Sovietica è in fermento, e se Eltsin sta trionfando a Mosca, anche nelle repubbliche baltiche - soprattutto in Lituania- e in Armenia avanzano i partiti indipendenti, con la maggior parte dei voti che vanno a quelli che fino a ieri chiamavano "ribelli".

Poi a Maggio accadono anche i traumatici fatti in Cina. Ma nonostante questi, quelli già accaduti e gli eventi ancora più straordinari che accadranno a novembre, una soluzione "chiara e senza pasticci" che aveva chiesto Occhetto in un Congresso straordinario all'indomani della caduta del "muro", non viene fuori, anzi "non è chiara ed è proprio un bel pasticcio" che peggiorerà la soluzione del problema. Invece di ricostruire il proprio partito con idee autonome, lo si vuole invece traghettare dentro un partito che ha le sue idee, che purtroppo non conciliano con un terzo dei delegati del PCI e, (ma questo lo apprenderà con molto ritardo, quando il PCI scenderà al 16% ) non accostano soprattutto gli elettori (che indubbiamente non si conoscono).

22 MARZO - Nelle meschinità di casa nostra invece, scoppia a Roma lo "scandalo delle merendine". Apprendiamo così che le tangenti non si prelevano solo da 13 milioni di barili di petrolio, ma anche nelle banali refezioni scolastiche. Gli appalti per queste, si affidano a chi offre l'"obolo".
Le irregolarità nelle assegnazioni, vengono fuori, le incriminazioni  coinvolgono la giunta e lo stesso sindaco Pietro Giubilo (DC) costretto alle dimissioni.
Il 16 aprile Giubilo su Paese Sera, si sfoga in una intervista: " Se parlassi io...". Giubilo intanto spiega perchè la DC non cederà il sindaco ai socialisti, "al  "No" posto dal PSI al terzo sindaco Dc, anche la Dc avrà da dire qualcosa: cioè un altro No!"

NOTIZIE DAI TITOLI DEI GIORNALI O TV
 INTERNAZIONALI e SPORTIVI

FATTI NAZIONALI (in costruzione)

FATTI INTERNAZIONALE
5-7 marzo - Cina: a Lhasa, nel Tibet, manifestazioni anticinesi sono represse dalla polizia. secondo fonti ufficiali i morti sono 16, ma altre fonti affermano che le persone uccise sono oltre 50 e i feriti più di 200. L' 8 il primo ministro LI PENG proclama la legge marziale nel Tibet.
10 marzo - Stati Uniti: il senato respinge la nomina di JOHN TOWER alla carica di segretario alla difesa. L'11 il presidente GEORGE BUSH nomina il deputato repubblicano DICK CHENEY nuovo segretario alla difesa. Il 17 il senato conferma la nomina.
12 marzo - Madagascar: con circa il 63% dei voti DIDIER RATSIRAKA é rieletto per la terza volta presidente della Repubblica.
14 marzo - Svizzera: muore ZITA D' ASBURGO (96 anni) ultima imperatrice d' Austria e regina d' Ungheria.
14 marzo - Libano: il generale AOUN, capo del governo militare cristiano, annuncia l' inizio della ''guerra di liberazione'' Contro la Siria. In sei mesi i duelli d'artiglieria causano la morte di oltre 6000 mila persone.
16 marzo - Unione Sovietica: su proposta del segretario generale, MIKHAIL GORBACIOV, il comitato centrale del Pcus approva alcune riforme che prevedono diverse forme di proprietà della terra.
19 marzo - Salvador: il candidato del partito di estrema destra ''arena", ALFREDO CRISTIANI, vince con il 53,8% dei voti le elezioni presidenziali; la bassa affluenza alle urne (circa il 50% degli elettori) é dovuta in parte al boicottaggio della guerriglia. Il neo presidente cristiani si insedia il primo giugno.
23 marzo - Jugoslavia: l' assemblea del KOSOVO approva gli emendamenti alla costituzione della SERBIA che prevedono una minore autonomia delle regioni del Kosovo e Vojvodina. Le proteste della popolazione albanese causano 24 morti, fra cui due poliziotti.
24 marzo - Stati Uniti: dopo essersi arenata nel golfo dell'Alaska, la super petroliera americana ''Exxon Valdez'' scarica in mare circa 150 mila barili di petrolio. E' il pi ' grave caso di inquinamento marino nella storia degli Stati Uniti.
26 marzo - Unione Sovietica: nel primo turno delle elezioni per il congresso dei deputati del popolo sono eletti 1958 deputati su 2250. gli elettori si pronunciano per il cambiamento e la democrazia: a Mosca, BORIS YELTSIN ottiene l'89,4% dei voti; a Leningrado, non é eletto il segretario del partito della città e membro del Politburo, YURI SOLOVIOV. in Lituania sui 33 candidati eletti, 31 sono del ''fronte popolare lituano'', in Estonia 15 (su 30) sono candidati del ''fronte popolare''. il secondo turno si svolge il 9 aprile e il 14 maggio.
28 marzo - Iran: si dimette l'ayatollah HUSSEIN ALI MONTAZERI (66 anni) successore designato dell'IMAM KHOMEINI alla carica di capo spirituale della Repubblica islamica.
29 marzo - Belgio: sconosciuti uccidono l'imam ABDULLAH AL AHDAL, capo spirituale di tutti i musulmani del Benelux. Ahdal (sunnita) aveva ricevuto minacce di morte per la vicenda del libro ''i versi satanici''. il 31 marzo a Beirut il gruppo fondamentalista ''jund al haqq'' rivendica l' uccisione dell' imam.
29 marzo - Stati Uniti: il film ''Rain man'' di Barry Levinson, con Dustin Hoffman, ottiene gli Oscar per il migliore film, regia e migliore attore protagonista.

FATTI SPORTIVI (in costruzione)

FINE MARZO

Torna inizio anno

  ALLA PAGINA PRECEDENTE