HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

vedi stesso periodo "RIASSUNTI STORIA D'ITALIA"

ANNO 1750

*** L'INGHILTERRA  E LE COLONIE
***  FILIPPO di BORBONE, A MODENA

LA POPOLAZIONE MONDIALE E' DI CIRCA 694.000.000.
L'ITALIA HA 17.000.000 DI ABITANTI


*** E' di quest'anno la "precaria" alleanza che l'Inghilterra  stabilisce con l'Impero di Maria Teresa e con la Russia; convenzione già concepita nel 1746, in funzione antifrancese. 

*** Ma nulla impedisce agli inglesi di svolgere  colloqui diplomatici con i Francesi; i temi in discussione sono alcuni problemi sorti nei confini in America settentrionale del Canadà francese.
Un "boccone" il Canadà, che interessa moltissimo la Gran Bretagna, e non sono escluse, nel favorire e poi impegnare la Francia contro la Prussia, la Russia o l'Impero, queste mire oltre l'Atlantico.
(Poi si sarà il famoso "rovesciamento delle alleanze", ma all'Inghilterra lo scopo principale era stato raggiunto comunque: far dissanguare la Francia in una guerra qualsiasi sul continente).

*** MARIA TERESA d'Austria, in Lombardia, con i suoi funzionari istituisce un accurato catasto immobiliare su tutto il territorio. Il suo sistema fiscale sulla proprietà immobiliare, in seguito sarà mutuato da quasi tutti i governi occidentali (quelli orientali, soprattutto in Cina, il Catasto era stato introdotto ancora nell'anno 1063 dal ministro delle finanze Wang, che creò anche il consorzio agrario di Stato e nelle scuole gli esami di Stato per i funzionari pubblici).

*** ITALIA - L'avvenuta successione nel ducato di Parma e Piacenza di FILIPPO di BORBONE, quarto figlio di Filippo V di Spagna e fratello del Re di Napoli Carlo (che si farà anche lui onore, nonostante la sua giovane età), porta nel ducato una serie di riforme ispirate all'illuminismo.
Vissuto alla corte di Madrid, sposato (1739) a Luisa Elisabetta, figlia di Luigi XV, Filippo ottenuto dopo la pace di Aquisgrana il ducato, grazie alla moglie (vissuta dentro quella grande fucina di cultura che era Versailles) e con un capace ed intelligente ministro, Guglielmo di Tillot, trasformò la città di Parma in uno dei centri di cultura  europea.

*** A Vienna in piena attività i due grandi musicisti HAYDN e GLUCK.
*** Muore invece Johann Sebastian Bach. Una delle sue ultime apparizioni, quasi ormai cieco sono quelle nella corte di Federico II di Prussia, che oltre a fare le guerre, è capace di scoprire i geni di ogni arte che si aggirano in questi tempi in Europa, e di invitarli al suo Palazzo, rivaleggiando con Versailles.

*** BUFFON fa un'audace affermazione: ipotizza che la Terra abbia 75.000 anni, e che la vita sia apparsa sul pianeta circa 40.000 anni fa. Gli ridono dietro, e molti lo perdonano "dato il nome che porta può permettersi di dire quello che vuole".

Anche le considerazioni di Voltaire sono molto singolari. Piu' portato ai problemi filosofici e politici che non su quelli scientifici, anche il grande filosofo è scettico e scrive sarcastici commenti. Sui fossili che in questo periodo stanno appassionando gli studiosi con una ridda di ipotesi riguardo all'età della Terra, lo stesso Voltaire sorvola la questione; restando legato a quella dei teologi: che sostengono che i fossili sono "scherzi della natura". Mentre altri teologi sostenevano che erano i resti di quel diluvio universale accennato dalla Bibbia. Testo divino che poneva l'età della Terra con la creazione del mondo nel 4004 avanti Cristo. Il teologo Lightfoot nel  1675 lo aveva fissato (dopo discussioni di secoli) con una sua certezza matematica: Dio aveva creato il mondo alle ore 9 del mattino del 26 ottobre, appunto del 4004 a.C.

 CONTINUA ANNO 1751 >