ANNO 1996 (Pagine in costruzione) MESE DI GENNAIO

11 GENNAIO - Il presidente del Consiglio DINI, conferma le dimissioni del governo tecnico che erano state respinte a dicembre.

15 GENNAIO - Il presidente della Repubblica SCALFARO avvia le consultazioni, ed avverte: o riforme o elezioni. Il PDS avanza proposte di elezione diretta del premier, un cancellierato. Proposta respinta all'interno dell'Ulivo di Prodi e dal PPI, che rifiutano anche una mediazioni di D'Alema con il Polo. Contrario anche FINI di AN, favorevole alle elezioni anticipate e al presidenzialismo. E' convinto che il Polo è in difficoltà e che AN nelle elezioni supererà Forza Italia.
 Liti nel Polo di CCD e CDU che invitano Berlusconi  (che cerca di smussare) ad abbandonare la posizione di Fini. Ma liti anche dentro AN; si sfiora la rottura con Fisichella che minaccia di abbandonare AN. 

19 GENNAIO - Latte e miele in Tv nell'incontro con D'Alema e Berlusconi. Parlano entrambi di grandi riforme. Un governo di larghe intese. Possibili accordi per riscrivere la Costituzione. Ma i giorni seguenti le posizioni sono intransigenti sia nei due schieramenti che all'interno delle due coalizioni.  Il problema nel Polo è AN, nel centrosinistra è l'Ulivo Prodi e il PPI.

22 GENNAIO - L'impressione che si ha è che D'Alema non vuole le elezioni perchè ha paura di perderle. Anche perchè è convinto che l'alleato Prodi non sia la persona giusta per attrarre i voti moderati. Intanto al Quirinale con vari incontri si cerca di formare un "governo di larghe intese".

FINE GENNAIO

PAGINA INIZIALE DELL'ANNO   CONTINUA CON IL MESE DI FEBBRAIO > >